Cosa è successo negli anni 90

Off-topic, politica, barzellette e racconti sconci: tutto ciò che non ha attinenza con la psichedelia va qui.
Rispondi
Avatar utente
total eclipse
Messaggi: 110
Iscritto il: lun set 17, 2018 6:21 pm

Cosa è successo negli anni 90

Messaggio da total eclipse » mar mar 02, 2021 1:32 pm

Mentre l'eroina nel periodo nero 70-80 era chiaramente la responsabile di tanti morti e problemi legati alla droga ,gli anni 90 mi sembrano molto più fumosi ,si parla di pasticche allucinogeni,rave , funghi,Lsd in maniera molto superficiale,con la classica frase finale "c'è tanta gente che c'è rimasta sotto".
Tutto questo a portato molti over 40 ad avere una paura nera dei psichedelici a noi cari,anche se poi si fanno tranquillamente 2 grammi di coca in una serata.
Insomma che succedeva in quegli anni,e cos'è che faceva veramente male?


Avatar utente
era
Messaggi: 1413
Iscritto il: gio feb 15, 2018 7:51 pm

Re: Cosa è successo negli anni 90

Messaggio da era » mar mar 02, 2021 5:49 pm

total eclipse ha scritto:
mar mar 02, 2021 1:32 pm
Insomma che succedeva in quegli anni,e cos'è che faceva veramente male?
Bella domanda.
Secondo me la spensieratezza e la curiosità.
Di fatto oggi non ci sono poche complicazioni legate all'assunzione delle sostanze ma c'è molta più informazione.
C'è molto più controllo del mercato della droga e chi va a monitorare ste cose ha piazzato osservatori dappertutto affinché magari si eviti la presenza di sostanze sperimentali poco attendibili e tagli, nonché partite fallate.
Non ho tempo.

Avatar utente
DM Tripson
Sponsor
Messaggi: 446
Iscritto il: ven ott 11, 2019 11:19 am

Re: Cosa è successo negli anni 90

Messaggio da DM Tripson » mar mar 02, 2021 6:13 pm

total eclipse ha scritto:
mar mar 02, 2021 1:32 pm
Mentre l'eroina nel periodo nero 70-80 era chiaramente la responsabile di tanti morti e problemi legati alla droga ,gli anni 90 mi sembrano molto più fumosi ,si parla di pasticche allucinogeni,rave , funghi,Lsd in maniera molto superficiale,con la classica frase finale "c'è tanta gente che c'è rimasta sotto".
Tutto questo a portato molti over 40 ad avere una paura nera dei psichedelici a noi cari,anche se poi si fanno tranquillamente 2 grammi di coca in una serata.
Insomma che succedeva in quegli anni,e cos'è che faceva veramente male?
Faceva male l'ignoranza, tutto qui, anche se essere scemi fa male nello stesso modo :asd:
Oggi è molto più facile informarsi, all'epoca erano solo sentito dire, il classico "mio cuggino dice che..." in molti hanno fatto cose di cui non avevano la più pallida idea mentre oggi credo che tanti si siano salvati per questo motivo.
Ogni tanto anche qui sul forum qualcuno è stato "cazziato" per avere affermato che avrebbe saputo controllare l'ero una volta provata, dopo le risposte chiare e decise che NON era così credo e spero che ci abbiano ripensato.

Penso ai primi acidi, non sapevo nulla, neppure della tolleranza, solo dopo ho mi hanno detto che qualcuno era andato fuori e si diceva che uno di questi vivesse su un albero (Milano anni '80)! :lol:

L'eroina ha distrutto molti che conoscevo, come dici tu tra la metà degli anni '70 e tutti gli '80, degli anni '90 ricordo che girava tanta bamba ma fortunatamente non mi ha mai interessato. Personalmente non conosco nessuno che sia morto per la coca, ma di certo un paio si sono rovinati la vita, hanno dilapidato cifre folli, distrutto la famiglia, finiti in galera, uno in particolare si è dovuto rifare i denti perché li ha digrignati così tanto e così a lungo da consumarli tutti :cry:
Il problema della coca è che ti resta la voglia per sempre, anche se riesci a smettere, magari per un po' non ci pensi, ma il desiderio prima o poi torna sempre fuori. La coca è una schifezza.
DM Tripson è l’autore del primo e unico libro di istruzioni pratiche per l'uso dei Funghi Psilocybe.
Ora anche EBOOK: https://amzn.to/3aoNv9B
Blog: https://shroomcircle.com
Facebook: DM Tripson

