Visto l'interesse e il crescere di topic sul riconoscimento e la raccolta funghi spontanei ho creato una sezione per la raccolta dei funghi.

Antibiotici creano effetti imprevisti?

Rispondi
Avatar utente
acquaesale
Messaggi: 15
Iscritto il: gio ago 22, 2019 10:01 am

Antibiotici creano effetti imprevisti?

Messaggio da acquaesale » gio ago 22, 2019 10:37 am

Avevo sentito in giro e letto su internet che se si è sotto antibiotici per un periodo, questi aumentano gli effetti in maniera imprevista della cannabis e di altre sostanze (nel mio caso particolare mi incuriosisce se è così anche per la salvia), ma non so se sia effettivamente vera. Considerando che mi sono stati prescritti solo per prevenire un'eventuale infezione a causa di una ferita, qualcuno ha esperienza di uso di psichedelici sotto antibiotici?
Per affrontare la quotidianità ogni tanto è necessario prendersi una pausa liberando la mente e ritrovando sé stessi

https://www.visionecurativa.it/

lanternino
Messaggi: 18
Iscritto il: mer mar 29, 2017 1:10 pm

Re: Antibiotici creano effetti imprevisti?

Messaggio da lanternino » ven ago 23, 2019 10:06 am

l'hanno scorso ho subito un'operazione e ho dovuto assumere antibiotici (non ricordo quali ma se è necessario lo recupero dalla cartella clinica). Come antidolorifici ho usato cannabis, ma non ho mai avuto un aumento degli effetti di questa.
per l'interazione con salvia non so.

Avatar utente
acquaesale
Messaggi: 15
Iscritto il: gio ago 22, 2019 10:01 am

Re: Antibiotici creano effetti imprevisti?

Messaggio da acquaesale » gio ago 29, 2019 8:59 am

lanternino ha scritto:
ven ago 23, 2019 10:06 am
l'hanno scorso ho subito un'operazione e ho dovuto assumere antibiotici (non ricordo quali ma se è necessario lo recupero dalla cartella clinica). Come antidolorifici ho usato cannabis, ma non ho mai avuto un aumento degli effetti di questa.
per l'interazione con salvia non so.
Grazie per la risposta, non penso sia necessario recuperare la cartella... alla fine ho comunque potuto constatare che sono solo leggende metropolitane quelle che ho sentito riguardo gli antibiotici
Per affrontare la quotidianità ogni tanto è necessario prendersi una pausa liberando la mente e ritrovando sé stessi

Avatar utente
ThePharmacologist
Messaggi: 394
Iscritto il: sab apr 08, 2017 7:14 pm

Re: Antibiotici creano effetti imprevisti?

Messaggio da ThePharmacologist » ven ago 30, 2019 5:25 pm

acquaesale ha scritto:
gio ago 22, 2019 10:37 am
Avevo sentito in giro e letto su internet che se si è sotto antibiotici per un periodo, questi aumentano gli effetti in maniera imprevista della cannabis e di altre sostanze (nel mio caso particolare mi incuriosisce se è così anche per la salvia), ma non so se sia effettivamente vera. Considerando che mi sono stati prescritti solo per prevenire un'eventuale infezione a causa di una ferita, qualcuno ha esperienza di uso di psichedelici sotto antibiotici?
Attento. Tu credi "erroneamente" che la parole "antibiotici" sia un "preciso farmaco\molecola".
In realtà si parla di questo e solo per fart vedere le "penicilline", una classe di farmaci antibiotici:
https://it.wikipedia.org/wiki/Penicillina
--Isoxacilline--
Oxacillina
Cloxacillina
Dicloxacillina
Nafcillina
Flucloxacillina
--Aminopenicilline--
Ampicillina
Amoxicillina
--Carbossipenicilline--
Carbenicillina
Ticarcillina
--Ureidopenicilline--
Mezlocillina
Piperacillina
Azlocillina

Come capisci da solo, quando dici "antibiotico", ti riferisci a "una classe di molecole" che comprendono i più svariati farmaci (molecole)
Attento! ci sono anche "le cefalosporine". ;-)
https://it.wikipedia.org/wiki/Cefalosporine
E altro.. .quindi lassu in quella lista non c'è tutto quello che tu metti "nel pentolone generico" con adesivo sopra "antibiotici". :-D

Potrebbe darsi che alcuni antibiotici, potenzino e\o inbiscano gli effetti di altre sostanze (come la cannabis)
Ma potrebbe darsi che non tutti lo facciano.

