Fungo per trattare la depressione grave

Discussioni generiche sui funghi
Rispondi
Andry-93
Messaggi: 6
Iscritto il: lun nov 25, 2019 11:42 am

Fungo per trattare la depressione grave

Messaggio da Andry-93 » lun nov 25, 2019 11:55 am

Buongiorno, sono un ragazzo di 26 anni.
Da almeno sette anni soffro di un disturbo depressivo maggiore ricorrente e un disturbo d'ansia sociale.
In questi anni ho provato, sotto controllo del mio psichiatra, diversi tipi di psicofarmaci, poi delle tecniche di stimolazione cerebrale come la terapia elettroconvulsiva, il tutto però senza alcun beneficio.
Io ora mi trovo in una situazione disperata, piuttosto critica perché non so più cosa fare visto che ho provato tante cose, ah, dimenticavo che ho fatto anche tre percorsi di psicoterapia senza benefici e sono quindi piuttosto senza più speranza di poter stare meglio.
Qualche settimana fa vengo a sapere di alcuni studi sperimentali che si stanno facendo sull'utilizzo della sostanza presente nei funghi allucinogeni, la psilocibina, che sembrerebbe che a micro dosi possa avere degli effetti positivi nel trattamento della depressione cronica resistente ai farmaci.
Ecco, io tra qualche giorno avrò appuntamento da un medico esperto anche in micoterapia, e dunque cercherò di avere alcune informazioni anche da lui in merito a questo.
Tuttavia, ho voluto scrivere anche qui per sapere se qualcuno avesse avuto esperienza con certi tipi di funghi per trattare la sua depressione, o comunque se qualcuno può darmi alcune informazioni su quali tipo di funghi che contengono psilocibina sono più efficaci per trattare disturbi dell'umore, ovviamente con microdosi(da 0,1g a 0,5g) per fare sì che possano aiutarmi a vivere la mia quotidianità con serenità evitando i pesanti effetti collaterali brutti che si presentano ad alti dosaggi.
Vi ringrazio a tutti coloro che mi risponderanno.

https://www.visionecurativa.it/

Avatar utente
Abeja G.
Messaggi: 799
Iscritto il: mer ott 14, 2015 2:42 pm

Re: Fungo per trattare la depressione grave

Messaggio da Abeja G. » lun nov 25, 2019 12:01 pm

Il Reishi lo trovi in erboristeria
Qui c'è ne sono tanti: https://www.psychonaut.fr/Thread-Fungi- ... il-Maitake
Ultima modifica di Abeja G. il lun nov 25, 2019 12:51 pm, modificato 1 volta in totale.

Andry-93
Messaggi: 6
Iscritto il: lun nov 25, 2019 11:42 am

Re: Fungo per trattare la depressione grave

Messaggio da Andry-93 » lun nov 25, 2019 12:17 pm

Ma in erboristeria lo si trova già venduto in polvere? Perché a me è stato detto che il fungo va prima asciugato bene, e poi macinato in polvere con un tritatutto. Solo dopo va assunto. Anche se non mi è stato detto come dovrei assumere questa polvere. Grazie

Avatar utente
Abeja G.
Messaggi: 799
Iscritto il: mer ott 14, 2015 2:42 pm

Re: Fungo per trattare la depressione grave

Messaggio da Abeja G. » lun nov 25, 2019 12:30 pm

I funghi e la psilocibina sono da non maneggiare più di tanto. Credo che per il Reishi sia diverso e ti spiegherà l'erborista