Avatar utente
FrecciaNelGinocchio
Messaggi: 210
Iscritto il: dom lug 12, 2020 1:27 am

Re: Cosa è successo negli anni 90

Messaggio da FrecciaNelGinocchio » mar mar 02, 2021 6:18 pm

quoto le risposte.
a livello neurologico credo che l'md sia stata la sostanza più nociva di quei tempi. non si sapeva che usata troppo spesso, anche solo 2 volte al mese, porta squilibri permanenti del sistema nervoso.
“Le tecniche migliori vengono tramandate dai sopravvissuti”

Abeja G.
Messaggi: 1260
Iscritto il: mer ott 14, 2015 2:42 pm

Re: Cosa è successo negli anni 90

Messaggio da Abeja G. » mar mar 02, 2021 7:53 pm

total eclipse ha scritto:
mar mar 02, 2021 1:32 pm
Insomma che succedeva in quegli anni,e cos'è che faceva veramente male?
Poca informazione.

Avatar utente
asklepios
Messaggi: 1792
Iscritto il: mer gen 01, 2020 7:56 pm

Re: Cosa è successo negli anni 90

Messaggio da asklepios » mar mar 02, 2021 10:11 pm

si diceva che uno di questi vivesse su un albero (Milano anni '80)!
Una pagina dal barone rampante di Calvino :asd:

Avatar utente
total eclipse
Messaggi: 110
Iscritto il: lun set 17, 2018 6:21 pm

Re: Cosa è successo negli anni 90

Messaggio da total eclipse » mar mar 02, 2021 10:56 pm

Insomma è stata MDMA l'eroina egli anni 90,con le ovvie e dovute diferenze.

Avatar utente
gibran
Messaggi: 30
Iscritto il: lun gen 04, 2021 8:15 pm

Re: Cosa è successo negli anni 90

Messaggio da gibran » mar mar 02, 2021 11:27 pm

Io negli anni novanta avevo tra i 15 e i 25 anni e posso raccontare quello che ho vissuto. C'erano parecchi tossici ma la maggior parte erano tutti grandi, cinquantenni. Ormai l'eroina era in declino, avevamo tanti esempi di morti e di sieropositivi inoltre erano culturalmente emarginati. Io vissi l'esplosione delle droghe sintetiche nella scena rave. Prima vennero i trip che rimasero però una sostanza di nicchia, erano impegnativi e troppo introspettivi per la massa di estroversi discotecari. Fu poi la volta delle pasticche. Anfetaminiche o morfinose accompagnavano egregiamente musica techno, house o underground nei più famosi club di tutta italia. Poco dopo anche Mdma e keta iniziarono a girare. Verso la fine degli anni 90 con la morte degli ultimi eroinomani in circolazione ci fu un clamoroso abbassamento del prezzo della coca, una manovra per rilanciare un prodotto che andava bene nei locali ma anche nella vita di tutti i giorni che divenne droga di massa e che ancora oggi dura questo enorme business.

Avatar utente
Aioe
Messaggi: 614
Iscritto il: dom set 27, 2015 4:22 pm

Re: Cosa è successo negli anni 90

Messaggio da Aioe » gio mar 04, 2021 7:49 am

Le droghe sintetiche erano completamente nuove, internet era molto meno diffusa di oggi così l'ignoranza regnava sovrana. Le pasticche di exstasy contenevano dai 200 ai 300 milligrammi di mdma, era costume mangiarne due o tre a sera. La ketamina costava meno delle canne, nessuno aveva capito che se assunta spesso faceva male, tanto male. La qualità delle droghe sintetiche era molto variabile, il costo in generale minore che adesso.
C'era tanto hashish e costava molto meno che oggi ma la qualità era modesta. L'erba era come quella di oggi ma più costosa.
se vuoi approfondisco