Quindi, dovresti prima guardare sulla scatola del farmaco che stai assumendo <<il principio attivo>>. Ovvero il nome della molecola.
Poi con google, cerchi le informazioni su quel preciso "antibiotico\molecola" ed eventuali "associazioni" (Si dice cosi, quando si assumono piu molecola assieme)

Come la hai posta, la domanda, è simile a: Ho sentito dire che le bevande alcoliche fanno male e bisogna berne solo un bicchiere.
Si, ok.. però, un bicchiere di birra è un conto.. un bicchiere di grappa un altro. ;-)
Ok, qua si parla sempre di alcool, però la birra, e la grappa, vanno bevute in modo differente.
Se provi a bere grappa come birra... ehm! 100% vai sotto al tavolo. ;-)

Potrebbe darsi che alcune molecole (quasi sicuro vista la varietà di strutture molecolari)
interagisca\aumenti\diminuisca, lattività di qualsiasi altra molecola.

Le interazioni tra due o più farmaci, sono poco studiate. (si studia un singolo anibiotico\molecola e i suio effetti benefici e eventuali effetti dannosi)
Ma non si fanno praticamente mai, studi su cosa succede ad assumere XXX antibiotico e\o farmaco più "un altro farmaco" insieme.
Le interazioni possono essere imprevedibili e spesso lo sono.

Contro la resistenza agli antibiotici sviluppata dai batteri negli anni, si è affermata la "linea" di research chemicals", stesso concetto. Sono state create "mille mila" variazioni" della struttura base con i sostituenti e gruppi più vari.
Insomma una sorta di "research antibiotici" per ovviare al problema "resistenza batteri".

Ecco che in mezzo a mille mila molecole, potrebbe esserci l'antibiotico che ti da "leggera euforia" (oltre a uccidere i batteri nel mentre) quello che ti da nausea, quello che potenzia la cannabis, quello che la annulla...

Impossibile da prevedere "se non provando" (su topi, colture di cellule, ecc) cosa accade se uno "prende due cose\farmaci insieme",
E anche così. è difficile stabilire qualcosa di definitivo.

Prova a googlare con "nome principio attivo antibiotico" + "cannabis" oppure "interazioni antibiotici\cannabis".

Pharma non sa sempre tutto, semplicemente sa "le parole esatte da scrivere su un motore di ricerca" (termini medici)
per far apparire ciò che cerca. ;-)

Evito di farti io la ricerca. Insomma! Sei curioso? E allora cerca e leggi.

Ciao!

Pharma

Avatar utente
acquaesale
Messaggi: 15
Iscritto il: gio ago 22, 2019 10:01 am

Re: Antibiotici creano effetti imprevisti?

Messaggio da acquaesale » mar set 10, 2019 9:34 pm

ThePharmacologist ha scritto:
ven ago 30, 2019 5:25 pm
acquaesale ha scritto:
gio ago 22, 2019 10:37 am
Avevo sentito in giro e letto su internet che se si è sotto antibiotici per un periodo, questi aumentano gli effetti in maniera imprevista della cannabis e di altre sostanze (nel mio caso particolare mi incuriosisce se è così anche per la salvia), ma non so se sia effettivamente vera. Considerando che mi sono stati prescritti solo per prevenire un'eventuale infezione a causa di una ferita, qualcuno ha esperienza di uso di psichedelici sotto antibiotici?
Attento. Tu credi "erroneamente" che la parole "antibiotici" sia un "preciso farmaco\molecola".
In realtà si parla di questo e solo per fart vedere le "penicilline", una classe di farmaci antibiotici:
https://it.wikipedia.org/wiki/Penicillina
--Isoxacilline--
Oxacillina
Cloxacillina
Dicloxacillina
Nafcillina
Flucloxacillina
--Aminopenicilline--
Ampicillina
Amoxicillina
--Carbossipenicilline--
Carbenicillina
Ticarcillina
--Ureidopenicilline--
Mezlocillina
Piperacillina
Azlocillina