Avatar utente
Pregiudicato
Messaggi: 254
Iscritto il: lun ago 13, 2018 4:29 pm

Re: Fungo per trattare la depressione grave

Messaggio da Pregiudicato » lun nov 25, 2019 4:00 pm

Cosa cazzo sto leggendo!!!!!
O sono io stra fuso o qualcuno ha detto che Reishi contiene psilocibina????
Allora...punto uno:
Psilocibina —> Psilocybe cubensis, Semilanceata, ecc... Tutta la specie psilocybe
Cerca persone che hanno esperienza con questa medicina (/droga, quello che vuoi la parola non cambia il significato ma l’uso)!
Quindi:
Io sinceramente non ho esperienze, ho da poco aiutato in una micocultura di psilocybe cubensis (Golden Teacher per la precisione, i più facile da coltivare rispetto agli altri, non è difficile coltivare in generale ma bisogna investire tempo e voglia 🥰).
Ho letto numerose buone esperienze con il microdosing di funghi psilocibinici, forse tra un mese potrò farti sapere io stesso anche se per il momento vorrei puntare su una dose un po’ più alta per compiere un viaggio risanatorio (se possibile) completo e centrato. Ps ho sofferto di depressione e ansia negli ultimi anni (4-5, forse 10 non saprei...sono comunque piuttosto giovane sia chiaro) per tale motivo da 4 anni studio su questo forum e generalmente reddit e shroomery.org (che è un gruppo di utenti consumatori e coltivatori esperti (di funghi allucinogeni) che sicuramente ti aiuteranno...ps é in inglese completamente). Da poco ho avuto la possibilità di ottenere delle spore e aiutare nel tutto il gioco (😉), attualmente per me il gioco vale la candela ma ci sono comunque dei rischi.

Esempio potresti avere una psicosi latente (da quando sei nata ad adesso non si è mai manifestata ma è presente, addormentata per dire) e assumendo funghi e avendo per caso un bad-trip (cattivo viaggio) che possa peggiorare il tuo stato di salute mentale...è un compromesso, chiaramente le probabilità sono molto basse, non so quanto esattamente ma se dovessi tirare a indovinare 1/1000? Boh non so sia chiaro era per tirare a indovinare xD, cerca pure tu sul web e fammi sapere 😊.

Ultimo, i funghi allucinogeni non sono legali in Italia...purtroppo a parer mio...
I funghi attualmente si trovano in Tailandia se non erro (ma bisognerebbe controllare, so che girano storie su ambiguità e cose del genere dove gente si è fatta anni in paesi stranieri perché avevano preso droga in un negozio ma a quanto pare era solo tollerata ma non legale, quindi se sei estero e ti incagliano sono cazzi, anche se lo fanno tutti davanti alle autorità..
Ad Amsterdam in Olanda attualmente non sono legali i funghi ma una loro variante chiamati tartufi (ma che in realtà sono solo funghi sclerotizzi

per cercare esperienze consiglio il tasto cerca nella sezione esperienze altrimenti su google.it: esperienza funghi allucinogeni psiconauti ...e sicuro lo trovi!
Un saluto e un bacione,
Pregiudicato

Andry-93
Messaggi: 6
Iscritto il: lun nov 25, 2019 11:42 am

Re: Fungo per trattare la depressione grave

Messaggio da Andry-93 » lun nov 25, 2019 4:11 pm

Allora, essendo io nuovo a tutto ciò che riguarda funghi e tartufi, non saprei proprio come muovermi in questo campo.
Io so solo che per il mio disturbo depressivo dovrei provare ad assumere dei funghi/tartufi che contengano psilocibina tra i 0,1g e i 0,5g e quindi mi chiedo come faccio a sapere esattamente di ingerire queste minime quantità di psilocibina mentre mangio un fungo? Grazie

Avatar utente
El Indio
Messaggi: 76
Iscritto il: mar apr 09, 2019 7:58 pm

Re: Fungo per trattare la depressione grave

Messaggio da El Indio » lun nov 25, 2019 5:11 pm

La psilocibina è psilocibina, tutti i funghi psilocibinici vanno ad agire sul tono dell'umore, migliorandolo. La quantità giusta da assumere va calcolata partendo dalla dose più bassa fino a raggiungere quella più adatta per sè. In genere si parla di microdosaggio per dosi che stanno tra lo 0,1 e lo 0,3 massimo 0,4 grammi di fungo secco. Devi percepire un miglioramento dell'umore ma senza che si presentino altri effetti collaterali come agitazione, nausea, mal di testa, confusione. In sostanza la quantità che andrai ad assumere deve agire senza che tu te ne accorga, devi poter svolgere le tue normali attività quotidiane in totale presenza e lucidità. Per microdosare puoi usare un bilancino. Forse puoi trovare utile questo sito

