Sezione dedicata a droghe ad alta probabilità di dipendenza e/o morte

Una buona idea può davvero fare la differenza
NickLess
Messaggi: 34
Iscritto il: gio ago 02, 2018 2:48 am

Sezione dedicata a droghe ad alta probabilità di dipendenza e/o morte

Messaggio da NickLess » mar ott 01, 2019 9:32 pm

Che ne pensate di creare una sezione, dove mettere/spostare tutte le discussioni che trattino droghe ad alta probabilità di creare dipendenza e/o morte? (tipo l'eroina)

La sezione dovrebbe avere un nome chiaro, tipo "Attenzione: droghe ad alta probabilità di dipendenza/morte"

Questo, in modo da dividere bene il tipo di discussioni che girano sul forum, e anche avere un messaggio chiaro dove si sta entrando.

https://www.avalonmagicplants.com/

Avatar utente
tropopsiko_23
Moderatori
Messaggi: 1328
Iscritto il: mer ott 28, 2015 10:33 pm

Re: Sezione dedicata a droghe ad alta probabilità di dipendenza e/o morte

Messaggio da tropopsiko_23 » mer ott 02, 2019 1:41 am

Mh, e questa "alta probabilità" in base a cosa viene decisa? A sentimento? :mrgreen:
X

NickLess
Messaggi: 34
Iscritto il: gio ago 02, 2018 2:48 am

Re: Sezione dedicata a droghe ad alta probabilità di dipendenza e/o morte

Messaggio da NickLess » mer ott 02, 2019 2:00 am

Durante gli scorsi mesi mi erano passate sotto mano varie ricerche a riguardo, più fondi dove viene indicato per quali droghe è difficile il dosaggio.
Ci sono vari siti, come ad esempio https://psychonautwiki.org, dove si trovano questo genere di informazioni.
Immagino che per i più esperti del campo (tipo non io) conoscano anche altre fonti a riguardo.

Tirar Puede Matar
Messaggi: 201
Iscritto il: mer mar 28, 2018 3:22 pm

Re: Sezione dedicata a droghe ad alta probabilità di dipendenza e/o morte

Messaggio da Tirar Puede Matar » mer ott 02, 2019 9:42 am

Questa sorta di distinzione discriminatoria, tra l'altro tipica degli assuntori di droghe, è molto comica, seppur ipocrita.
Credi forse che gli psichedelici non causino dipendenza e/o morte?
Che solo l'eroina e gli oppiacei siano le sostanze pericolose?
TUTTA la droga fa male, è causa di deperimento mentale e fisico e NON fa bene.
Queste divisioni in categorie lasciamole a chi non capisce nulla di droghe,e soprattutto non le usa.

Danielarturo
Messaggi: 54
Iscritto il: sab mar 09, 2019 7:58 pm

Re: Sezione dedicata a droghe ad alta probabilità di dipendenza e/o morte

Messaggio da Danielarturo » mer ott 02, 2019 11:50 am

Le sostanze 'psicodeliche' (che per me sono quelle tipo dmt mescalina psilocina ibogaina ecc) non creano dipendenza.
Volevo solo chiarire questa cosa. Adiós.

Avatar utente
Invernomuto
Messaggi: 576
Iscritto il: lun lug 17, 2017 6:02 pm

Re: Sezione dedicata a droghe ad alta probabilità di dipendenza e/o morte

Messaggio da Invernomuto » mer ott 02, 2019 12:25 pm

io l' idea la appoggio, chi ha un po di esperienza a 360 gradi sa bene che una cosa è un acido e una cosa è basare o fumare eroina, nei boschetti della droga non vendono dmt ma eroina e cocaina, i veri tossici temono gli psichedelici perchè "gli fanno venire le paranoie..."

Avatar utente
Pregiudicato
Messaggi: 235
Iscritto il: lun ago 13, 2018 4:29 pm

Re: Sezione dedicata a droghe ad alta probabilità di dipendenza e/o morte

Messaggio da Pregiudicato » mer ott 02, 2019 1:30 pm

Invernomuto ha scritto:
mer ott 02, 2019 12:25 pm
I veri tossici temono gli psichedelici perchè "gli fanno venire le paranoie..."
Wow...che frase ricercata, complimenti, non ci avevo mai pensato!😊

Ps chi dice: dipendenza e morte con psichedelici...😊 rido x non piangere...pensare, informarsi e poi parlare, mi sa che non lo insegnano a tutti...

