Yhoimbe ed Efedra-intense ore di nausea e vomito.

Discussioni generiche sulle piante
Rispondi
Fugo
Messaggi: 59
Iscritto il: mar feb 19, 2019 6:56 pm

Yhoimbe ed Efedra-intense ore di nausea e vomito.

Messaggio da Fugo » dom ago 23, 2020 10:53 am

Ciao a tutti. Ieri ho ho avuto un'esperienza piuttosto spiacevole con l'assunzione di due piante in polvere, Yhoimbe ed Efedra, e vorrei capire qual'è stata la causa delle lunghe ore di malessere che mi sono capitate.
Erano le 3 del pomeriggio, prendo 3 grammi di Efedra e una riga intranasale (non fatelo mai perchè brucia la gola da morire e ti si chiude il naso violentemente), mi faccio un giro, percepisco gli effetti eccitanti, non esagerati, blandi ma comunque piacevoli, ma sono durati pochino, quindi dato che mi sentivo meglio e pensavo di aver gia smaltito l'efedra, una volta arrivato a casa prendo anche 3 grammi di Yhoimbe. Non l'avessi mai fatto!!!!!!! Erano circa le 18, salgo in macchina per fare un tragitto breve, vado a trovare degli amici, 15 minuti di strada, so che la yohimbe ci mette almeno 15-20 min a salire..e non appena trascorsi i 15 minuti inizio a sentire qualcosa che non va allo stomaco. Ad un certo punto sento che devo vomitare dibbrutto, quindi accosto, vomito violentemente una roba marrone (lo yhoimbe) e mi rimetto alla guida per cercar parcheggio (ero arrivato). Una volta salito in casa di questi miei amici, mi metto sul divano perchè non sto ancora bene..ragazzi per almeno 10 ore ho avuto nausea, e dovevo andare a vomitare a cadenza regolare, tipo sarò andato al bagno almeno 4 volte..bruttissimo. Oggi, dopo una notte di riposo, mi sento un pò meglio, non ho nausea ma ho lo stomaco malandato, e non ho fame.

Ecco, a questo punto vi chiedo un parere medico, cosa è successo? Perchè sono stato così male?
Quel che ho pensato io è che il problema è stato mischiare due erbe diverse, e la dose piuttosto alta, perchè 3 grammi prima e 3 grammi dopo, non era proprio una dosettina magari.
E' possibile invece che sia colpa solo dello yhoimbe? 3 grammi di yhoimbe sono troppi? Qualcuno ha avuto esperienze simili alla mia? Ringrazio tutti quanti per l'aiuto! (Perchè ho qua ancora 23 grammi di Yhoimbe e ho paura a toccarla...sinceramente!)

https://www.visionecurativa.it/

Hiraeth
Messaggi: 82
Iscritto il: dom giu 23, 2019 8:40 pm

Re: Yhoimbe ed Efedra-intense ore di nausea e vomito.

Messaggio da Hiraeth » dom ago 23, 2020 11:07 am

Per quella che è la mia esperienza 3g di Yohimbe sono una dose davvero alta, non mi stupisco che tu sia stato così male. Quando lo assumevo io prendevo una punta di cucchiaino, che sarà stato circa uno 0,3, sublinguale o un po' di più fumato per avere una "stimolazione da background", percepibile ma non invadente.
Non so quanto abbia senso alzare così tanto le dosi, ha un gran fattore stimolante ma non credo sia una pianta così ricreativa.
Il tuo star male è stato causato dall'alta dose di Yohimbe, 3g di efedra non causano certi problemi, anche se sicuramente andare ad assumere tutto quello Yohimbe dopo aver già stressato il corpo con l'efedra non ha aiutato.

Avatar utente
VisioneCurativa
Sponsor
Messaggi: 180
Iscritto il: mer gen 24, 2018 10:20 am

Re: Yhoimbe ed Efedra-intense ore di nausea e vomito.

Messaggio da VisioneCurativa » dom ago 23, 2020 1:47 pm

Se era corteccia e non estratto è normale che ti abbia dato disturbi gastrici, in genere si fa il decotto o la tintura perchè appunto è molto difficile da digerire.
Questo post riguarda nozioni teoriche riservate solo ad educazione ed intrattenimento, non vuole incoraggiare nessuna attività pericolosa o illegale.
I nostri articoli non vanno assunti in nessun modo https://www.visionecurativa.it/termini-e-condizioni/

Fugo
Messaggi: 59
Iscritto il: mar feb 19, 2019 6:56 pm

Re: Yhoimbe ed Efedra-intense ore di nausea e vomito.

