Mantenere la temperatura adatta per i funghi

Coltivazione e conservazione di funghi e tartufi
Avatar utente
[Big Doggo]
Messaggi: 31
Iscritto il: lun giu 08, 2020 10:42 am

Mantenere la temperatura adatta per i funghi

Messaggio da [Big Doggo] » mar set 15, 2020 1:43 pm

Ciao a tutti. La domanda che vi pongo oggi è la seguente: esiste un buon modo discretamente economico per mantenere costante la temperatura ai necessari e ideali 27°c.a durante la colonizzazione e 22°c.a durante la crescita?
Le mie idee erano le seguenti:
-Usare un tappetino riscaldante per terrario, prezzo 20€ c.a, ma non dotato di regolazione per la temperatura, e quelli che lo sono, risultano estremamente imprecisi.
-Usare una serpentina riscaldante per terrario, prezzo c.a 20€, ma non dotata di controllo temperatura.

L'alternativa sarebbe far colonizzare e crescere i funghi a temperatura ambiente, ma contando anche il fatto che probabilmente sarà inverno le temperature potrebbero essere eccessivamente basse, mandando in frantumi il mio sogno di seguire da manuale i valori adatti e ottenere un raccolto ottimale.
Quindi col cuore in mano chiedo a voi più esperti di shroom cultivation una soluzione per questo mio dilemma.
Grazie :lode: <3
:chitarra: BIG DOGGO :chitarra:



Avatar utente
[Big Doggo]
Messaggi: 31
Iscritto il: lun giu 08, 2020 10:42 am

Re: Mantenere la temperatura adatta per i funghi

Messaggio da [Big Doggo] » mar set 15, 2020 9:44 pm

asklepios ha scritto:
mar set 15, 2020 4:11 pm
https://www.shroomery.org/forums/showfl ... r/17954773

oppure

https://www.shroomery.org/forums/showfl ... 98#7311998

La seconda è forse più facile da realizzare, in quanto i termostati così si trovano facilmente su Amazon e penso anche nei negozi
Grazie mille Asklepios, vedrò di studiarmi entrambi i metodi e di capire qual'é quello più economico/adatto a me, dato che questo sarà il mio primo try ed sono un po' spaventato dalla questione temperature :roll:

Edit: effettivamente al riscaldatore per acquario non avevo pensato, se ne trovano di economici su Amazon e sembrano anche affidabili. Grazie, mi sembra un gran metodo!
:chitarra: BIG DOGGO :chitarra:

Avatar utente
stalker976
Messaggi: 68
Iscritto il: lun ott 12, 2015 11:46 pm

Re: Mantenere la temperatura adatta per i funghi

Messaggio da stalker976 » mar dic 08, 2020 9:23 am

[Big Doggo] ha scritto:
mar set 15, 2020 1:43 pm
Ciao a tutti. La domanda che vi pongo oggi è la seguente: esiste un buon modo discretamente economico per mantenere costante la temperatura ai necessari e ideali 27°c.a durante la colonizzazione e 22°c.a durante la crescita?
Le mie idee erano le seguenti:
-Usare un tappetino riscaldante per terrario, prezzo 20€ c.a, ma non dotato di regolazione per la temperatura, e quelli che lo sono, risultano estremamente imprecisi.
-Usare una serpentina riscaldante per terrario, prezzo c.a 20€, ma non dotata di controllo temperatura.

L'alternativa sarebbe far colonizzare e crescere i funghi a temperatura ambiente, ma contando anche il fatto che probabilmente sarà inverno le temperature potrebbero essere eccessivamente basse, mandando in frantumi il mio sogno di seguire da manuale i valori adatti e ottenere un raccolto ottimale.
Quindi col cuore in mano chiedo a voi più esperti di shroom cultivation una soluzione per questo mio dilemma.
Grazie :lode: <3
Ottimo post, stavo cercando le stesse info per la fruttificazione, perché non ho mai avuto problemi in estate, ora che ho bisogno di inverno è stato un disastro finora.