Come capisci da solo, quando dici "antibiotico", ti riferisci a "una classe di molecole" che comprendono i più svariati farmaci (molecole)
Attento! ci sono anche "le cefalosporine". ;-)
https://it.wikipedia.org/wiki/Cefalosporine
E altro.. .quindi lassu in quella lista non c'è tutto quello che tu metti "nel pentolone generico" con adesivo sopra "antibiotici". :-D

Potrebbe darsi che alcuni antibiotici, potenzino e\o inbiscano gli effetti di altre sostanze (come la cannabis)
Ma potrebbe darsi che non tutti lo facciano.

Quindi, dovresti prima guardare sulla scatola del farmaco che stai assumendo <<il principio attivo>>. Ovvero il nome della molecola.
Poi con google, cerchi le informazioni su quel preciso "antibiotico\molecola" ed eventuali "associazioni" (Si dice cosi, quando si assumono piu molecola assieme)

Come la hai posta, la domanda, è simile a: Ho sentito dire che le bevande alcoliche fanno male e bisogna berne solo un bicchiere.
Si, ok.. però, un bicchiere di birra è un conto.. un bicchiere di grappa un altro. ;-)
Ok, qua si parla sempre di alcool, però la birra, e la grappa, vanno bevute in modo differente.
Se provi a bere grappa come birra... ehm! 100% vai sotto al tavolo. ;-)

Potrebbe darsi che alcune molecole (quasi sicuro vista la varietà di strutture molecolari)
interagisca\aumenti\diminuisca, lattività di qualsiasi altra molecola.

Le interazioni tra due o più farmaci, sono poco studiate. (si studia un singolo anibiotico\molecola e i suio effetti benefici e eventuali effetti dannosi)
Ma non si fanno praticamente mai, studi su cosa succede ad assumere XXX antibiotico e\o farmaco più "un altro farmaco" insieme.
Le interazioni possono essere imprevedibili e spesso lo sono.

Contro la resistenza agli antibiotici sviluppata dai batteri negli anni, si è affermata la "linea" di research chemicals", stesso concetto. Sono state create "mille mila" variazioni" della struttura base con i sostituenti e gruppi più vari.
Insomma una sorta di "research antibiotici" per ovviare al problema "resistenza batteri".

Ecco che in mezzo a mille mila molecole, potrebbe esserci l'antibiotico che ti da "leggera euforia" (oltre a uccidere i batteri nel mentre) quello che ti da nausea, quello che potenzia la cannabis, quello che la annulla...

Impossibile da prevedere "se non provando" (su topi, colture di cellule, ecc) cosa accade se uno "prende due cose\farmaci insieme",
E anche così. è difficile stabilire qualcosa di definitivo.

Prova a googlare con "nome principio attivo antibiotico" + "cannabis" oppure "interazioni antibiotici\cannabis".

Pharma non sa sempre tutto, semplicemente sa "le parole esatte da scrivere su un motore di ricerca" (termini medici)
per far apparire ciò che cerca. ;-)

Evito di farti io la ricerca. Insomma! Sei curioso? E allora cerca e leggi.

Ciao!

Pharma
Ti ringrazio per la risposta più che esaustiva direi. La verità è che non sono abituato ad assumere medicinali e sapendone quindi poco pensavo ci fosse qualche regola più generale e che in base alla categoria di farmaco avessero banalmente effetti (e quindi raccomandazioni) simili più o meno "potenti". Ad ogni modo ti ringrazio e approfondirò l'argomento in maniera più specifica
Per affrontare la quotidianità ogni tanto è necessario prendersi una pausa liberando la mente e ritrovando sé stessi

Avatar utente
ThePharmacologist
Messaggi: 394
Iscritto il: sab apr 08, 2017 7:14 pm

Re: Antibiotici creano effetti imprevisti?

