GHB

Discussioni generiche sulle molecole più o meno pure
Rispondi
Avatar utente
CloneXY
Moderatori
Messaggi: 1069
Iscritto il: dom set 13, 2015 12:25 pm

GHB

Messaggio da CloneXY » mar lug 02, 2019 1:26 am

L'acido γ-idrossibutirrico è un acido organico meglio noto come GHB. Si trova normalmente nel sistema nervoso centrale e in altri organi come fegato, reni, cuore, ossa, oltre che in molte specie animali, nel vino e in qualche agrume.
È stato anche usato in ambiente medico come anestetico generale e per trattare disturbi come l'insonnia, come cura per la depressione clinica e l'alcolismo. Il GHB è usato come sostanza ricreativa per i suoi effetti simili all'alcol, più euforici e disinibiti e allo stesso tempo leggeri sul fisico, presenta inoltre effetti entactogeni marcati che, sebbene più deboli di quelli di MDMA, sono comunque prominenti e ben definiti, per questo è stato anche soprannominato extacy liquida. È inoltre un ottimo coadiuvante sessuale.
A dosaggi più bassi, il GHB è fisicamente stimolante, incoraggiando il movimento e la veglia. A dosi più elevate, tuttavia, diventa fisicamente sedativo, incoraggiando il sonno e la letargia. Mentre piccole dosi di GHB sono considerate sicure, dosi più alte invece possono causare nausea, vertigini, sonnolenza, disturbi alla vista, respiro affannoso e amnesia fino ad arrivare a vomito, convulsioni, incoscienza e, in teoria, alla morte. Questi effetti variano da persona a persona e dipendono dalla dose.
Il GHB è considerato una sostanza sicura e non tossica se usato in modo responsabile. Le morti causate dalla sola assunzione di GHB sono estremamente rare o inesistenti (L'LD50 del GHB è stimato tra i 1100 mg/kg e i 2000 mg/kg nei roditori ed è certamente molto più bassa nell'uomo). Esse potrebbero avvenire in conseguenza di una crisi respiratoria poiché alte dosi di GHB potrebbero eventualmente inibire i centri respiratori del tronco cerebrale. La morte durante l'uso del GHB è dunque molto più probabilmente causata dalla combinazione di questo con alcool come risultato di un soffocamento durante vomito e asfissia. I suoi effetti sedativi si moltiplicano sinergicamente quando è combinato con altri depressivi del sistema nervoso centrale come alcool, benzodiazepine, barbiturici e altri. Dal momento che la dose attiva è così bassa (1g, che spesso equivale ad 1ml in soluzione) non è difficile prenderne più di quanto si voglia, capita inoltre ad utenti inesperti di ridosare dopo troppo poco tempo dalla prima assunzione per poi ritrovarsi KO :pidu:
Col GHB si può instaurare una dipendenza se preso su base regolare (per es. ogni 2-4 ore per più giorni consecutivi), la crisi d'astinenza è per certi versi simile a quella dell'alcol e delle benzodiazepine.
Il GHB è illegale in Italia come in buona parte del resto del mondo ed è presente nella Tabella IV del D.P.R. 309/90, mentre è autorizzato a scopo medico solo per il trattamento dell'alcolismo (Alcover), come "coadiuvante nel controllo della sindrome di astinenza da alcol etilico"

Ho aperto questo thread perché mi sono accorto che c'è un thread sulla sintesi del GHB, un'altro sulla conversione del GBL (che è un precursore) in GHB, ma non uno in cui si parli della molecola in sé.
λάϑε βιώσας
https://t.me/DrogaNews

https://www.avalonmagicplants.com/

Avatar utente
twisty
Messaggi: 26
Iscritto il: gio ott 08, 2015 12:21 pm

Re: GHB

Messaggio da twisty » ven lug 26, 2019 2:44 pm

Penso bisognerebbe puntare al ghv ora come ora o acido γ- idrossalvalerico dovrebbe essere più rilassante del ghb a parità di dosaggio con un po' più di sonnolenza forse ma non parlo per esperienza personale chi ne sa di più si faccia avanti il processo di produzione è praticamente identico

Regene
Messaggi: 366
Iscritto il: lun nov 26, 2018 6:20 pm

Re: GHB

Messaggio da Regene » ven lug 26, 2019 4:36 pm

il ghb è in cima alla lista delle cose da provare. il ghv ne ho sentito parlare ma non tanto bene: dicono che sia più pesante e meno efficace quindi boh non mi sembra tanto interessante.
ormai rimangono solo due modi per produrlo: o ossidando il THF tetraidrofurano ma la resa è molto bassa e serve vetreria da laboratorio (niente di introvabile o troppo costoso ma comunque qualche centinaia di euro di vetreria) oppure si può usare la sandmeyer sul gaba in questo caso la resa è molto più alta ma la reazione è molto lunga e serve una certa dimestichezza con il lavorare in laboratorio.
Si vis pacem, para bellum
PGP public key fingerprints: 3F52A3F8C3CDECF7AF5CB0D6FA60568AA311F38B

THX 1138
Messaggi: 69
Iscritto il: ven mag 17, 2019 6:24 pm

Re: GHB

Messaggio da THX 1138 » dom lug 28, 2019 12:59 am

Regene ha scritto:
ven lug 26, 2019 4:36 pm
il ghb è in cima alla lista delle cose da provare.
Quello che ricordo del GHB è che lo provammo per la prima volta io e la mia compagna, e lei si sentì benissimo, dicendo che il feeling era quello dell'alcol ma meglio.
Non durò molto, però.
Io invece niente. Stessa dose di lei ma niente.
Provammo un'altra volta, io aumentai il dosaggio.
Lei fece un'altra bella esperienza, ed io di nuovo zero.
Infine a casa mia, da solo, riprovai una terza volta aumentando ancora il dosaggio, che divenne il doppio rispetto al primo tentativo.
Fui preso da un'euforia incredibile, tutta concentrata nel cervello, che mi impediva persino di pensare.
Un'euforia inimmaginabile.
Durò pochi minuti, diciamo cinque, poi seguirono almeno 4 ore di nausea fortissima che si attenuava sdraiandosi, come succede con gli oppiacei, ed al contrario di quel che succede con l'alcol, che se ti sdrai vomiti.
Piano piano la nausea se ne andò fino a recuperare lo stato basale.

Rispondi