Intanto ti posso garantire un metodo sicurissimo, affidabile e con zero sbattimento per l’incubazione, su quello non ho avuto problemi nemmeno ora a dicembre:

- scatolone di polistirolo, sufficientemente grande
- termostato digitale, anche basico, basta mantenere una temperatura fissa sui 27 gradi (spesa sui 35 euri max)
- cavetto riscaldante direi su almeno 20 watt (spesa sui 20 euro); i tappetini non li ho mai digeriti, troppo bassi come watt

Tutte cose che dovresti trovare senza fatica nei negozi per animali esotici (dovresti trovarci anche la nostra amata vermiculite).
Anche on-line, non vorrei fare pubblicità (rimuovete pure il link), ma mi sono trovato benissimo con questo sito (ha cose di qualità):
https://herp-italia.com/it/

Sto invece trovando problemi immani con la fruttificazione, è già il terzo tentativo, adesso provo a seguire il principio sopra (scatola dentro scatola), impostare sui 24 gradi e invece della scatola di polistirolo usare una scatola di plastica trasparente (che non riesco a trovare per via del lockdown). Ma temo ci siano altre variabili come ricircolo di aria o altro.
La temperatura è cmq fondamentale, ricordiamoci che i cube sono funghi tropicali.

Ma qualcuno ha un metodo che può garantire?

Avatar utente
asklepios
Messaggi: 1792
Iscritto il: mer gen 01, 2020 7:56 pm

Re: Mantenere la temperatura adatta per i funghi

Messaggio da asklepios » mar dic 08, 2020 5:42 pm

stalker976 ha scritto:
mar dic 08, 2020 9:23 am
- termostato digitale, anche basico, basta mantenere una temperatura fissa sui 27 gradi (spesa sui 35 euri max)
Su eBay li trovi anche a meno di 5 euro dalla Cina, con termocoppia inclusa. Io lo uso per l'incubatore che ho costruito per l'agar. Se cerchi "termostato", metti spedizione da tutto il mondo e ordini per prezzo crescente ne trovi a bizzeffe.
Tutte cose che dovresti trovare senza fatica nei negozi per animali esotici (dovresti trovarci anche la nostra amata vermiculite).
Sto invece trovando problemi immani con la fruttificazione, è già il terzo tentativo, adesso provo a seguire il principio sopra (scatola dentro scatola), impostare sui 24 gradi e invece della scatola di polistirolo usare una scatola di plastica trasparente (che non riesco a trovare per via del lockdown). Ma temo ci siano altre variabili come ricircolo di aria o altro.
La temperatura è cmq fondamentale, ricordiamoci che i cube sono funghi tropicali.

Ma qualcuno ha un metodo che può garantire?
È una domanda che purtroppo ritorna spesso. Il problema di vari setup stile incubatore, sia con il TiT sia come l'hai fatto tu, è proprio il ricircolo d'aria. Il metodo che tutti consigliano e che è il "gold standard" è riscaldare la stanza (oppure una piccola serra o tenda adibita alla coltivazione). Io ho risolto ad esempio sfruttando un mobile all'ingresso, ingresso che è riscaldato dal termosifone e mantiene quindi una temperatura superiore ai 20 gradi. Il problema di vari elementi riscaldanti è che 1) non riscaldano uniformemente 2) possono sconvolgere i flussi d'aria naturali alla base delle camere di fruttificazione più utilizzate (SGFC o monotub). Inoltre possono anche seccare il substrato, e riscaldare a temperature troppo alte favorendo la contaminazione. Con un setup appena più avanzato, come è necessario per alcune specie più difficili da coltivare (Panaeolus), si può forse fare qualcosa di più:
https://www.shroomery.org/forums/showfl ... r/25925194
Ma alla fine stai comunque riscaldando una piccola serra.
Ultima modifica di asklepios il ven gen 15, 2021 11:30 am, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
stalker976
Messaggi: 68
Iscritto il: lun ott 12, 2015 11:46 pm