Messaggio da ThePharmacologist » mer set 11, 2019 1:29 pm

Ho preso un antibiotico per un infeziona al naso, due giorni fa. (ora passata)
Tre compresse intervallate da 12 ore.
E sapete cosa vi dico?
Che il giorno seguente ero "a pezzi" nel senso che non mi sentivo per nulla al 100% delle mie facolta. Anzi, stavo parecchio giu.

Perche? Perche gli antibiotici non fanno bene all'organismo. Per nulla.
Ma si tratta di scegliere tra "farsi tagliare il naso" per un infezione trascurata (ipotesi peggiore)
e\o beccarsi una giornata di "down" dopo tre pastiglie. (amoxicillina + clavuconico)

Inoltre, gli antibiotici andrebbero (vanno! imperativo) usati con estrema parsimonia a solo in caso di necessita.
(ho provato a lavare la mucosa del naso con sale e acqua, pulirla con cotton fioc e ovatta, lubrificare con calendula e vaselina, ma non passava, allora estrema ratio, ho preso l'antibiotico)

Perche? per questo motivo qua:
https://it.wikipedia.org/wiki/Resistenz ... ntibiotici

Poi uno li prende per "potenziare gli effetti della cannabis", abusa (ovvero li prende senza un reale motivo e\o infezione)
E poi quando ha un infezione VERA da curare, non funzionano e....CREPI!
SI! non è un esagerazione, succedono casi negli ospedali, in cui alcuni pazienti, pur essendo "bombradati" da flebo e flebo di antibiotici per infezioni, crepano, perchè non fanno più nessun effetto. (e quindi muoiono per cose banalissime, come "una insignificante e stupida infezione al naso, che però si propaga, raggiunge i seni paranasali e cervello.. e addio!)

antibiotici? Prenderli il Meno possibile e interrompere appena sono finiti i problemi\infezioni.

Pharma.

Avatar utente
acquaesale
Messaggi: 15
Iscritto il: gio ago 22, 2019 10:01 am

Re: Antibiotici creano effetti imprevisti?

Messaggio da acquaesale » mer set 11, 2019 4:05 pm

ThePharmacologist ha scritto:
mer set 11, 2019 1:29 pm
Ho preso un antibiotico per un infeziona al naso, due giorni fa. (ora passata)
Tre compresse intervallate da 12 ore.
E sapete cosa vi dico?
Che il giorno seguente ero "a pezzi" nel senso che non mi sentivo per nulla al 100% delle mie facolta. Anzi, stavo parecchio giu.

Perche? Perche gli antibiotici non fanno bene all'organismo. Per nulla.
Ma si tratta di scegliere tra "farsi tagliare il naso" per un infezione trascurata (ipotesi peggiore)
e\o beccarsi una giornata di "down" dopo tre pastiglie. (amoxicillina + clavuconico)

Inoltre, gli antibiotici andrebbero (vanno! imperativo) usati con estrema parsimonia a solo in caso di necessita.
(ho provato a lavare la mucosa del naso con sale e acqua, pulirla con cotton fioc e ovatta, lubrificare con calendula e vaselina, ma non passava, allora estrema ratio, ho preso l'antibiotico)

Perche? per questo motivo qua:
https://it.wikipedia.org/wiki/Resistenz ... ntibiotici

Poi uno li prende per "potenziare gli effetti della cannabis", abusa (ovvero li prende senza un reale motivo e\o infezione)
E poi quando ha un infezione VERA da curare, non funzionano e....CREPI!
SI! non è un esagerazione, succedono casi negli ospedali, in cui alcuni pazienti, pur essendo "bombradati" da flebo e flebo di antibiotici per infezioni, crepano, perchè non fanno più nessun effetto. (e quindi muoiono per cose banalissime, come "una insignificante e stupida infezione al naso, che però si propaga, raggiunge i seni paranasali e cervello.. e addio!)

antibiotici? Prenderli il Meno possibile e interrompere appena sono finiti i problemi\infezioni.

Pharma.
Non so se il monito fosse rivolto a me ma non prenderei mai antibiotici per potenziare gli effetti della cannabis, sono abbastanza contro l'uso di medicinali in generale, se non per reale necessità. Chiedevo per evitare che si presentassero situazioni spiacevoli qualora mi fossero stati prescritti farmaci.
Per affrontare la quotidianità ogni tanto è necessario prendersi una pausa liberando la mente e ritrovando sé stessi

Avatar utente
ThePharmacologist
Messaggi: 394
Iscritto il: sab apr 08, 2017 7:14 pm

Re: Antibiotici creano effetti imprevisti?

