Amanita muscaria

Discussioni generiche sui funghi
Adepto n_1
Messaggi: 2
Iscritto il: sab set 14, 2019 1:27 pm

Amanita muscaria

Messaggio da Adepto n_1 » lun set 16, 2019 4:58 pm

Ciao a tutti vorrei sapere se qualcuno sa come potrei assumere l amanita muscaria nel modo piú sicuro

https://www.visionecurativa.it/

Avatar utente
era
Messaggi: 713
Iscritto il: gio feb 15, 2018 7:51 pm

Re: Amanita muscaria

Messaggio da era » lun set 16, 2019 9:39 pm

Non ho tempo.

Avatar utente
Gesú
Messaggi: 77
Iscritto il: sab feb 09, 2019 6:39 am

Re: Amanita muscaria

Messaggio da Gesú » gio ott 10, 2019 4:34 pm

Salve, ho assunto molte volte l'amanita, senza nessun effetto di grande valore.
Prima di assumerli li ho seccati al sole fino a completa essiccazione.
Una volta invece provai a creare una sorta di infuso mettendo circa 3 cappelle in acqua, poi assunsi la bevanda(terribile).
Se qualcuno sa qualcosa in piú sugli effetti mi farebbe piacere avere altre opinioni 😉
🌌turn on, tune in, drop out🌌

:lode: :lode: :lode: :lode: :lode:

Avatar utente
Mr Hyde_337
Messaggi: 62
Iscritto il: dom dic 30, 2018 1:13 pm

Re: Amanita muscaria

Messaggio da Mr Hyde_337 » sab ott 12, 2019 1:25 pm

Ti conviene essiccare le amanite in forno a 150 gradi in modo tale da far avvenire la decarbossilazione Dell acido ibotenico trasformandolo in muscimolo.
L'universo è cambiamento; la nostra vita è il risultato dei nostri pensieri.

Avatar utente
El Indio
Messaggi: 126
Iscritto il: mar apr 09, 2019 7:58 pm

Re: Amanita muscaria

Messaggio da El Indio » lun ott 14, 2019 6:08 pm

A temperature inferiori, diciamo 78°, l'acido ibotenico non si trasforma in muscimolo? Ho letto che qualcuno le essicca al sole, quindi non dovrebbero esserci problemi. Altra cosa... se nel lavaggio vengono eliminate le verrucche bianche presenti sul cappello, viene perso anche parte del principio attivo? L'agarico muscario si essicca e si mangia tutto, oppure solo cappello o solo cuticola senza lamelle? Ho letto diverse fonti e le info sono discordanti...

Avatar utente
Mr Hyde_337
Messaggi: 62
Iscritto il: dom dic 30, 2018 1:13 pm

Re: Amanita muscaria

Messaggio da Mr Hyde_337 » lun ott 14, 2019 10:48 pm

El Indio ha scritto:
lun ott 14, 2019 6:08 pm
A temperature inferiori, diciamo 78°, l'acido ibotenico non si trasforma in muscimolo? Ho letto che qualcuno le essicca al sole, quindi non dovrebbero esserci problemi. Altra cosa... se nel lavaggio vengono eliminate le verrucche bianche presenti sul cappello, viene perso anche parte del principio attivo? L'agarico muscario si essicca e si mangia tutto, oppure solo cappello o solo cuticola senza lamelle? Ho letto diverse fonti e le info sono discordanti...
La temperatura di fusione dell acido ibotenico è di 151 gradi mentre la temperatura di ebollizione del muscimolo è di 175 gradi, quindi sè stai sui 150 dovresti far fondere l acido ibotenico senza perdere muscimolo.

Per le verruche bianche non preoccuparti non cambia nulla, si tolgono anche se c'è troppo vento o se piove forte, infatti ti capiterà di trovare esemplari più vecchi che ne hanno di meno.

Solitamente si taglia il gambo e si levano le lamelle, ma la cuticola e la parte carnosa del cappello subito sopra le lamelle si lascia.
L'universo è cambiamento; la nostra vita è il risultato dei nostri pensieri.