Re: Mantenere la temperatura adatta per i funghi

Messaggio da stalker976 » mar dic 08, 2020 11:12 pm

asklepios ha scritto:
mar dic 08, 2020 5:42 pm
È una domanda che purtroppo ritorna spesso. Il problema di vari setup stile incubatore, sia con il TiT sia come l'hai fatto tu, è proprio il ricircolo d'aria. Il metodo che tutti consigliano e che è il "gold standard" è riscaldare la stanza (oppure una piccola serra o tenda adibita alla coltivazione). Io ho risolto ad esempio sfruttando un mobile all'ingresso, ingresso che è riscaldato dal termosifone e mantiene quindi una temperatura superiore ai 20 gradi. Il problema di vari elementi riscaldanti è che 1) non riscaldano uniformemente 2) possono sconvolgere i flussi d'aria naturali alla base delle camere di fruttificazione più utilizzate (SGFC o monotub). Inoltre possono anche seccare il substrato, e riscaldare a temperature troppo alte favorendo la contaminazione. Con un setup appena più avanzato, come è necessario per alcune specie più difficili da coltivare (Panaeolus), si può forse fare qualcosa di più:
https://www.shroomery.org/forums/showfl ... r/25925194
Ma alla fine stai comunque riscaldando una piccola serra.
Ecco fatto, infatti sto per mettere a fruttificare, ma ancora non so se il TiT (non sapevo si chiamasse così) funzionerà. La scatola esterna è troppo piccola, mi sarebbe piaciuto uno scatolone ben più grande che alla fine diventa una serra, magari forato per bene come uno Shotgun Tube e la serpentina distante il giusto dalla scatola di fruttificazione interna. Ora vedo se trovo qualcosa, ma in questo periodo pazzo sarà difficile.
Grazie per la dritta del setup avanzato, ma non penso di arrivare a questi livelli, al massimo aspetto i mesi caldi, dove però ho il problema opposto, il troppo caldo:
- è vero che sopra i 28 gradi i funghi crescono, sì, ma perdono di potenza?

Avatar utente
asklepios
Messaggi: 1792
Iscritto il: mer gen 01, 2020 7:56 pm

Re: Mantenere la temperatura adatta per i funghi

Messaggio da asklepios » mer dic 09, 2020 12:32 am

è vero che sopra i 28 gradi i funghi crescono, sì, ma perdono di potenza?
Non lo so, è la prima volta che lo sento

Avatar utente
total eclipse
Messaggi: 110
Iscritto il: lun set 17, 2018 6:21 pm

Re: Mantenere la temperatura adatta per i funghi

Messaggio da total eclipse » mer dic 09, 2020 5:13 pm

asklepios ha scritto:
mer dic 09, 2020 12:32 am
è vero che sopra i 28 gradi i funghi crescono, sì, ma perdono di potenza?
Non lo so, è la prima volta che lo sento
Con il calo della temperatura la mia pftek non ha fruttificato,ormai è passato un mese,devo buttare tutto o se metto un riscaldatore ho speranza?
Ma invece una cosa del genere senza tutta quella costruzione https://www.amazon.it/ALLOMN-Riscaldant ... 921834847

Avatar utente
asklepios
Messaggi: 1792
Iscritto il: mer gen 01, 2020 7:56 pm

Re: Mantenere la temperatura adatta per i funghi

Messaggio da asklepios » mer dic 09, 2020 6:17 pm

Ehi! Per i riscaldatori (come il tappetino che hai mandato) leggi la risposta sopra. Sul fatto che riprenda a fruttificare può essere, non ti so dire. È strano comunque che non si sia visto proprio niente di niente, sei sicuro che le condizioni di fruttificazione a parte la temperatura fossero adeguate?

Avatar utente
total eclipse
Messaggi: 110
Iscritto il: lun set 17, 2018 6:21 pm

Re: Mantenere la temperatura adatta per i funghi

Messaggio da total eclipse » mer dic 09, 2020 6:23 pm

asklepios ha scritto:
mer dic 09, 2020 6:17 pm
Ehi! Per i riscaldatori (come il tappetino che hai mandato) leggi la risposta sopra. Sul fatto che riprenda a fruttificare può essere, non ti so dire. È strano comunque che non si sia visto proprio niente di niente, sei sicuro che le condizioni di fruttificazione a parte la temperatura fossero adeguate?
è la prima volta però mi sembra di aver seguito alla lettera le istruzioni,immersione delle tortine in acqua per molte ore,dunl and roll,Scatola con i buchi,perlite sul fondo,pareti spruzzate.

Avatar utente
asklepios
Messaggi: 1792
Iscritto il: mer gen 01, 2020 7:56 pm

Re: Mantenere la temperatura adatta per i funghi

Messaggio da asklepios » mer dic 09, 2020 9:02 pm

Sarà la temperatura come dici. Sono sempre coperte di "rugiada" le tortine? Perché generalmente si spruzzano le tortine più che le pareti. Magari manda qualche foto

Avatar utente
stalker976
Messaggi: 68
Iscritto il: lun ott 12, 2015 11:46 pm

Re: Mantenere la temperatura adatta per i funghi

Messaggio da stalker976 » mer dic 09, 2020 10:41 pm

total eclipse ha scritto:
mer dic 09, 2020 5:13 pm
Con il calo della temperatura la mia pftek non ha fruttificato,ormai è passato un mese,devo buttare tutto o se metto un riscaldatore ho speranza?
Ma invece una cosa del genere senza tutta quella costruzione https://www.amazon.it/ALLOMN-Riscaldant ... 921834847
La temperatura è un parametro fondamentale anche per la fruttificazione, l'ho scoperto ora.
Fino a quest'estate ho sempre coltivato da aprile in poi e ogni volta che arrivavo correttamente alla fruttificazione raccoglievo, quando poco, quando tanto, erano altri i miei problemi.

