Soldi o no soldi?

Off-topic, politica, barzellette e racconti sconci: tutto ciò che non ha attinenza con la psichedelia va qui.
Rispondi
Avatar utente
era
Messaggi: 2128
Iscritto il: gio feb 15, 2018 7:51 pm

Soldi o no soldi?

Messaggio da era » sab nov 11, 2023 12:43 am

Secondo me in questa società così perfetta manca solo una cosa: che i soldi vadano dimenticati.

Così verrebbero dimenticati anche tutti coloro che in un modo o nell'altro fanno o hanno fatto del male.

Spesso mi immedesimo in un mondo dove tutto è uguale, ma similmente a quello degli animali, non ci sono carte di credito e manicaretti.
Ma si crede ancora nell'economia?
Non ho tempo.


Avatar utente
Belzebubu
Messaggi: 282
Iscritto il: gio mag 26, 2022 10:08 pm

Re: Soldi o no soldi?

Messaggio da Belzebubu » sab nov 11, 2023 3:05 pm

Sfondi una porta aperta. Il mondo funziona sulla base di un sistema che non potrà mai essere umanizzato se non seppellendolo. E il denaro e' il carburante di questo sistema malato. Starei ore a discutere di società ideali ma purtroppo temo che ormai sia troppo tardi per invertire la rotta. Perlomeno in questo paese di decerebrati, dove non solo si accetta che qualcuno possa governare su di un altro, ma addirittura si elegge la peggiore feccia che si possa immaginare. Io ho sempre avuto tendenze anarco-primitivistiche, ma l' età e la rassegnazione mi hanno ormai portato ad abbandonare utopistiche speranze rivoluzionarie. Siamo troppo pochi ad avere un senso critico, fratello.
Buy the ticket, take the ride..

Avatar utente
era
Messaggi: 2128
Iscritto il: gio feb 15, 2018 7:51 pm

Re: Soldi o no soldi?

Messaggio da era » sab dic 02, 2023 10:21 am

@Belzebubu
Si può riporre un po' di fiducia anche nella scienza.

Invertire la rotta si può, ma quando se non quando si è toccato il fondo? :asd:
Non ho tempo.

Avatar utente
xxxshivaxxx
Messaggi: 242
Iscritto il: dom apr 12, 2020 6:44 pm

Re: Soldi o no soldi?

Messaggio da xxxshivaxxx » mer dic 06, 2023 7:12 pm

Credo sia nient'altro che una questione di prospettiva, dettata da necessità, intrisa dei fatti che regolano la vita quotidiana. C'è stato un tempo in cui il denaro non era altro che un mezzo di scambio, indice di valore e di qualità attribuite a un bene.

L'accumulo di denaro crea squilibrio, l'accumulo di beni crea squilibrio, l'avidità crea squilibrio.

Ora non esiste più il denaro, rimangono comunque i beni ed il valore che noi abbiamo attribuito a questi, i signorotti continuano ad accumulare creando scompenso e disomogeneità, disuguaglianza e dicotomia tra ricco e povero. Cosa è cambiato?

Penso

Tolta la proprietà privata per mezzo di un ente politico che esercita comunque un potere sul popolo, parafrasando qualche canzonetta comunistoide per accaparrarsi il consenso dei cittadini che comunque continuano a lavorare per qualcosa, non si sa cosa e pensa "Forse si stava meglio quando c'erano i proprietari, almeno sapevamo a chi attribuire la colpa".

Non ne vengo a capo.

Avatar utente
ildruido
Messaggi: 934
Iscritto il: mar ago 10, 2021 3:46 pm

Re: Soldi o no soldi?

Messaggio da ildruido » gio dic 07, 2023 8:05 pm

non credo si possa tornare indietro ragazzi. d altra parte la civiltà si porta dietro cose piacevoli e spiacevoli. se nn ci fossero soldi nessuno venderebbe i kit per far crescere i funghi psichedelici :D

sta al singolo nn rimanere intrappolato nei meccanismi perversi dell economia. vi segnaloa tal propisito il video di uno psichiatra che seguo sul tubo:

The Spice extends life
The Spice expands consciousness
The Spice is vital for space travel

Avatar utente
era
Messaggi: 2128
Iscritto il: gio feb 15, 2018 7:51 pm

Re: Soldi o no soldi?

Messaggio da era » ven dic 08, 2023 8:18 pm

@xxxshivaxxx @ildruido
Ogni opinione può essere valida, ma introduciamo una visuale più psiconautica:
immedesimiamoci in una formica.
Essa collabora assieme alle altre per gestire la vita in gruppi più o meno numerosi.
Dovremmo parlare piuttosto di esistenza.
Le formiche nel loro manifestarsi nella materialità coesistono e si aiutano a vicenda, senza mezzi di scambio.

Non è detto si tratti di bene comune, a me piace più immaginare delle creature che nel loro manifestarsi generano moto, mangiano e alloggiano assieme e che godono di questo modo di essere.

Probabilmente è il piacere a portarle a organizzarsi in tal modo.
Lo stesso potrebbe valere per noi.
Non ho tempo.

Rispondi