Avatar utente
El Indio
Messaggi: 52
Iscritto il: mar apr 09, 2019 7:58 pm

Re: Sezione dedicata a droghe ad alta probabilità di dipendenza e/o morte

Messaggio da El Indio » mer ott 02, 2019 2:55 pm

Favorevole alla proposta.
Senza voler riaprire una polemica, per me le sostanze non sono tutte uguali, non sono tutte pericolose allo stesso modo, non c'è lo stesso rapporto rischio/beneficio. Alcune sostanze, se trattate con la giusta attenzione, cura, rispetto e preparazione, espandono la coscienza, tant'è che sono usate da migliaia di anni da ogni popolo a scopo spirituale, mistico, religioso, divinatorio. Altre sostanze la coscienza la ottundono, vengono utilizzate dagli Occidentali per questo motivo, o comunque, volenti o nolenti, si ottengono prevalentemente questi effetti. Resta da vedere quali criteri adottare per scegliere come effettuare la distinzione. Ovvio che qualcuno potrebbe rimanerne scontento.

Avatar utente
Invernomuto
Messaggi: 576
Iscritto il: lun lug 17, 2017 6:02 pm

Re: Sezione dedicata a droghe ad alta probabilità di dipendenza e/o morte

Messaggio da Invernomuto » mer ott 02, 2019 3:10 pm

si vero forse son stato un po grezzo ma dalla mia esperienza di vita le persone che ho conosciuto piu' infognate dalla droga stanno ben lontane dall lsd

Tirar Puede Matar
Messaggi: 201
Iscritto il: mer mar 28, 2018 3:22 pm

Re: Sezione dedicata a droghe ad alta probabilità di dipendenza e/o morte

Messaggio da Tirar Puede Matar » lun ott 07, 2019 11:11 am

Invernomuto ha scritto:
mer ott 02, 2019 3:10 pm
si vero forse son stato un po grezzo ma dalla mia esperienza di vita le persone che ho conosciuto piu' infognate dalla droga stanno ben lontane dall lsd
Io invece conosco tossici all'ultimo stadio che hanno iniziato con, e usano tutt'ora, LSD.
Non vuol dire nulla, e assolutamente l'LSD non è innocuo, anzi. Inoltre causa abuso e dipendenza similarmente ad altre droghe non psichedeliche, oltre a danni psichici non indifferenti.

Io farei inoltre molta attenzione a parlare di espansione od ottundimento di coscienza visto che, al di fuori di un percorso psicologico che sia seguito da uno psichiatra o da una guida "sciamanica", l'uso che se ne fa è puramente mirato allo sballo, e non certo alla crescita interiore.

Avatar utente
El Indio
Messaggi: 52
Iscritto il: mar apr 09, 2019 7:58 pm

Re: Sezione dedicata a droghe ad alta probabilità di dipendenza e/o morte

Messaggio da El Indio » mar ott 08, 2019 11:29 am

Tirar Puede Matar ha scritto:
lun ott 07, 2019 11:11 am

Io farei inoltre molta attenzione a parlare di espansione od ottundimento di coscienza visto che, al di fuori di un percorso psicologico che sia seguito da uno psichiatra o da una guida "sciamanica", l'uso che se ne fa è puramente mirato allo sballo, e non certo alla crescita interiore.
Puramente no dai, forse prevalentemente.
E' certamente vero che in Occidente la stragrande maggioranza delle persone usa gli psichedelici, come tutte le altre droghe, per sballarsi, ma questo è un problema culturale più che della droga in sè. Le piante allucinogene vengono definite anche enteogene, neologismo derivante dal Greco che significa "rivelatrici della divinità interiore", cioè che favoriscono esperienze mistiche e spirituali. Molti anche in Occidente usano queste sostanze con questa motivazione, anche se non si appoggiano ad intermediari come sciamani o psicologi. Altre droghe invece hanno come obiettivo lenire dolore fisico e sofferenza psicologica, dimenticare i problemi e il mondo, rendere più sopportabile il peso della vita. Non sto dicendo che non abbiano anche queste la loro utilità, sto dicendo che ogni sostanza ha determinate caratteristiche specifiche con effetti ben diversi. E' vero che ci sono persone che usano le droghe psichedeliche per crearsi un'altra realtà, una "realtà artificiale", ma la caratteristica principale di queste sostanze è l'espansione della Coscienza, non l'ottundimento.