Messaggio da Fugo » lun ago 24, 2020 3:31 pm

Hiraeth ha scritto:
dom ago 23, 2020 11:07 am
Per quella che è la mia esperienza 3g di Yohimbe sono una dose davvero alta, non mi stupisco che tu sia stato così male. Quando lo assumevo io prendevo una punta di cucchiaino, che sarà stato circa uno 0,3, sublinguale o un po' di più fumato per avere una "stimolazione da background", percepibile ma non invadente.
Non so quanto abbia senso alzare così tanto le dosi, ha un gran fattore stimolante ma non credo sia una pianta così ricreativa.
Il tuo star male è stato causato dall'alta dose di Yohimbe, 3g di efedra non causano certi problemi, anche se sicuramente andare ad assumere tutto quello Yohimbe dopo aver già stressato il corpo con l'efedra non ha aiutato.
Ah.......ok, ecco perchè allora. Ho preso una dose sconsiderata. Quindi prendendo uno 0,3 di yhoimbe in polvere, e mettendolo sotto la lingua fino ad assorbimento, dovrei avvertire alcuni effetti eccitanti senza avere nausea eccessiva? Cioè basta veramente pochissimo con questa pianta polvere! Molto buono a sapersi, anche se ho un pò timore a reinserire quella roba nel mio copro farò un nuovo tentativo. Dopotutto è commestibile questa pianta, non credo che una dose bassissima mi possa far male..speriamo però di sentire abbastanza i benefici e gli effetti. Intanto ti ringrazio vivamente per i consigli!

Fugo
Messaggi: 59
Iscritto il: mar feb 19, 2019 6:56 pm

Re: Yhoimbe ed Efedra-intense ore di nausea e vomito.

Messaggio da Fugo » lun ago 24, 2020 3:36 pm

VisioneCurativa ha scritto:
dom ago 23, 2020 1:47 pm
Se era corteccia e non estratto è normale che ti abbia dato disturbi gastrici, in genere si fa il decotto o la tintura perchè appunto è molto difficile da digerire.
Era polvere in realtà. Finissima polverina marrone. Proverò a fare una tisana magari..per non dover ingoiare quella polvere, oppure come si diceva sopra, proverò il metodo sublinguale, ovvero: metto la polverina sotto la lingua e dopo qualche tempo la sputo. Cinque minuti sotto la lingua possono bastare?

Avatar utente
VisioneCurativa
Sponsor
Messaggi: 180
Iscritto il: mer gen 24, 2018 10:20 am

Re: Yhoimbe ed Efedra-intense ore di nausea e vomito.

Messaggio da VisioneCurativa » lun ago 24, 2020 7:03 pm

solo se è un estratto, la polvere può essere anche la corteccia.
Nel secondo caso è difficile possa dar luogo ad effetti percepibili.
Questo post riguarda nozioni teoriche riservate solo ad educazione ed intrattenimento, non vuole incoraggiare nessuna attività pericolosa o illegale.
I nostri articoli non vanno assunti in nessun modo https://www.visionecurativa.it/termini-e-condizioni/

Fugo
Messaggi: 59
Iscritto il: mar feb 19, 2019 6:56 pm

Re: Yhoimbe ed Efedra-intense ore di nausea e vomito.

Messaggio da Fugo » mar ago 25, 2020 4:31 pm

VisioneCurativa ha scritto:
lun ago 24, 2020 7:03 pm
solo se è un estratto, la polvere può essere anche la corteccia.
Nel secondo caso è difficile possa dar luogo ad effetti percepibili.
Ah ok! Non è estratto, quindi molto probabilmente è corteccia! E volevo chiederti, qual'è il miglior modo per assumere la polvere di corteccia di Yhoimbe? E qual'è la quantità ottimale per raggiungere gli effetti, in genere, che tu sappia?
Grazie mille!
Comunque sono convinto che il mescolare 3g di Efedra e 3g di Yhoimbe assieme sia stata una gran cag**a da parte mia, ho sbagliato soprattutto quello secondo me. Perchè avrò avuto lo stomaco pieno di erbe.
In ogni caso voglio riprovare con lo Yhoimbe con maggior attenzione alla dose, e devo solo capire come assumerla e quanto assumerla.