In autunno è già il terzo tentativo che porto a fruttificare, ma senza raccogliere niente. Sotto i 20 gradi lasciate perdere.
Stavolta, grazie ai vostri consigli, provo una miniserra in pvc trasparente, spaziosa, per riscaldare la combo cavo riscaldante + termostato. Con la miniserra non dovrei aver problemi nemmeno con il ricircolo d'aria, al massimo piazzo un piccolo ventilatore.
I tappetini mi sembrano la soluzione peggiore.

In incubazione non ho mai avuto problemi con questa combo, perchè dovrei averli in fruttificazione?

PS: non sto andando con la PF-Tek, ma con granaglie e substrato bulk.

Avatar utente
total eclipse
Messaggi: 110
Iscritto il: lun set 17, 2018 6:21 pm

Re: Mantenere la temperatura adatta per i funghi

Messaggio da total eclipse » gio dic 10, 2020 10:17 pm

asklepios ha scritto:
mer dic 09, 2020 9:02 pm
Sarà la temperatura come dici. Sono sempre coperte di "rugiada" le tortine? Perché generalmente si spruzzano le tortine più che le pareti. Magari manda qualche foto
Si le ho sempre supercoccolate le tortine ,quindi spruzzate più volte al giorno ,giusta aereazione senza condensa sulle pareti.
Se lo trovo a buon prezzo nei negozi proverò con i tappetino,che comunque con un box piccolo e con il termostato riesce a portare la temperatura all'interno della scatola intorno ai 22 gradi,poi stando a casa tutto il giorno riesco ad aprire il coperchio più volte per garantirgli la giusta aereazione.

Avatar utente
asklepios
Messaggi: 1792
Iscritto il: mer gen 01, 2020 7:56 pm

Re: Mantenere la temperatura adatta per i funghi

Messaggio da asklepios » ven dic 11, 2020 2:50 am

Fa sapere come va! Con il tappetino immagino dovrai starci molto dietro, ma chissà che non possa aiutare al contrario di quello che si legge

Avatar utente
antropologo
Messaggi: 19
Iscritto il: gio dic 03, 2020 5:53 pm

Re: Mantenere la temperatura adatta per i funghi

Messaggio da antropologo » mer dic 16, 2020 5:30 pm

Scusate, ma veramente 'sti tappetini sono così male? Da principiante, mi pareva la soluzione migliore: si piazzano sotto la scatola con le tortine e les jeux sont faits

Avatar utente
asklepios
Messaggi: 1792
Iscritto il: mer gen 01, 2020 7:56 pm

Re: Mantenere la temperatura adatta per i funghi

Messaggio da asklepios » gio dic 17, 2020 2:05 am

Così pare. Non li ho mai usati personalmente (almeno per i funghi), ma su Shroomery hanno avuto tutti pessime esperienze. Se vuoi provare lo stesso in mancanza d'altro nessuno te lo vieta

Avatar utente
antropologo
Messaggi: 19
Iscritto il: gio dic 03, 2020 5:53 pm

Re: Mantenere la temperatura adatta per i funghi

Messaggio da antropologo » dom dic 20, 2020 10:00 pm

asklepios ha scritto:
gio dic 17, 2020 2:05 am
nessuno te lo vieta
ci mancherebbe, ma ci sta la voglia di iniziare senza fare troppi passi falsi

Avatar utente
stalker976
Messaggi: 68
Iscritto il: lun ott 12, 2015 11:46 pm

Re: Mantenere la temperatura adatta per i funghi

Messaggio da stalker976 » dom dic 20, 2020 10:14 pm

Ho usato il tappetino più di un mese fa pensando che fosse la soluzione. Ho messo il tappetino, sopra dei canovacci e sopra il monotub colonizzato. 0 funghi, ho notato che comunque il tappetino ha scaldato troppo il box. Il tappetino non mi è mai piaciuto, troppo easy per essere vero.