Avatar utente
El Indio
Messaggi: 126
Iscritto il: mar apr 09, 2019 7:58 pm

Re: Amanita muscaria

Messaggio da El Indio » mar ott 15, 2019 4:09 pm

Quindi teoricamente a 78°non si converte nulla, l'acido ibotenico rimane acido ibotenico. Ma se dopo aver essiccato il fungo in questo modo si fa un tè (o un decotto) l'acido ibotenico si converte in muscimolo?

Avatar utente
Arcano
Messaggi: 527
Iscritto il: sab set 26, 2015 2:11 pm

Re: Amanita muscaria

Messaggio da Arcano » gio ott 17, 2019 10:59 pm

di solito basta essiccarli in forno tra i 40 e i 50°, sempre ventilato e con porta leggermente aperta per far uscire l'umidità.
Se non si seguono queste semplici regole, i funghi bolliranno e diventeranno neri e da buttare.

Per chi ha stufa a legna può seccarli sopra stando attento che non ci sia troppo calore, vanno seccati non cotti !

Infine una volta divenuto simili a biscotti vengono sbriciolati o tritati e conservati al buio.
Le informazioni da me riportate sono esclusivamente a scopo informativo.
Non intendo incitare nessuno all'uso di sostanze stupefacenti. Peace

Avatar utente
El Indio
Messaggi: 126
Iscritto il: mar apr 09, 2019 7:58 pm

Re: Amanita muscaria

Messaggio da El Indio » ven ott 18, 2019 2:49 pm

Comunque le info a riguardo sono parecchio discordanti, c'è chi dice che mangiarle fresche non va bene perchè provoca solo effetti poco gradevoli e che per rendere l'esperienza piacevole è necessario essiccarle ad alte temperature per convertire il tossico acido ibotenico nel psicoattivo muscimolo; c'è chi dice invece che vanno bene anche fresche e anzi, assunte in questo modo sono più potenti; c'è chi dice che si possono mangiare anche cotte e abbrustolite, che la temperatura non degrada nè elimina il principio attivo, c'è chi dice che vanno invece evitate le alte temperature e devono essere essiccate al sole... insomma un casino. Quelle che ho raccolto alcuni giorni fa e che ho consumato in tre occasioni, non hanno avuto su di me il minimo effetto, nè fisico nè psichico. Avevo testato il primo giorno un grammo secco, masticato appena e mandato giù, e il giorno successivo 3 grammi (sempre secchi) fatti però questa volta bollire per 30 minuti in un pentolino con acqua, seguendo le indicazioni trovate su Shroomery (o Erowid, non ricordo). Il terzo giorno un grammo fumato. Ok, la quantità era minima, ma ho letto di persone che hanno avuto esperienze significative con 2-3 grammi secchi (sul sito di Samorini ad esempio), e pure qui qualcuno con 0,5 grammi aveva riscontrato effetti ben percebili. Siccome so che la potenza del fungo dipende anche dalla zona e dal periodo di raccolta (le più potenti dovrebbero essere quelle raccolte ad Agosto), ora non so se quei funghi erano già in partenza contenenti scarsa o nulla quantità di principio attivo, oppure se l'ho eliminato io sbagliando qualcosa nella fase di essicazione e/o preparazione. Ormai la stagione è quasi terminata, spero di riuscire a trovarne altre nei prossimi mesi estivi e ritentare con altri metodi di essicazione e assunzione.

Avatar utente
Mr Hyde_337
Messaggi: 62
Iscritto il: dom dic 30, 2018 1:13 pm

Re: Amanita muscaria

Messaggio da Mr Hyde_337 » ven ott 18, 2019 5:21 pm

Si, non ci sono molti studi su questo fungo, e da quello che vedo e leggo ognuno ha il proprio metodo e quindi non resta altro che sperimentarne sempre di nuovi fino a scoprire quello corretto.
Quello che ho potuto apprendere (e non è detto che siano informazioni giuste) è che: il muscimolo è abbastanza termostabile se non si esagera con la temperatura, io ho letto che la sua temperatura di ebollizione=perdita di muscimolo (corretto?) è di 175 gradi quindi andare più in su non ha senso a mio parere. A me interesserebbe levare quasi tutto l' acido ibotenico dal fungo (visto che non fa proprio benissimo) e per farlo bisogna portare le amanite a 150 gradi,  perché anche qui ho letto che la fusione dell acido ibotenico in muscimolo avviene a quella temperatura.