Tirar Puede Matar
Messaggi: 201
Iscritto il: mer mar 28, 2018 3:22 pm

Re: Sezione dedicata a droghe ad alta probabilità di dipendenza e/o morte

Messaggio da Tirar Puede Matar » mer ott 09, 2019 9:28 am

No Indio,
non concordo per nulla. Che gli psichedelici possano ampliare la coscienza, ne sono pienamente d'accordo, Ma ciò avviene SOLO se si intraprende un percorso, che include anche l'assunzione di questi, ma non è l'unica cosa.
Se presi in solitaria, lo scopo o comunque il risultato è sempre quello nudo e crudo dello sballo, inteso come estraniamento dalla realtà, che non è altro che lo stesso effetto che ricerca chi assume eroina, cocaina, meth ecc.
Quanti di quelli che assumono psichedelici lo fanno seguendo un rituale, e seguiti da una guida? forse lo 0,1%? Direi in ogni caso una percentuale più che trascurabile, e che, di fatto, include gli psichedelici nelle droghe che ottundono la coscienza, dato che viene usato con tale scopo dal 99,9% degli utilizzatori.
E questo lo dico con rammarico, non certo con gioia. Lo stesso Hoffman, nel suo libro, ha enormi rimpianti sull'abuso che si fece della sua "invenzione", l'LSD, piuttosto che inserirlo in programmi di cura psichiatrica, in cui avrebbe enormi potenzialità.

Abeja G.
Messaggi: 680
Iscritto il: mer ott 14, 2015 2:42 pm

Re: Sezione dedicata a droghe ad alta probabilità di dipendenza e/o morte

Messaggio da Abeja G. » mer ott 09, 2019 11:23 am

Tutte?

Avatar utente
Pregiudicato
Messaggi: 235
Iscritto il: lun ago 13, 2018 4:29 pm

Re: Sezione dedicata a droghe ad alta probabilità di dipendenza e/o morte

Messaggio da Pregiudicato » mer ott 09, 2019 4:58 pm

Tirar Puede Matar ha scritto:
mer ott 09, 2019 9:28 am
No Indio,
non concordo per nulla. Che gli psichedelici possano ampliare la coscienza, ne sono pienamente d'accordo, Ma ciò avviene SOLO se si intraprende un percorso, che include anche l'assunzione di questi, ma non è l'unica cosa.
Se presi in solitaria, lo scopo o comunque il risultato è sempre quello nudo e crudo dello sballo, inteso come estraniamento dalla realtà, che non è altro che lo stesso effetto che ricerca chi assume eroina, cocaina, meth ecc.
Quanti di quelli che assumono psichedelici lo fanno seguendo un rituale, e seguiti da una guida? forse lo 0,1%? Direi in ogni caso una percentuale più che trascurabile, e che, di fatto, include gli psichedelici nelle droghe che ottundono la coscienza, dato che viene usato con tale scopo dal 99,9% degli utilizzatori.
E questo lo dico con rammarico, non certo con gioia. Lo stesso Hoffman, nel suo libro, ha enormi rimpianti sull'abuso che si fece della sua "invenzione", l'LSD, piuttosto che inserirlo in programmi di cura psichiatrica, in cui avrebbe enormi potenzialità.
Ti sbagli...Hoffman è deluso dal fatto che la massa abbia messo le mani sull'lsd senza cogliere il suo potenziale, ma per il semplice sballo, d'altronde sapeva benissimo (e lo afferma nel libro) che artisti, scrittori, gente di cultura per dire, ecc. avrebbero messo le mani su tale sostanza per sfruttare tutto il suo potenziale. Penso sia sbagliato generalizzare e parlare di percentuali, le persone ignoranti e terra-terra (per così dire) esisteranno sempre, i numeri non contano nulla! È a causa del tuo stesso ragionamento che esiste il proibizionismo! Ognuno deve prendersi le proprie responsabilità!
Secondo non penso sia necessario possedere una guida per crescere spiritualmente...d'altronde, non esiste miglior interprete di se stessi! Tutto ciò di cui hai bisogno viene da dentro (può sembrare una contraddizione...ma in fondo tu non guarisci/cresci grazie alla droga (psichedelico) in se, questa unicamente ti mette in un mood adatto a compiere tale percorso)