Messaggio da ThePharmacologist » gio set 12, 2019 1:11 pm

acquaesale ha scritto:
mer set 11, 2019 4:05 pm


Non so se il monito fosse rivolto a me ma non prenderei mai antibiotici per potenziare gli effetti della cannabis, sono abbastanza contro l'uso di medicinali in generale, se non per reale necessità. Chiedevo per evitare che si presentassero situazioni spiacevoli qualora mi fossero stati prescritti farmaci.
Diciamo che "non muori" se te fumi na canna sotto antibiotici. ;-)
Ah! Io mi sono "fumato una canna" durante le tre pastiglie di antibiotico x l'infezione al naso.
Amoxicilina + clavuclonico + cannabis = zero interazioni psichiche.


Nel caso di qualsiasi valida causa uno li debba assumere, se intanto che sta a casa si fuma "na canna",
non cambia molto(nulla)
Da tenere presente, però, che alcuni studi, sembrano indicare che "la cannabis" riduce un po l'efficenza del sistema immunitario.
In realta non si è giunti a conclusioni definitive. Ma sembrerebbe che...

Quindi, non è proprio "saggia" l'idea di sfondarsi di cannabis e derivati, quando si ha un infezione da curare.
Al solito! Dottore, se prendo l'antibiotico e poi bevo un bicchiere di vino unico, è pericoloso?
Risposta: NO! però, non tracannare 1 litro. ;-)

Non era rivolto espressamente a te.
Ho semplicemente "colto" la palla al balzo, per scrivere qualcosa sugli antibiotici\istruzioni per l'uso\linee guida.
A beneficio di tutti.

Nulla di provato, nulla di dimostrato, solo "un intuizione" tutta da verificare.
Però a "naso" mi sa che i vecchietti che crepano negli ospedali di infezioni, e su cui gli antibiotici non funzionano,
forse ne hanno abusato nella loro vita? (non so se ci sono studi in merito)

C'è gente che "prende l'antibiotico" per il raffreddore... gente che "appena ha un dolorino" (Alla spalla o altro) prende antibiotici.
Ecc, ecc, ecc. (per ignoranza, superstizione e\o che so io!)

Solo sulle infezioni batteriche funzionano! E per nulla altro.

Comunque, di potenziare gli effetti di altre sostanze e\o droghe, con un antibiotico, la vedo dura.

Infine, magari tu non eri intenzionato a farlo... però devi anche vederla nell'ottica, che questo post rimane sul forum,
tra 8 mesi arriva il nuovo iscritto di turno, 16 enne.
E cerca nel cassetto dei medicinali, trova XXX scatole, magari trova il titolo: Antibiotici creano effetti inprevisti?
Legge il tread e capisce che "non sono cose per divertirsi", tot scatole nel cassetto.
In più ottiene molte altre informazioni sugli antibiotici e attinenti alla tua domanda. (perche non sarai l'unico che se la sarà posta)

CIAO!
Pharma.

P.s:Leggevo adesso un sito "tedesco" di RC (Di informazione non di vendita di RC)
E una cosa, mi trova d'accordo.
"I giovani e giovanissimi consumatori, spesso assumono sostanze\molecole tossiche, con pesanti effetti collaterali sul corpo, che confondono con "alterare le percezioni\high\sballo" che è una cosa ben diversa."
Si avvelenano, con le cose piu varie, confondendo "l'ovvio stato di anormalita" provocato dai veleni assunti, con "lo sballarsi".

Mi trova d'accordo. Antiepilettici? Sei avvelenato da ste cose, non "drogato" e quindi confondono "lo star male" con "uno sballo".

Anche se tiro una martellata in testa a uno.. prova uno "sballo". Però...ehm.. :asd:

Un po come dire: Mi provoco la febbe a 40° cosi deliro\ho le allucinazioni. (sono fuori dal funzionamento normale)

Rispondi