https://sites.google.com/view/microdosi ... elics/home

Andry-93
Messaggi: 6
Iscritto il: lun nov 25, 2019 11:42 am

Re: Fungo per trattare la depressione grave

Messaggio da Andry-93 » lun nov 25, 2019 5:29 pm

Quindi, se ho capito bene intendi che dovrei pesare con una bilancina il fungo secco.
Ti faccio un esempio: se io dovessi comprare dei funghi secchi, ciascuno dei quali pesa 1g dovrei sminuzzarli, mettere una parte di questi sul bilancino e assumerli alla dose di 0,1-0.4g, giusto?
Ma un mio dubbio è: se io faccio come ho scritto, come faccio a sapere che sto assumendo psilocibina allo 0,1-0,4g poiché il fungo secco, se non sto dicendo stronzate, oltre la psilocibina contiene altre sostanze?? Cioè, io del fungo secco intero dovrei estrarre la giusta quantità di psilocibina, ma come è possibile fare ciò? Grazie mille

Avatar utente
DM Tripson
Sponsor
Messaggi: 40
Iscritto il: ven ott 11, 2019 11:19 am

Re: Fungo per trattare la depressione grave

Messaggio da DM Tripson » lun nov 25, 2019 6:47 pm

Andry-93 ha scritto:
lun nov 25, 2019 5:29 pm
Quindi, se ho capito bene intendi che dovrei pesare con una bilancina il fungo secco.
Ti faccio un esempio: se io dovessi comprare dei funghi secchi, ciascuno dei quali pesa 1g dovrei sminuzzarli, mettere una parte di questi sul bilancino e assumerli alla dose di 0,1-0.4g, giusto?
Ma un mio dubbio è: se io faccio come ho scritto, come faccio a sapere che sto assumendo psilocibina allo 0,1-0,4g poiché il fungo secco, se non sto dicendo stronzate, oltre la psilocibina contiene altre sostanze?? Cioè, io del fungo secco intero dovrei estrarre la giusta quantità di psilocibina, ma come è possibile fare ciò? Grazie mille
Ti suggerisco un libro che ho scritto sull'argomento, tratta anche gli usi terapeutici e il microdosaggio con i funghi, con i "tartufi" e con la Psilacetina. Nel libro trovi anche diversi link di approfondimento. Infine sono a disposizione per eventuali chiarimenti quando vuoi.
Vedi la presentazione e le recensioni su amazon, ecco il link https://amzn.to/2N87uRw
Fammi sapere, ciao!
Un giorno i funghi mi hanno detto: scrivi!
Ok, pensavo a qualche appunto... ma non è andata proprio così, sono stato al computer per 9 mesi di fila!
Ma ne è valsa la pena, ecco il risultato: https://amzn.to/2N87uRw

Andry-93
Messaggi: 6
Iscritto il: lun nov 25, 2019 11:42 am

Re: Fungo per trattare la depressione grave

Messaggio da Andry-93 » lun nov 25, 2019 7:32 pm

Ti ringrazio, appena metterò qualche soldino da parte l'acquisterò perché mi sembra un libro utile. Però, nel frattempo, riusciresti a darmi delle indicazioni in merito ai miei dubbi scritti nella mia domanda precedente?!??
Grazie mille

Avatar utente
El Indio
Messaggi: 76
Iscritto il: mar apr 09, 2019 7:58 pm

Re: Fungo per trattare la depressione grave

Messaggio da El Indio » lun nov 25, 2019 8:08 pm

Non devi estrarre nulla, il microdosaggio si fa assumendo da 0,1 a 0,4 grammi di fungo perfettamente essiccato, stop.