Avatar utente
VisioneCurativa
Sponsor
Messaggi: 180
Iscritto il: mer gen 24, 2018 10:20 am

Re: Yhoimbe ed Efedra-intense ore di nausea e vomito.

Messaggio da VisioneCurativa » ven ago 28, 2020 1:13 am

Tradizionalmente si consuma come decotto acido (con un po di limone o aceto) o tintura (in alcol caldo a bagnomaria per mezza giornata), sui 2-3g in genere come dosaggio a persona.
Questo post riguarda nozioni teoriche riservate solo ad educazione ed intrattenimento, non vuole incoraggiare nessuna attività pericolosa o illegale.
I nostri articoli non vanno assunti in nessun modo https://www.visionecurativa.it/termini-e-condizioni/

Fugo
Messaggi: 59
Iscritto il: mar feb 19, 2019 6:56 pm

Re: Yhoimbe ed Efedra-intense ore di nausea e vomito.

Messaggio da Fugo » mer set 02, 2020 1:08 pm

Ciao Visione! Scusa se rispondo solo ora, sono stato via per dei giorni a Lisbona e sono appena tornato! Volevo chiederti a riguardo, se il decotto acido e la tintura lo posso fare consultando una qualsiasi pagina web che descriva come preparare decotti e tinture, o se per questa pianta ci sono metodi ben precisi..
Ho anche altri tipi di erbe e vorrei buttarmi nella preparazione di tinture e decotti perchè credo di aver capito che siano i metodi migliori per assumerle evitando disturbi gastrici, nausea, o altri effetti spiacevoli. L'unico mio dubbio era: il metodo di preparazione è uguale per tutte le diverse specie di erbe che ho in casa? Cioè posso cercare un qualsiasi metodo su google e buttarmi in quest'impresa?
Googlando trovi subito questo metodo di preparazione per il DECOTTO, (se c'è qualcosa che non va correggimi pure)

1Versa l'acqua in una pentola di metallo non reattivo (come acciaio inox o smaltato). ...
2Spezzetta o sminuzza le erbe o le radici, quindi versale subito nella pentola con l'acqua. ...
3Accendi la fiamma a fuoco medio. ...l'acqua deve sobbollire (non deve bollire).
4Lascia raffreddare il decotto e filtralo. ...
5Consuma il decotto nelle dosi prestabilite.

Mentre per le TINTURE viene detto che:
Le tinture madri si ottengono ponendo a macerare in un contenitore di vetro una parte di pianta fresca in dieci parti di alcol etilico di gradazione variabile secondo il tipo di pianta trattata.
ps: Non trovo però info sulla gradazione alcolica da usare per le varie piante che ho in casa, Yhoimbe, Noci di betel, Papaveri...non saprei, magari l'acol a 95° è troppo gradato..solo che in commercio trovo solo quello...cosa mi consigli per le piante che ho menzionato?

Grazie mille Visione, per l'aiuto!

Avatar utente
merch
Moderatori
Messaggi: 347
Iscritto il: ven mar 22, 2019 8:42 pm

Re: Yhoimbe ed Efedra-intense ore di nausea e vomito.

Messaggio da merch » mer set 02, 2020 1:49 pm

Per l'efedra secondo me è molto meglio la tintura ,estrai molti più alcaloidi,per lo yohimbe non saprei lascio la parola a chi lo sa
PsychonautWiki Contributor <3

Fugo
Messaggi: 59
Iscritto il: mar feb 19, 2019 6:56 pm

Re: Yhoimbe ed Efedra-intense ore di nausea e vomito.

Messaggio da Fugo » mer set 02, 2020 9:30 pm

merch ha scritto:
mer set 02, 2020 1:49 pm
Per l'efedra secondo me è molto meglio la tintura ,estrai molti più alcaloidi,per lo yohimbe non saprei lascio la parola a chi lo sa
Grazie Merch! E che gradazione alcolica è bene usare per l'Efedra? Va bene alcol a 95° o è troppo?

Avatar utente
merch
Moderatori
Messaggi: 347
Iscritto il: ven mar 22, 2019 8:42 pm

Re: Yhoimbe ed Efedra-intense ore di nausea e vomito.