Avatar utente
total eclipse
Messaggi: 110
Iscritto il: lun set 17, 2018 6:21 pm

Re: Cosa è successo negli anni 90

Messaggio da total eclipse » gio mar 04, 2021 5:51 pm

Aioe ha scritto:
gio mar 04, 2021 7:49 am
Le droghe sintetiche erano completamente nuove, internet era molto meno diffusa di oggi così l'ignoranza regnava sovrana. Le pasticche di exstasy contenevano dai 200 ai 300 milligrammi di mdma, era costume mangiarne due o tre a sera. La ketamina costava meno delle canne, nessuno aveva capito che se assunta spesso faceva male, tanto male. La qualità delle droghe sintetiche era molto variabile, il costo in generale minore che adesso.
C'era tanto hashish e costava molto meno che oggi ma la qualità era modesta. L'erba era come quella di oggi ma più costosa.
se vuoi approfondisco
Devi approfondire :D
300 mg di MDMA già è una dose forte secondo erovid.Poi se ne prendevano 2-3 suppongo perchè ti scendeva la botta e il tuo corpo ne reclaamava ancora(come la coca)
Quindi LSD non era tanto in voga mi confermi.
Mentre i raduni che si fanno adesso PSY trance o roba simili(scusate per l'ignoranza) sono meglio c'è più attenzione nel consumo ,roba migliore?
Per finire in cosa consisteva realmente restarci sotto? Non so malattie specifiche collegate(demenza ,sindromi)
Grazie per la spiegazione tecnica.

Avatar utente
Mishima
Messaggi: 395
Iscritto il: sab ago 05, 2017 8:44 am

Re: Cosa è successo negli anni 90

Messaggio da Mishima » ven mar 12, 2021 8:28 am

total eclipse ha scritto:
gio mar 04, 2021 5:51 pm
Devi approfondire :D
300 mg di MDMA già è una dose forte secondo erovid.Poi se ne prendevano 2-3 suppongo perchè ti scendeva la botta e il tuo corpo ne reclaamava ancora(come la coca)
Quindi LSD non era tanto in voga mi confermi.
C'era gente che mangiava pastiglie come caramelle (parlo dei primi anni 90)
E le dosi erano così alte perchè molti lo facevano ogni weekend, e quindi la tolleranza era alta.
Ai tempi non si conosceva il pericolo dell'MDMA, che appunto è una droga che presa saltuariamente non è dannosa, ma se presa abitualmente lo è.

Io pure ho fatto dei periodi che ogni settimana ne mangiavo una, ma non ho mai esagerato (e comunque erano periodi brevi)
Conosco gente che è andata avanti anni a farsi i weekend di ectasy, mangiandosi più di 5 pastiglie a sera.
E l'LSD comunque andava parecchio negli anni 90 pure (io preferivo quello all MDMA per fortuna), ma molti secondo me preferivano mangiarlo a quartini, più che farsi un vero trip.

Avatar utente
Sonoio
Messaggi: 1277
Iscritto il: gio lug 27, 2017 1:35 pm

Re: Cosa è successo negli anni 90

Messaggio da Sonoio » ven mar 12, 2021 1:15 pm

Mishima ha scritto:
ven mar 12, 2021 8:28 am
C'era gente che mangiava pastiglie come caramelle (parlo dei primi anni 90)
:lol: :lol: :lol:
C' era gente che mangiava pastiglie come caramelle da quando ci sono pastiglie e ci sarà gente a fare lo stesso finchè ci sono pastiglie ...
:lol: :lol: :lol:

Un filo interessante questo qua.
Ma vi devo dire che lo sviluppo di uso di droghe è andato molto differente sia in paesi ma anche in città.
Nelle città grandi, ben foriti c'era tutto.
Ma in campagna, nelle città piccole, in paesini era tutto diverso. Dipendeva della fornizione.
In un paesino si trovavano più o meno solo utenti di opiacei, in un altro si fumava ecc. Si vedeva bene, chi era attivo - l' amatore di opiacei andava a comprare/portare opiacei. I suoi amici, meno attivi, consumavano opiacei da lui e basta.
Una descrizione per forza un pò semplificata, ma spero che sia comprendibile lo stesso.
Non c'era internet, non c'era il cellulare, non ogni casa aveva almeno un telefono - si andava in una cabina telefonica :asd:
Tutto un pò più complicato, ma drogati erano sempre in gamba, hanno installato le loro vie di fornizione (io ero un contrabbandiere appassionato) ed usavano i vantaggi che il tempo offriva. In questo campo ha cambiato quasi tutto meno la voglia di farsi, meno le droghe (classiche) e che drogarsi può essere un' affare costosa e naturalmente l' illegalità.