Andry-93
Messaggi: 6
Iscritto il: lun nov 25, 2019 11:42 am

Re: Fungo per trattare la depressione grave

Messaggio da Andry-93 » lun nov 25, 2019 8:12 pm

Ok grazie. E, l'ultima cosa... Il fungo essicato va mangiato così crudo, oppure può essere tritato e messo poi in un bicchiere d'acqua calda e quindi bevuto??! Grazie

margot 2019
Messaggi: 1
Iscritto il: ven nov 29, 2019 6:52 pm

Re: Fungo per trattare la depressione grave

Messaggio da margot 2019 » ven nov 29, 2019 6:57 pm

Ciao Andry,

Ero anche io gravemente depressa tempo fa... e non avevo ancora compiuto 30 anni... adesso ne ho quasi 31 e sono stata seguita da una psichiatra, ho preso psicofarmaci che mimhanno hanno aiutata solo in un primo momento. Ho iniziato col microdosaggio dei funghi e ho buttato le medicine nel cestino... se vuoi scrivermi privatamente per parlare di questo argomento, oppure se vuoi solo sfogarti scrivimi pure a debora.nuvoletta@gmail.com

Avatar utente
Pregiudicato
Messaggi: 254
Iscritto il: lun ago 13, 2018 4:29 pm

Re: Fungo per trattare la depressione grave

Messaggio da Pregiudicato » sab nov 30, 2019 12:53 pm

Andry-93 ha scritto:
lun nov 25, 2019 4:11 pm
Allora, essendo io nuovo a tutto ciò che riguarda funghi e tartufi, non saprei proprio come muovermi in questo campo.
Io so solo che per il mio disturbo depressivo dovrei provare ad assumere dei funghi/tartufi che contengano psilocibina tra i 0,1g e i 0,5g e quindi mi chiedo come faccio a sapere esattamente di ingerire queste minime quantità di psilocibina mentre mangio un fungo? Grazie
il dosaggio per funghi e tartufi è totalmente differente a causa della concentrazione del principio attivo...per quanto riguarda i funghi psilocybe cubensis la dose consigliata per il microdosing è per l’appunto 0.1-0.5.
0.1-0.5 secchi! Altrimenti se sono freschi moltiplica il dosaggio x10...quindi 1-5g
0.1-0.5 non è la quantità di principio attivo (psisolicibina e psilocina) contenuta nel fungo...ma il peso del fungo stesso...NON PESI IL PRINCIPIO ATTIVO MA IL FUNGO! Si parla di all’incirca...chiaro che uno stesso fungo della stessa specie e sotto specie può contenere in uno 0.1 più psilocibina e psilocina di un altro fungo, ovviamente, ma non è così importante. E

Avatar utente
DM Tripson
Sponsor
Messaggi: 40
Iscritto il: ven ott 11, 2019 11:19 am

Re: Fungo per trattare la depressione grave

Messaggio da DM Tripson » lun dic 02, 2019 12:51 pm

Andry-93 ha scritto:
lun nov 25, 2019 7:32 pm
Ti ringrazio, appena metterò qualche soldino da parte l'acquisterò perché mi sembra un libro utile. Però, nel frattempo, riusciresti a darmi delle indicazioni in merito ai miei dubbi scritti nella mia domanda precedente?!??
Grazie mille
Scusa il ritardo ma non avevo visto...
Funghi secchi: 0,2 grammi
Funghi freschi: 2 grammi
Tartufi secchi: 0,3 grammi
Tartufi freschi: 1 grammo
La quantità di principio attivo, quindi psilocibina e altri componenti che possono esserci oppure no in relazione al tipo di fungo o tartufo, per il microdosaggio è pari a 1 mg. Ma in pratica prenderai solo funghi o tartufi. Se mai avessi della Psilacetina, dovrai fare un dosaggio volumetrico, così come si fa per l'LSD. Sulla rete trovi tutte le spiegazioni per come fare. Se l'avessi, ricorda che anche per questa si parla di 1 mg.
Quando assumere? Ogni 72 ore, di più non serve, sprecheresti il prodotto.
Qualsiasi cosa, chiedi. Ciao!
Un giorno i funghi mi hanno detto: scrivi!
Ok, pensavo a qualche appunto... ma non è andata proprio così, sono stato al computer per 9 mesi di fila!
Ma ne è valsa la pena, ecco il risultato: https://amzn.to/2N87uRw

