Changa - Maoi, interazioni e dosaggi

Discussioni generiche sulle molecole più o meno pure
Rispondi
unonessunocentomila
Messaggi: 9
Iscritto il: mar mar 07, 2017 2:00 pm

Changa - Maoi, interazioni e dosaggi

Messaggio da unonessunocentomila » mar lug 02, 2019 12:00 am

Ciao ragazz*,

scriverò questo post in prima persona per pura semplificazione, tutto ciò che riporto riguarda un mio amico.

Finalmente sono riuscito a mettere la mani su della changa.
Faccio una premessa : non so da cos'è composta la miscela e in che quantità è stata sciolta la dmt poichè chi me l'ha data non ha saputo dirmelo essendo che l'ha acquistata a sua volta da qualcun'altro.
Sicuramente c'è della menta piperita, si fa sentire in modo prepotente; mentre la parte vegetale guardando delle foto in internet sembrerebbe caapi.

Essendo changa deve sicuramente esserci anche un MAOi, ho letto diverse guide in rete e dell'interazione pericolosa che i MAOi hanno con alcuni cibi e sostanze. Praticamente tutte le informazioni però fanno riferimento all'ayahuasca, quindi all'ingestione di una toma contenente dmt + imao.
La mia domanda è : fumando changa è necessario fare una dieta precisa? se sì, quanto prima e quanto dopo la fumata posso assumere i cibi/sostanze a rischio interazione?

es. il venerdì assumo della speed e bevo qualche birra, lascio scemare l'effetto, dormo... posso il giorno seguente fumare della changa ?

Altra domanda inerente la quantità da fumare (e mi direte...come faccio a dirtelo se non sai in che percentuale c'è la dmt) :
mi è stato consigliato 0.1 - 0.2 g (ma c'è una bella differenza :axe: ), voi stando alla changa che solitamente gira ad esempio nei festival ecc. che quantità consigliereste?
In rete si parla tanto di : 1 hit, 2 hit, 3 hit... ma la quantità messa nel bracere del bong/pipa qual'è?
Siccome il ragazzo che me l'ha ceduta ne aveva una grande (grande!) quantità credo sia stata prodotta per essere venduta ad un ampio numero di persone, quindi mi fa ipotizzare che non sia fortissima.
Premetto che ho già avuto svariate esperienze con psichedelici quali lsd, 25i, dom, funghi, salvia divinorum e ketamina.
Mi è anche già capitato di fumare la changa, ma era qualche anno fa, l'ultimo giorno di un festival, non ero molto informato sull'argomento e non ricordo la dose che avevo preso, sicuramente era leggera.

https://www.visionecurativa.it/

Avatar utente
CloneXY
Moderatori
Messaggi: 1064
Iscritto il: dom set 13, 2015 12:25 pm

Re: Changa - Maoi, interazioni e dosaggi

Messaggio da CloneXY » mar lug 02, 2019 10:05 am

Mai trovata in feste o per strada, quella che ho fumato è sempre stata fatta da persone che conosco bene per consumarla fra noi e la proporzione era 1/3 dmt, 1/3 maoi, 1/3 base vegetale. Con queste proporzioni uno 0.1 è già un viaggione, 0.15 è il massimo che ho fumato ed era potentissima. Se ti è stato consigliato così parti con uno 01, che magari è meno concentrata della mie ed anche se lo fosse tanto quanto al massimo ti fai un signor viaggio. Riguardo i maoi che fumi con la changa mi sono fatto le tue stesse identiche domande. Mi è stato detto di non preoccuparmi granché per l'alimentazione ma di non essere comunque sconsiderato. Così non l'ho assunta in giorni in cui ho assunto oppioidi o stimolanti ne il giorno immediatamente dopo, più perché non avevo voglia... Però non credo di poterci fare una comb con l'MDMA, che fatta con la dmt da sola è mooolto carina.
λάϑε βιώσας
https://t.me/DrogaNews