Off topic: A proposito: che succede oggigiorno se mi beccano con 30 grammi di fumo (hashish) a Milano ?
Un tempo la minima pena era 3 anni per qualsiasi quantità. Giovane, non pregiudicato - un anno meno, rimangono due ...
Io conosco uno che ha fatto due anni (fino all' ultimo giorno) a San Vittore per mezzo grammo (1/2 grammo) ! Quello con i 30 grammi, anche lui ha subito per due anni dell'ospitalità con aria setacciata. Era prima degli anni 90 però.
Un' aneddoto: Se nella città non c'era coca, alcune persone hanno fatto qualcosa per cui sono state incarcerate per due settimane (una pistola nella cintura per esempio). Perchè ? In carcere si trovava sempre la coca :lol: Carissima, ma ...

Saluti
Sheriff John Brown always hated me; for what I don't know; anytime I plant a seed, he said kill it before it grows; I shot the sherriff ... - Bob Marley
Tutto quello che vi racconto è già passato da almeno dieci anni.

ajeje
Messaggi: 379
Iscritto il: lun ott 07, 2019 12:12 pm

Re: Cosa è successo negli anni 90

Messaggio da ajeje » sab mar 20, 2021 9:35 pm

FrecciaNelGinocchio ha scritto:
mar mar 02, 2021 6:18 pm
quoto le risposte.
a livello neurologico credo che l'md sia stata la sostanza più nociva di quei tempi. non si sapeva che usata troppo spesso, anche solo 2 volte al mese, porta squilibri permanenti del sistema nervoso.
anche peggio dei trip? non ho mai preso md ma non sapevo questo
why so serious?

ajeje
Messaggi: 379
Iscritto il: lun ott 07, 2019 12:12 pm

Re: Cosa è successo negli anni 90

Messaggio da ajeje » sab mar 20, 2021 9:39 pm

Mishima ha scritto:
ven mar 12, 2021 8:28 am
total eclipse ha scritto:
gio mar 04, 2021 5:51 pm
Devi approfondire :D
300 mg di MDMA già è una dose forte secondo erovid.Poi se ne prendevano 2-3 suppongo perchè ti scendeva la botta e il tuo corpo ne reclaamava ancora(come la coca)
Quindi LSD non era tanto in voga mi confermi.

E l'LSD comunque andava parecchio negli anni 90 pure (io preferivo quello all MDMA per fortuna)
perchè "per fortuna"? non ho mai provato l'md...quale tra le 2 sostanze è più pericolosa a livello cerebrale?
why so serious?

Avatar utente
Mishima
Messaggi: 395
Iscritto il: sab ago 05, 2017 8:44 am

Re: Cosa è successo negli anni 90

Messaggio da Mishima » lun mar 22, 2021 10:52 pm

Intendevo che con l'MDMA la voglia di assumerla regolarmente è più forte.
Conoscevo gente che appunto ha fatto lunghi periodi a prenderne ogni weekend, ed è pericoloso un uso così frequente.

Mentre con l'LSD magari non ti viene voglia di prenderlo ogni settimana, c'è meno attrazione, si crea meno abitudine.
E oltretutto anche se preso ogni weekend non fa male come l'MDMA.

Avatar utente
Tirar Puede Matar
Messaggi: 491
Iscritto il: mer mar 28, 2018 3:22 pm