Tirar Puede Matar
Messaggi: 201
Iscritto il: mer mar 28, 2018 3:22 pm

Re: Sezione dedicata a droghe ad alta probabilità di dipendenza e/o morte

Messaggio da Tirar Puede Matar » mer ott 09, 2019 5:30 pm

Nel suo libro afferma testualmente che prova grande rammarico per l'uso come droga che si è fatto del suo bambino difficile, invece che come farmaco.
Le percentuali sono l'unica cosa che conta, se il 99% dei consumatori di una tal sostanza la usa per estraniarsi dal mondo, quella sostanza viene classificata come estraniante dal mondo, mi sembra anche ovvia come logica, e tutt'altro che proibizionista ( di cui non colgo il nesso, sinceramente).
Se vuoi crescere spiritualmente devi intraprendere un percorso, per condurti in tal percorso serve una guida, se no stai solo perdendo tempo ( se lo fai con quello scopo), o stai usando la sostanza solo e semplicemente per alterarti la coscienza. Lo sapevano bene gli antichi utilizzatori di sostanze psichedeliche, che le assumevano solo e soltanto sotto la guida degli sciamani.

Avatar utente
era
Messaggi: 529
Iscritto il: gio feb 15, 2018 7:51 pm

Re: Sezione dedicata a droghe ad alta probabilità di dipendenza e/o morte

Messaggio da era » mer ott 09, 2019 7:09 pm

Pregiudicato ha scritto:
mer ott 09, 2019 4:58 pm
..non penso sia necessario possedere una guida per crescere spiritualmente...
Vero. La crescita spirituale individuale, condotta senza altri porta all'identificazione del se quale creatura che si porge dinnanzi al creato. Quindi è il creato a fare da sciamano.
È vero anche che il creato è composto da entità, quindi ci si troverà sempre di fronte a una guida che illuminerà l'iniziazione. Ma in questo esempio parleremmo di spirito guida, se non è già in voga seguire le entità mobili ancora materiali.
Quindi sciamano o no, è una questione di imboccare la via più adatta.

Avatar utente
Aryaman
Messaggi: 1236
Iscritto il: sab set 12, 2015 6:52 pm

Re: Sezione dedicata a droghe ad alta probabilità di dipendenza e/o morte

Messaggio da Aryaman » mer ott 09, 2019 7:25 pm

Allora,
ci ho pensato. Attualmente la struttura del forum è quella di una oggettiva divisione in base a parametri che non dipendono né da come si vede la sostanza, né da quale sia l'opinione al riguardo.

Aprire una sezione "droghe pericolose" vorrebbe dire esprimere un giudizio che non mi sentirei di supportare. Tutte le droghe sono pericolose, tutte hanno dei punti delicati, e vorrei che ne si potesse fare una osservazione senza lenti morali, senza alcuna distorsione. Se qualcuno si droga di qualcosa che potremmo chiamare pesante, chessò, eroina, mi piacerebbe che potesse parlarne insieme a tutti gli altri senza che si faccia "l'angolino dei tossici".

Capisco che alcune droghe esprimano queste caratteristiche di mortalità in maniera più spinta, ma è una questione di gradi (alcune più, alcune meno), non ci sono linee tracciate, e io non me la sento di tracciarle.

Oltre ciò si complicherebbe tutto. Lo stramonio dove va? Piante o roba pericolosa? Dove va l'oppio? Dove vanno le benzodiazepine, o il vino? Per noi mod sarebbe una cosa da mani nei capelli.