Avatar utente
N,N-Circus
Messaggi: 134
Iscritto il: dom feb 14, 2016 11:08 am

Re: Changa - Maoi, interazioni e dosaggi

Messaggio da N,N-Circus » mar lug 02, 2019 11:16 am

Ciao @unonessunocentomila !
Allooora, cerco di rispondere a tutte le tue domande.
Sicuramente c'è della menta piperita, si fa sentire in modo prepotente; mentre la parte vegetale guardando delle foto in internet sembrerebbe caapi.
Innanzitutto, se sono presenti delle foglie di caapi, ti sei già risposto da solo! Potrebbe essere proprio questa la componente "inibente" della tua Changa 8-)
Non ho mai usato estrazioni di armina/armalina freebase . Penso che dei semi di ruta in polvere (da usare con moderazione, a causa del loro forte effetto MAOi) o abbondanti quantità di foglie/liana di caapi (in alternativa mi piace usare anche una piccola quantità di concentrato 5x di foglie di caapi, rigorosamente autoprodotto) bastino e avanzino! Tutte le volte che fumo i miei blend, una volta passati gli effetti triptaminici, percepisco ancora chiaramente l'effetto delle betacarboline e ti assicuro che non è per nulla placebo :mrgreen:

Essendo changa deve sicuramente esserci anche un MAOi, ho letto diverse guide in rete e dell'interazione pericolosa che i MAOi hanno con alcuni cibi e sostanze. Praticamente tutte le informazioni però fanno riferimento all'ayahuasca, quindi all'ingestione di una toma contenente dmt + imao.
La mia domanda è : fumando changa è necessario fare una dieta precisa? se sì, quanto prima e quanto dopo la fumata posso assumere i cibi/sostanze a rischio interazione?
Quando si parla di MAOinibitori, è giusto essere prudenti ed evitare spiacevoli interazioni, ma non bisogna neanche esserne troppo spaventati! Bisogna innanzitutto capire come andremo ad assumerli. Quando si parla di changa, si presuppone che la miscela venga fumata... in questo caso, i MAOi assunti saranno in circolo per davvero pochissimo tempo e non andranno ad inibire tutti gli enzimi presenti nel nostro corpo. Insomma, per quanti ne potremmo fumare, difficilmente potremmo avere problemi di interazioni. Di conseguenza non ha senso fare diete specifiche.
es. il venerdì assumo della speed e bevo qualche birra, lascio scemare l'effetto, dormo... posso il giorno seguente fumare della changa ?
. ......quindi per quanto mi riguarda, se reputi di essere dell'umore giusto, fuma tutta la changa che vuoi :chitarra:
mi è stato consigliato 0.1 - 0.2 g (ma c'è una bella differenza :axe: ), voi stando alla changa che solitamente gira ad esempio nei festival ecc. che quantità consigliereste?
In rete si parla tanto di : 1 hit, 2 hit, 3 hit... ma la quantità messa nel bracere del bong/pipa qual'è?
Rispondere a questa domanda, senza sapere la composizione, è purtroppo IMPOSSIBILE. Se vuoi essere prudente ed evitare un viaggio sorprendentemente forte, ti consiglierei di fumarla in un joint. Carica un po' più di miscela di quanta ne avresti fumata in un bong e fai dei lunghi tiri cercando di tenere il fumo dentro il più possibile.

Il modo migliore per approcciarsi al fantastico mondo della Changa, secondo me, è l'autoproduzione. Penso sia anche l'unico modo per esplorarne davvero tutte le potenzialità. So perfettamente che non tutti possono avere le condizioni per farlo, ma il mio invito è lavorare perchè tali condizioni si manifestino 8-) <3

Avatar utente
Invernomuto
Messaggi: 563
Iscritto il: lun lug 17, 2017 6:02 pm

Re: Changa - Maoi, interazioni e dosaggi

Messaggio da Invernomuto » mar lug 02, 2019 12:27 pm

guarda ti dico, una volta dopo una pipa di changa mi venne voglia di cioccolato, ed è una di quelle cose da evitare il cacao sotto maoi, l' ho mangiato lo stesso perchè sono una bestia, il giorno dopo mi sentivo come un po gonfio e stanco, niente di terribile però mi ha fatto capire che non bisogna fare troppo gli scemi sotto maoi, io ora quando fumo evito alcol e droghe nei giorni prima e dopo e il giorno che fumo mangio leggero

unonessunocentomila
Messaggi: 9
Iscritto il: mar mar 07, 2017 2:00 pm

Re: Changa - Maoi, interazioni e dosaggi

Messaggio da unonessunocentomila » gio lug 25, 2019 12:48 am

Ciao ragazz*,
vi ringrazio per le vostre risposte, le avevo già lette giorni fa ma non ho avuto il tempo di rispondere.