Re: Cosa è successo negli anni 90

Messaggio da Tirar Puede Matar » mer mar 24, 2021 5:09 pm

gibran ha scritto:
mar mar 02, 2021 11:27 pm
Io negli anni novanta avevo tra i 15 e i 25 anni e posso raccontare quello che ho vissuto. C'erano parecchi tossici ma la maggior parte erano tutti grandi, cinquantenni. Ormai l'eroina era in declino, avevamo tanti esempi di morti e di sieropositivi inoltre erano culturalmente emarginati. Io vissi l'esplosione delle droghe sintetiche nella scena rave. Prima vennero i trip che rimasero però una sostanza di nicchia, erano impegnativi e troppo introspettivi per la massa di estroversi discotecari. Fu poi la volta delle pasticche. Anfetaminiche o morfinose accompagnavano egregiamente musica techno, house o underground nei più famosi club di tutta italia. Poco dopo anche Mdma e keta iniziarono a girare. Verso la fine degli anni 90 con la morte degli ultimi eroinomani in circolazione ci fu un clamoroso abbassamento del prezzo della coca, una manovra per rilanciare un prodotto che andava bene nei locali ma anche nella vita di tutti i giorni che divenne droga di massa e che ancora oggi dura questo enorme business.
Tra tutti i commenti che ho letto, questo è quello che mi pare descrivere meglio gli anni '90 e il panorama della droga.
Io a fine anni '90 partecipavo ai miei primi rave. Ero solo un pischello ma ricordo benissimo qual' era la scena.
Eroina ne girava ancora parecchia, diciamo che chi si bucava negli anni'80 non aveva certo smesso. Inoltre il proliferare di droghe sintetiche e di cocaina, come ha giustamente detto Gibran, ha anche fatto si al contrario che tanti poi cercassero qualcosa per farsi scendere tutti gli eccitanti che si erano calati durante la nottata, e quale miglior paracadute dell'eroina?
Certo c'era più consapevolezza degli anni '70/'80, ai tempi la gente iniziava direttamente bucandosi, negli anni '90 iniziavano sniffandola, credendo cosi di poterla gestire e non sentendosi dei "bucomani" e dei drogati, perché appunto il drogato e l'HIV erano associate alla siringa. Inutile dire che questo magnifico autoinganno ha portato moltissimi a cadere poi nella dipendenza, e nel buco.
L'uso di eroina non è mai del tutto scomparso, ha avuto dei picchi e delle discese, ma la verità è che non scomparirà mai.
L'oppio, il cui principale alcaloide è la morfina, dalla quale si ricava la versione "potenziata" che è l'eroina, è usato da più di 4000 anni. Lo usavano i Sumeri e gli Egizi. L'uomo è sempre stato attratto dall'unica sostanza, in grado di annullare qualunque dolore, sia fisico che dell'anima.

Complex Cryptomnesia
Messaggi: 27
Iscritto il: mer set 26, 2018 2:34 am

Re: Cosa è successo negli anni 90

Messaggio da Complex Cryptomnesia » sab mar 27, 2021 11:28 am

total eclipse ha scritto:
mar mar 02, 2021 1:32 pm
Tutto questo a portato molti over 40 ad avere una paura nera dei psichedelici a noi cari,anche se poi si fanno tranquillamente 2 grammi di coca in una serata.
Verissimo e bella osservazione. Io andavo a scuola in Lombardia ma per motivi familiari, frequentavo anche l'alessandrino e Genova, quindi ho ben presente le situazioni.
Anni 90 tantissime canne fino al 1995/96 tutti fumavano canne - discotecari, paesani, impizzoni, tossici... Tutti i bar dei paesi avevano più spacciatori, tutti i parchetti o vicoli in città avevano gang di spacciatori ma paradossalmente il 90% del fumo era merda vera. Dal 1997 cocaina a palate, sempre in aumento.. Tanto che nel 2000 trovare una busta era molto più semplice che trovare una canna.

Lsd era una sorta di passaggio obbligato verso i 15/16 anni, dopo eri considerato pronto per andare in disco o ai rave...e i 90s sono stati una decade segnata dall'ossessione per il clubbing. Anche chi non ascoltava normalmente techno o house, andava a ballare. Spesso finivo anche in discoteche commerciali, posti orribili che giustamente sono state dimenticate (la maggior parte) e ora sono ottime mete per l'urbex.

Te lo hanno detto in molti, c'era grandissima ignoranza sugli stupefacenti e la maggior parte delle informazioni le ottenevi fumando canne sulle panchine da personaggi spesso assurdi ...per fare un esempio, Io ho sentito dire che le paste che vendevano al Number One erano più anfetaminiche per via del maggior numero di bpm della musica che ci suonavano (hc/gabber) mentre quelle vendute all'exogroove (techno progressive) erano talmente robbose da sembrare marroncino roba. Queste cose venivano prese per buone dai più... Con orrore questa panzana l'ho sentita ripetere da amici ad una grigliata in anni recenti, durante un momento amarcord 90s.

Oltretutto spesso c'era l'idea che roba e coca fossero le sostanze per adulti, mentre quelle sintetiche o più esotiche, cose per ragazzetti. Da un amico che stava per slogarsi la mascella per bamba, mi sono sentito dire "ma ancora prendi quelle cose, e quando cresci?" a poco più di 30 anni... In paese soprattutto, gli ultraquarantenni oggi temono tantissimo ketamina e speed ed è una cosa che arriva dai 90s, impensabile assumere un anestetico ad utilizzo veterinario ...spesso ad averne più paura sono persone che da hanno dipendenze serie da 20/25 anni.

Rispondi