https://it.m.wikipedia.org/wiki/Acido_ibotenico

https://it.m.wikipedia.org/wiki/Muscimolo

Un giorno due miei conoscenti si sono fatti un risotto con due amanite cuocendole in padella assieme al riso, gusto squisito, ma dopo 15min dal pasto gli è salita una nausea assurda e sono stati un ora a vomitare.
Hanno incolpato l acido ibotenico visto che i funghi erano freschi,  almeno questa è la loro teoria.
Per quanto riguarda far bollire le amanite in acqua secondo me bisogna prima comunque prima  seccarle in forno e poi si fa un The da bere, essendo il muscimolo idrosolubile.
Questo per ora è quello che so, ripeto, prendete tutto con le pinze perché non è detto che siano informazioni giuste, ma comunque avevo il piacere di condividerle con voi.
L'universo è cambiamento; la nostra vita è il risultato dei nostri pensieri.

Avatar utente
era
Messaggi: 713
Iscritto il: gio feb 15, 2018 7:51 pm

Re: Amanita muscaria

Messaggio da era » ven ott 18, 2019 7:06 pm

Le pratiche antiche prevedevano l'utilizzo del fungo fresco spalmato sotto le ascelle. L'acido ibotenico penetra attraverso la cute?
Non ho tempo.

Avatar utente
El Indio
Messaggi: 126
Iscritto il: mar apr 09, 2019 7:58 pm

Re: Amanita muscaria

Messaggio da El Indio » ven ott 18, 2019 7:41 pm

@Mr Hyde

Anche io ho letto più o meno le stesse temperature su Shroomery ma occhio che quelli sono gradi fahrenheit non celsius: 150° e 175° fahrenheit sono i nostri 65°e 79° celsius. Il passaggio da acido ibotenico e muscimolo dovrebbe avvenire tra 170°e i 200° fahrenheit. Per quanto riguarda il fungo fresco invece le opinioni sono (o sembrano) in contraddizione: chi riporta di disturbi fisici veramente poco piacevoli come mal di pancia, nausea e vomito e chi invece di benessere psicofisico, di viaggio psichedelico vero e proprio senza effetti collaterali, quindi non so. Mi viene da pensare che magari mangiando il fungo fresco c'è la possibilità di ingerire vermi, larve, batteri o germi che possono causare non pochi fastidi e un'esperienza bruttissima. Io stesso tra quelli che ho raccolto e che sembrano ancora sani, ne ho dovuto buttare qualcuno perchè mentre li pulivo mi sono accorto che c'erano dei vermettini neri piccolissimi che saltavano da una parte all'altra, ma da fuori il fungo mi sembrava in buono stato.

@Era

Non lo so ma quel che dici non mi sembra affatto un'eresia, è possibilissimo.

Avatar utente
era
Messaggi: 713
Iscritto il: gio feb 15, 2018 7:51 pm

Re: Amanita muscaria

Messaggio da era » ven ott 18, 2019 8:59 pm

El Indio ha scritto:
ven ott 18, 2019 7:41 pm
@Era

Non lo so ma quel che dici non mi sembra affatto un'eresia, è possibilissimo.
Non ti ha aperto il mention, le scritte dovrebbero apparire in rosso e sul text dovrebbe apparire la parentesi 'mention'.

A parte ciò, è possibilissimo che si utilizzasse come stick per le ascelle (chi me l'ha spiegato, avrà anche provato) o che l'acido ibotenico penetri attraverso la cute?
(domanda retorica, perchè credo che non penetri)

Peccato che nella mia zona ci siano soltanto le pantherina, con le quali non è tanto semplice giocherellare. Per come mi è stato spiegato, la variante stick dovrebbe portare ad allucinazioni e sensazione di volare.
Non ho tempo.

Avatar utente
Mr Hyde_337
Messaggi: 62
Iscritto il: dom dic 30, 2018 1:13 pm

Re: Amanita muscaria

Messaggio da Mr Hyde_337 » ven ott 18, 2019 9:16 pm

@El Indio Se guardi su Wikipedia dove c è l' immagine della molecola, più in basso ci sono le propietà chimico-fisiche e i gradi sono in Celsius.
L'universo è cambiamento; la nostra vita è il risultato dei nostri pensieri.