Messaggio da merch » ven set 11, 2020 7:24 pm

:axe: il
Fugo ha scritto:
mer set 02, 2020 9:30 pm
merch ha scritto:
mer set 02, 2020 1:49 pm
Per l'efedra secondo me è molto meglio la tintura ,estrai molti più alcaloidi,per lo yohimbe non saprei lascio la parola a chi lo sa
Grazie Merch! E che gradazione alcolica è bene usare per l'Efedra? Va bene alcol a 95° o è troppo?
Nono va bene :)
PsychonautWiki Contributor <3

Avatar utente
VisioneCurativa
Sponsor
Messaggi: 180
Iscritto il: mer gen 24, 2018 10:20 am

Re: Yhoimbe ed Efedra-intense ore di nausea e vomito.

Messaggio da VisioneCurativa » dom set 13, 2020 11:58 am

Non servono indicazioni particolarmente precise per fare estrazioni, basta conoscere le caratteristiche di solubilità di ciò che si va ad estrarre. Per gli alcaloidi, come nel caso di efedra, yohimbe e molte altre piante, va benissimo sia un solvente acido che l'etanolo.
Conviene sempre spezzare o anche polverizzare le materie prime per esporre più superficie al solvente, conviene preferire tempi lunghi e temperature basse anche se lo yohimbe e l'efedra non sono particolarmente termolabili.

Le preparazioni sotto forma di ricetta sono molto superficiali e vengono fatte su base arbitraria senza molto di concreto in realtà.

PS. Per l'efedra ti consiglio di diluire l'alcol in acqua distillata per portarlo al 40-50%, non tanto perchè è meglio ma per risparmiare un po di etanolo che andrà comunque ad evaporare in riduzione.
Questo post riguarda nozioni teoriche riservate solo ad educazione ed intrattenimento, non vuole incoraggiare nessuna attività pericolosa o illegale.
I nostri articoli non vanno assunti in nessun modo https://www.visionecurativa.it/termini-e-condizioni/

Fugo
Messaggi: 59
Iscritto il: mar feb 19, 2019 6:56 pm

Re: Yhoimbe ed Efedra-intense ore di nausea e vomito.

Messaggio da Fugo » mar set 15, 2020 3:00 pm

VisioneCurativa ha scritto:
dom set 13, 2020 11:58 am
Non servono indicazioni particolarmente precise per fare estrazioni, basta conoscere le caratteristiche di solubilità di ciò che si va ad estrarre. Per gli alcaloidi, come nel caso di efedra, yohimbe e molte altre piante, va benissimo sia un solvente acido che l'etanolo.
Conviene sempre spezzare o anche polverizzare le materie prime per esporre più superficie al solvente, conviene preferire tempi lunghi e temperature basse anche se lo yohimbe e l'efedra non sono particolarmente termolabili.

Le preparazioni sotto forma di ricetta sono molto superficiali e vengono fatte su base arbitraria senza molto di concreto in realtà.

PS. Per l'efedra ti consiglio di diluire l'alcol in acqua distillata per portarlo al 40-50%, non tanto perchè è meglio ma per risparmiare un po di etanolo che andrà comunque ad evaporare in riduzione.
Grandissimo, non so come ringraziarti degli aiuti! Guarda se non ci fossi tu in questo forum di sicuro moltissime cose importanti come queste rimarrebbero nell'obblio, perchè su internet io non sono riuscito a trovare tutte queste informazioni!
Ora sono gasatissimo di provare a fare la mia tintura di Yhoimbe, di cui possiedo una ventina di grammi....poi ho 7 grammi di noce di betel (spero che bastino per una tintura), e volevo provare anche a far una tintura di efedra mista ad adrenaline rush (che è un mix tra efedra e noci di betel)..e non vedo l'ora anche di gustarmi appieno i prodotti! Li userò per fare sport, allenarmi un pò!
Quindi per l'efedra userò anche acqua distillata nell'alcol, mentre per gli altri userò semplicemente alcol a 95 gradi. Farò delle boccette di tintura facendo macerare un tot di alcol (ad occhio?) e di polvere per 15 giorni, poi scolo il tutto...non so quante boccette mi usciranno, magari con 20 gr di polvere metto dentro una tazza da colazione di alcol? Tipo un 3, o 4 boccette mi vengono..e poi per assumerla, basterà prendere un contagocce o un cucchiaino e bere, immagino.
Se vado errando dimmi tu :lode:

Rispondi