FrankBlack
Messaggi: 3
Iscritto il: ven mar 18, 2016 3:48 pm

Re: Fungo per trattare la depressione grave

Messaggio da FrankBlack » lun dic 02, 2019 4:08 pm

Guarda, siamo praticamente coetanei e leggendo dei tuoi problemi con depressione e ansia sociale mi sento di espormi e di raccontarti sinceramente le mie esperienze. Non ho mai sofferto davvero di depressione in senso stretto ma ho sperimentato bassi livelli di ansia sociale, insieme a tutta una serie di "cose" che ho potuto identificare e riconocere meglio crescendo e maturando. Sono entrato in contatto con le sostanze psichedeliche dopo il mio primo viaggio in Olanda dove ebbi la curiosità di provare la salvia divinorum... 5 minuti di effetti che mi rivelarono quanto interessanti per lo studio della propria psiche fossero queste sostanze. Precisamente dopo i 21 anni feci il mio primo viaggio con gli psilocybe (1,5gr secchi) e ti confido che fu una vera rivelazione. Per circa 3 ore riscoprii la bellezza del mondo e della vita e, malgrado mi concentrai più sull'esplorazione "esterna" notai benefici fortissimi sul mio umore. Mi spiego meglio: mi accorsi che il giorno dopo queste esperienze mi svegliavo sempre "bene", ero cioè entusiasta della vita e uscivo dal letto velocemente sentendomi energico per tutta la giornata e questa sensazione a volta era presente solo il giorno dopo, a volte è durata anche per una settimana dopo la singola assunzione.

Detto questo ti specifico subito che non è consigliabile assumere psichedelici in maniera cronica sia per il fenomeno della tolleranza che cresce esponenzialmente e richiederebbe dosi sempre maggiori sia perchè non saranno tutte esperienze facili da digerire (in entrambi i sensi possibili).
Il grande merito che riconosco ai funghi e ad altri psichedelici con cui mi sono approcciato in seguito è stato quello di insinuare il dubbio in me e di costringermi ad uscire dalla mia comfort zone. E stai pur sicuro che questo avverrà in tutti i casi in cui non ti limiti al microdosing ma arrivi almeno ad 1,5gr. di funghi secchi. Io ti consiglio infatti questo dosaggio per iniziare, non si tratta di un viaggio forte, anzi a livello mentale sarai abbastanza inalterato ma sperimenterai quelli che chiamano "visuals" ovvero quelle che vengono volgarmente chiamate "allucinazioni" ma che hanno a che fare pressocchè con una diversa percezione della realtà attorno a te a partire dalle forme geometriche, i colori, il riconoscimento dei pattern e così via.

Approccia l'esperienza in totale sicurezza e con un paio di amici fidati magari in una pineta o un bosco poco isolati ma preferibilmente privi di altre presenze umane (che potrebbero distrarti o farti venire qualche leggera paranoia). E' molto importante che i tuoi amici siano per i cazzi loro e impegnati in altre attività perchè comunque durante gli effetti la voglia di parlare in genere viene meno e si tratta di esperienze molto introspettive e uno dei dilemmi che mi veniva sempre in quei momenti era se gli altri si stessero rompendo le scatole mentre io ero in trip...

Inoltre: leggi molto prima di approcciarti all'esperienza. Un consumatore pienamente informato ha molte più possibilità di affrontare bene l'esperienza rispetto a uno che ha solo "sentito dire che..." Io stesso la prima volta fui sorpreso da quello che provai, abbastanza diverso da ciò che mi aspettavo e per certi versi mooooolto più interessante.

Infine che dire, fa' la prova tenendo a mente che la psilocibina è lo stupefacente più sicuro e meno dannoso in assoluto. Molto meno dannoso del THC della marijuana!

Rispondi