Avatar utente
Arcano
Messaggi: 527
Iscritto il: sab set 26, 2015 2:11 pm

Re: Amanita muscaria

Messaggio da Arcano » sab ott 19, 2019 3:08 pm

Ragioniamo e torniamo alle origini, dove veniva utilizzato il fungo?

Principalmente in Siberia e come sappiamo gli sciamani lo raccoglievano per poi donarlo essiccato alla propria comunità come rito spirituale verso Natale.

Ora stiamo parlando di tribù che dormivano ancora in tenda, la famosa Yurta, non c'erano forno o essicatori all'epoca.
Quindi escavavano al sole o vicino al fuoco. Più avanti, quando le case diventano di pietra, abbiamo notizie che i funghi venivano seccati in apposite calze appese vicino al camino, da qui la tradizione della calza appena all'epifania, solo che al posto dei dolci agli albori trovavamo pezzi di fungo psicoattivo!

idem per le origini di B.Natal che è vestito di rosso e bianco (guarda caso i colori del fungo, sigh!) che poi nient'altro era che uno sciamano che si vestiva coi colori iconici del proprio veicolo sacro.

In rete avevo letto tempo fa la storia dettagliata di queste origini, dove sono ben spiegate le associazioni di tutto ciò.
Ricordiamo poi che allora si evitavano gli effetti collaterali raccogliendo le urine di una renna legata a cui era stato somministrato il fungo o i funghi, in questo caso i suoi reni provvedevano a creare l'elisi già distillato che ha sua volta veniva ri-raccolto per altre 3 volte dal piscio dell'uomo che lo assumeva.
Le informazioni da me riportate sono esclusivamente a scopo informativo.
Non intendo incitare nessuno all'uso di sostanze stupefacenti. Peace

Avatar utente
El Indio
Messaggi: 126
Iscritto il: mar apr 09, 2019 7:58 pm

Re: Amanita muscaria

Messaggio da El Indio » sab ott 19, 2019 3:10 pm

Mr Hyde_337 ha scritto:
ven ott 18, 2019 9:16 pm
@El Indio Se guardi su Wikipedia dove c è l' immagine della molecola, più in basso ci sono le propietà chimico-fisiche e i gradi sono in Celsius.
Non dico che stai sbagliando, dico che c'è confusione in merito. Per quanto riguarda il punto di fusione non ricordo quale sia la temperatura citata su Erowid e Shroomery, ma sono sicuro che per quanto riguarda la temperatura di essicazione necessaria per convertire acido ibotenico in muscimolo si parla di una T che sta tra 170° e 200° fahrenheit, tra 76°e 93°celsius. Anche su DMT-Nexus Wiki viene specificato di non superare i 200°F altrimenti il muscimolo inzia a distruggersi

"Do not allow the temperature to go above 200°F or you will begin to destroy the Muscimol"

https://wiki.dmt-nexus.me/Muscimol_and_ibotenic_acid

Ripeto che le info sono contrastanti perchè ho letto di gente che ha avuto esperienze notevoli cuocendo o bollendo le amanite.

@Era

Secondo me invece è possibilissimo: i funghi edibili vengono contaminati da quelli velenosi se messi insieme nella stessa cesta, quindi perchè la pelle non dovrebbe assorbire in qualche misura una parte di acido ibotenico?

Avatar utente
era
Messaggi: 713
Iscritto il: gio feb 15, 2018 7:51 pm

Re: Amanita muscaria

Messaggio da era » sab ott 19, 2019 5:20 pm

El Indio ha scritto:
sab ott 19, 2019 3:10 pm
Secondo me invece è possibilissimo: i funghi edibili vengono contaminati da quelli velenosi se messi insieme nella stessa cesta, quindi perchè la pelle non dovrebbe assorbire in qualche misura una parte di acido ibotenico?
Quando dei funghi velenosi contaminano quelli mangerecci è perché le tossine volatili e le spore possono migrare.
Bisognerebbe capire se l'acido ibotenico ha queste particolarità, nel web non ho trovato informazioni.
Non ho tempo.

Avatar utente
El Indio
Messaggi: 126
Iscritto il: mar apr 09, 2019 7:58 pm

Re: Amanita muscaria

Messaggio da El Indio » sab ott 19, 2019 5:49 pm

http://mushroompreservation.com/index.p ... -mushrooms

Qui sopra dicono che sì, anche le tossine dell'amanita musciaria, come tutte le sostanze chimiche che sono solubili in acqua, passano attraverso la pelle. In misura minore che attraverso il tratto digestivo, ma passano comunque.