Mi sono orientato quindi su una miniserra in pvc trovata a 20 euro su Amazon, perfetta come forma e dimensioni, nè piccola, nè grande. Ho messo il monotub colonizzato soprarialzato dentro la miniserra, in terra due serpentine da 25 watt (una mi sembrava poca) e all'interno della miniserra un piccolo ventilatore sempre a terra per il ricircolo d'aria. Le due serpentine collegate a un termostato, il ventilatore a un timer impostato a 15 minuti ogni ora su on.
Mi sembrava perfetta come soluzione, temperatura rilevata sui 25 gradi e quando il ventilatore partiva me la portava a 23 gradi.
Tra tre giorni raggiungo i 10 giorni necessari perchè compaiano i primi pin, ma:
- il substrato s'è colonizzato tutto in superficie, anche troppo, temo che sia rimasto in incubazione e non abbia sentito lo stimolo a fruttificare; temperatura troppo alta? meglio se rimanevo sui 22?
- quello che è peggio, al centro una macchia di muffa verde; l'ho rimossa più di una volta, ma temo che oramai sia finita

Continuo a non riuscire a fruttificare mai nei mesi autunnali/invernali. A questo punto posso fare un ultimo tentativo, dopodichè aspetterò la primavera.

Avatar utente
asklepios
Messaggi: 1792
Iscritto il: mer gen 01, 2020 7:56 pm

Re: Mantenere la temperatura adatta per i funghi

Messaggio da asklepios » dom dic 20, 2020 10:38 pm

@stalker976
Mi sembra molto più sensato come approccio, l'unica preoccupazione per me sarebbe mantenere l'umidità a livello della superficie del substrato, che andrebbe forse controllata con un umidificatore. Con un setup del genere non è necessario usare un monotub, dato che viene meno il vantaggio principale (le correnti d'aria createsi passivamente). Puoi usare dei vassoi (in inglese trays), tipo quelli che si usano per fare le patate al forno. Un setup del genere, una volta che lo sistemi, è senz'altro più efficiente in fatto di spazio occupato dato che puoi eliminare gli scatoloni di plastica. Mi pare avessi linkato forse a te degli articoli con dei setup simili, immagino ti sia ispirato a quelli. Il problema nel tuo caso comunque penso sia appunto la muffa verde, che una volta che appare non c'è niente da fare. Probabilmente era già nel tuo spawn comunque, a meno che non hai tutto in una cantina polverosa il substrato colonizzato dovrebbe essere abbastanza resistente.

Avatar utente
stalker976
Messaggi: 68
Iscritto il: lun ott 12, 2015 11:46 pm

Re: Mantenere la temperatura adatta per i funghi

Messaggio da stalker976 » mar dic 22, 2020 12:09 am

asklepios ha scritto:
dom dic 20, 2020 10:38 pm
@stalker976
Mi sembra molto più sensato come approccio, l'unica preoccupazione per me sarebbe mantenere l'umidità a livello della superficie del substrato, che andrebbe forse controllata con un umidificatore. Con un setup del genere non è necessario usare un monotub, dato che viene meno il vantaggio principale (le correnti d'aria createsi passivamente). Puoi usare dei vassoi (in inglese trays), tipo quelli che si usano per fare le patate al forno. Un setup del genere, una volta che lo sistemi, è senz'altro più efficiente in fatto di spazio occupato dato che puoi eliminare gli scatoloni di plastica. Mi pare avessi linkato forse a te degli articoli con dei setup simili, immagino ti sia ispirato a quelli. Il problema nel tuo caso comunque penso sia appunto la muffa verde, che una volta che appare non c'è niente da fare. Probabilmente era già nel tuo spawn comunque, a meno che non hai tutto in una cantina polverosa il substrato colonizzato dovrebbe essere abbastanza resistente.
esatto, asklepios, l'idea m'è venuta leggendo le tue risposte di cui ti ringrazio!
nn ho il tutto in una cantina polverosa, ma purtroppo in questi tempi di smart working (e presenza praticamente fissa del cane), nn avendo a disposizione una stanzetta ad hoc da tenere separata, il rischio di contaminazione è altissimo e infatti nn è la prima muffa che becco...

al di là di questo nn mi è piaciuta la colonizzazione completa superficiale, dovuta penso alla temperatura? sono rimasto troppo alto sui 25? meglio se mi orientavo sui 22 secondo te?

il monotub mi piace un sacco come soluzione anche perchè nn devi star lì ogni giorno a spruzzare...
con i vassoi che intendi? lasciare il monotub aperto e quindi spruzzare o usare un umidificatore?

grazie ancora per le info

Rispondi