Parlando anche con una ragazza volontaria che fa riduzione del danno mi è stato consigliato di evitare droghe, insaccati, formaggi stagionati, caffè... nei due giorni precedenti e seguenti la fumata (insomma per quanto riguarda le cose da evitare sembrerebbe buona regola fare una sorta di dieta come si fa per l'aya).

Alla fine il mio amico ha fatto l'esperienza, scriverò in prima persona per pura semplificazione.

Per correttezza vi dico che il venerdì ho assunto molto alcool, il sabato infatti non ero molto informa, tant'è che ho deciso di non fumarla il sabato pomeriggio come avevo programmato. La sera ho fatto una cena abbastanza pesante, ho bevuto poco alcool e fatto un paio di tiri di maria.

Ho assunto 0.25 circa fumato in pipa, diviso fra me ed un mio amico. Ci siamo passati la pipa fino a finire quasi completamente la changa. E' stata un'esperienza davvero incredibile.
Brevemente : erano le 4 di notte ma con la luna piena c'era una discreta illuminazione. Mente ci passiamo la pipa mi sento di essere nella giungla durante un rituale. Tutto ciò che fisso si riempie di frattali fino a non vedere più niente, sono in una sorta di tunnel in salita, mi affianca una sorta di lenzuolo bianco che riconduco ad una figura femminile e materna che mi prende per mano e telepaticamente mi dice "cià andiamo!". Successivamente ho decine e decine di visioni di cui non ricordo quasi nulla, e appunto per questo mi dico "cazzo non sto ricordando nulla di ciò che vedo, devo sforzarmi". A questo punto mi appaiono delle entità, mi trovo in una stanza coloratissima con in mezzo un piscina, sono un po' in panico, loro sono nell' ombra, mi deridono e si prendono gioco di me. Sono confuso mi dico che non devo fare queste cose, sento un carica fortissima sulla pancia nella zona dell'ombelico, diventa quasi un dolore (questo lo riconduco al mio stato d'animo che è spesso ansioso). A quel punto continuo a ripetermi che devo rilassarmi... ed è così che mi trovo all'interno di una piramide sdraiato nudo su altare, arrivano ancora queste entità che mi toccano e tolgono dalla mia pancia una palla energetica di colore bianco/giallo. A quel punto mi rilasso e sto benissimo, una sensazione corporea mai provata prima, oserei dire più piacevole di un orgasmo. Piano piano ritorno in me, apro gli occhi e torno a vedere normalmente. Mi sento sereno, in pace.
Devo dire che quest'esperienza mi ha intrigato moltissimo, per essere la prima con una dose consistente di dmt la reputo positiva ma al contempo molto confusionaria. Ma devo tenere anche in considerazione che l'ho fatto alle 4 di notte ed ero un po' stanco.


Ora vengo ad un'altra domanda.
Questo weekend sono stato ad un festival psytrance, in una bancarella oltre che a marsupi, catenine, incensi ecc. vendevano della changa. Cazzo avevano proprio una cartone con scritto changa.
Allora mi sono fermato a fare un po' di domande, giusto per curiosità. Purtroppo non parlavano italiano, io ero sotto un blando effetto di ketamina quindi non sono riuscito a fare la discussione che avrei voluto.
Il punto a cui voglio arrivare è il seguente comunque : mi hanno detto che nella loro changa non c'erano imao.
Quindi da quanto so quella non era changa ma un 'enhanced leaf'.
Il ragionamento che ho fatto è che per questi tipi che la vendevano è molto più sicura quest'ultima, sopratutto ad un festival dove la gente spesso assume mdma e stimoltanti in generale che non vanno d'accordo con gli imao.
Ma le mie domande sono :
Che differenza c'è fra i due mix?
Quanto e come influiscono gli imao sull'effetto?

Rispondi