Tirar Puede Matar
Messaggi: 201
Iscritto il: mer mar 28, 2018 3:22 pm

Re: Sezione dedicata a droghe ad alta probabilità di dipendenza e/o morte

Messaggio da Tirar Puede Matar » gio ott 10, 2019 8:43 am

era ha scritto:
mer ott 09, 2019 7:09 pm
Vero. La crescita spirituale individuale, condotta senza altri porta all'identificazione del se quale creatura che si porge dinnanzi al creato. Quindi è il creato a fare da sciamano.
È vero anche che il creato è composto da entità, quindi ci si troverà sempre di fronte a una guida che illuminerà l'iniziazione. Ma in questo esempio parleremmo di spirito guida, se non è già in voga seguire le entità mobili ancora materiali.
Quindi sciamano o no, è una questione di imboccare la via più adatta.
La crescita spirituale individuale si porta avanti con pratiche quali la meditazione, se si assumono sostanze, ci si sottopone ad un rischio considerevole, in quanto queste simulano l'azione di sostanze naturalmente presenti nel nostro corpo, andando però ad alterare delicati equlibri, che possono anche esser danneggiati irreparabilmente.
In altre parole, l'espansione di coscienza usando droghe va usata con parsimonia, visti i notevoli rischi di danni che ci sono, e farlo da soli, senza una guida che aiuti il percorso, è altamente illogico, oltreché inutile.
Un percorso infatti comprende una grande parte dove si medita e basta, e solo alcune, mirate, assunzioni di psichedelici. Assumere gli psichedelici e basta fa ritornare al punto in cui dicevo che si sta solo perdendo tempo ( se si cerca l'espansione di coscienza), o li si sta usando semplicemente per sballarsi ed estraniarsi dalla realtà ( attenzione all'autoinganno, per cui si crede di assumere droghe per espandere il proprio IO, ma in realtà si cerca semplicemente una fuga dalla realtà).
Questo naturalmente il mio parere, ognuno poi è libero di ingozzarsi di psichedelici bruciandosi il cervello e credendo di raggiungere chissà quali livelli di illuminazione. Gli Hyppies l'han fatto per trent'anni.
Ultima modifica di Tirar Puede Matar il gio ott 10, 2019 8:51 am, modificato 4 volte in totale.

Tirar Puede Matar
Messaggi: 201
Iscritto il: mer mar 28, 2018 3:22 pm

Re: Sezione dedicata a droghe ad alta probabilità di dipendenza e/o morte

Messaggio da Tirar Puede Matar » gio ott 10, 2019 8:44 am

Aryaman ha scritto:
mer ott 09, 2019 7:25 pm
Aprire una sezione "droghe pericolose" vorrebbe dire esprimere un giudizio che non mi sentirei di supportare. Tutte le droghe sono pericolose, tutte hanno dei punti delicati, e vorrei che ne si potesse fare una osservazione senza lenti morali, senza alcuna distorsione. Se qualcuno si droga di qualcosa che potremmo chiamare pesante, chessò, eroina, mi piacerebbe che potesse parlarne insieme a tutti gli altri senza che si faccia "l'angolino dei tossici".
Standing Ovation! :lode:

Avatar utente
El Indio
Messaggi: 52
Iscritto il: mar apr 09, 2019 7:58 pm

Re: Sezione dedicata a droghe ad alta probabilità di dipendenza e/o morte

Messaggio da El Indio » gio ott 10, 2019 2:27 pm

Tirar Puede Matar ha scritto:
mer ott 09, 2019 9:28 am
No Indio,
non concordo per nulla. Che gli psichedelici possano ampliare la coscienza, ne sono pienamente d'accordo, Ma ciò avviene SOLO se si intraprende un percorso, che include anche l'assunzione di questi, ma non è l'unica cosa.
Se presi in solitaria, lo scopo o comunque il risultato è sempre quello nudo e crudo dello sballo, inteso come estraniamento dalla realtà, che non è altro che lo stesso effetto che ricerca chi assume eroina, cocaina, meth ecc.
Quanti di quelli che assumono psichedelici lo fanno seguendo un rituale, e seguiti da una guida? forse lo 0,1%? Direi in ogni caso una percentuale più che trascurabile, e che, di fatto, include gli psichedelici nelle droghe che ottundono la coscienza, dato che viene usato con tale scopo dal 99,9% degli utilizzatori.
E questo lo dico con rammarico, non certo con gioia. Lo stesso Hoffman, nel suo libro, ha enormi rimpianti sull'abuso che si fece della sua "invenzione", l'LSD, piuttosto che inserirlo in programmi di cura psichiatrica, in cui avrebbe enormi potenzialità.
Sì ma io non ho mai scritto che ci si allarga la Coscienza solo ingurgitando allucinogeni. E' ovvio che deve esserci un percorso dietro, altrimenti concordo con te che l'uso degli allucinogeni diventa altro, diventa sballo, o al massimo auto-inganno, sostituzione di una realtà con una realtà immaginaria. Concordo sul percorso quindi, non concordo quando dici che per ottenere benefici dalle piante sacre occorre essere seguiti da uno sciamano o da uno psicologo. La prima vera guida siamo noi stessi o meglio, la nostra Coscienza, e un percorso è per me qualsiasi lavoro fatto su stessi e teso alla comprensione e al miglioramento di se stessi. E questo lavoro-percorso si può fare anche senza il supporto di uno sciamano o di uno psicologo. E' certamente vero che la quasi totalità delle persone che usa gli psichedelici lo fa in modo inappropriato, ma concorderai con me che è molto difficile vedere nella metanfetamina uno strumento utile per allargare la Coscienza.

Rispondi