Avatar utente
Mr Hyde_337
Messaggi: 62
Iscritto il: dom dic 30, 2018 1:13 pm

Re: Amanita muscaria

Messaggio da Mr Hyde_337 » sab ott 19, 2019 7:10 pm

@Arcano Anche io avevo letto di queste pratiche, il problema non è l' essiccazione in sé ma è quello di levare o convertire più acido ibotenico possibile. Esistono anche casi di ingestione accidentale di questo fungo, con evidenti effetti psicoattivi oltretutto, e quindi se lo si assume fresco o secco si fa sentire comunque. La differenza sta nel quanto stai male per via degli effetti sgradevoli, e l' unico mezzo certo sicuramente è quello di bersi l' urina di renna, la propria o quella di un altra persona come facevano anche in Russia mi pare.
Avevo letto anche che il fungo veniva masticato per più di 30min per poi sputarlo e farlo ingerire a un altra persona.
Un'altra cosa fattibile è che le amanite tendo ad essere più cariche al nord, e questo (è una mia teoria) magari voleva dire tanto muscimolo anche senza conversione e gli effetti sul fisico erano meno pesanti per la scarsa concentrazione di acido ibotenico già al momento della raccolta.
Mi chiedevo se adesso con la conoscenza delle propietà delle molecole in questione era possibile far convertire il tutto senza farlo fare al corpo ma è veramente un campo inesplorato.
Per ora, in due con un fungo a testa, cucinato normalmente, siamo stati male. Una nausea veramente invalidante, non riuscivi nemmeno a pensare dal fastidio,  però potremmo aver avuto sfiga e aver preso due esemplari carichi di acido ibotenico e non di muscimolo....ma sinceramente non ne ho la più pallida idea.


@El indio Sicuramente potrei sbagliarmi, siamo qui per discuterne insieme e mi aspetto degli scambi di opinioni/esperienze interessanti, in modo tale che tutti assieme, un giorno, conosceremo un briciolo di verità in più.
Adesso ho fatto tutto a 150 gradi, vi terrò aggiornati. Se non dovesse funzionare o comunque diventare tutto sgradevole proverò con altri metodi....almeno si saprà se effettivamente il muscimolo si distrugge tra i 76/93 gradi o resiste anche a 150.

@era Se il muscimolo passa attraverso la pelle lo farà anche l'acido ibotenico presumo essendo il muscimolo un suo derivato ma non ne sono sicuro.
L'universo è cambiamento; la nostra vita è il risultato dei nostri pensieri.

Avatar utente
era
Messaggi: 713
Iscritto il: gio feb 15, 2018 7:51 pm

Re: Amanita muscaria

Messaggio da era » mar ott 22, 2019 6:40 am

El Indio ha scritto:
sab ott 19, 2019 5:49 pm
Qui sopra dicono che sì, anche le tossine dell'amanita musciaria, come tutte le sostanze chimiche che sono solubili in acqua, passano attraverso la pelle.
Mr Hyde_337 ha scritto:
sab ott 19, 2019 7:10 pm
@era Se il muscimolo passa attraverso la pelle lo farà anche l'acido ibotenico presumo essendo il muscimolo un suo derivato ma non ne sono sicuro.
Grazie per le osservazioni, davo quasi per scontato che un acido non avesse la capacità di venire assorbito dalla cute.
Per il fatto che i funghi possano intossicare al solo contatto sono pienamente d'accordo. Raccogliendo/osservando varie specie mi è già capitato di sentire principi di intossicazione (già detto, ad es. con i Xanthoderma e i Nebularis), non dubito di ciò.
Allego:
http://www.nonsoloaria.com/txcac.htm

In un altro argomento c'è chi ha riportato effetti nulli da un fungo conservato per un anno, nel successivo allegato viene menzionata la conversione da acido in muscimolo per effetto dell'aria (bianco e rosso) e dei raggi UV - similmente a come ha detto Arcano.
http://entheogen-network.com/forums/vie ... hp?t=10943
Anche degli 'urinati' avevo già sentito parlare, ma saranno buoni da bere?
Non ho tempo.

Rispondi