tintura di efedra

Estrazioni più o meno grezze di principi attivi
Avatar utente
fleeboh
Messaggi: 20
Iscritto il: dom giu 28, 2020 1:02 pm

Re: tintura di efedra

Messaggio da fleeboh » dom ago 16, 2020 4:24 pm

Ciao a tutti!
Ho fatto una tintura madre di efedra per la prima volta, lasciata macerare 7 giorni filtrandola due volte negli ultimi due giorni e poi diluita fino ad arrivare a una gradazione alcolica di 20°.
Il risultato in quanto a sapore e effetti è ottimo. Provato la prima volta ad una Festa in Francia settimana scorsa mischiata a Té Nero e una spruzzata di limone partendo con 20 gocce (devo rivedere i ml corretti) e sacrificandomi a non mescolare con altre sostanze a parte alcol e marijuana. Un 15 minuti gia sentivo una sveglia simile al caffe (che non bevo) e una lucidita mentale più ampia. Mi sentivo "centrato". Ho continuato due giorni a shottini. Mangiando nonostante non provassi appettito. Non mi sentivo stanco e gli occhi spalancati. Effetto completamente tónico e enérgico, Ho ballato un giorno intero seguito. Riprovato questo venerdi e stessa cosa. Única cosa credo che all esagerare si possa portare a un livello alto il senso di vigilanza, come le anf in generale, il che per me non è il massimo.

Ho a disposizione ancora quantita di Questa pianta e vorrei fare un freebasato. Seguo le tek per estrarre dmt e azzardo o qualcuno ha gia provato e puo darmi una dritta sicura? Grazie

https://www.visionecurativa.it/

Regene
Moderatori
Messaggi: 1009
Iscritto il: lun nov 26, 2018 6:20 pm

Re: tintura di efedra

Messaggio da Regene » dom ago 16, 2020 9:24 pm

Correggo, alcuni termini vengono utilizzati per definire quanto si può esprimere: 'chi utilizza le piante come rimedio terapeutico', al posto di omeopatia. Potevo dire secondo termini erboristici o farmaceutici, va bene o sei allergico anche a questi?
omeopatia, erboristeria e farmacologia sono cose diverse: la prima è una stronzata, la seconda ha alcuni fondamenti di verità e la terza è l'unica scienza (poi qualche cantonata la si prende anche lì ma non c'è paragone).
L'unico decente in alternativa è il dimetilchetone, se lo si trova pulito.
penso che sia più conosciuto come acetone ma ok.
Ho fatto una tintura madre di efedra per la prima volta, lasciata macerare 7 giorni filtrandola due volte negli ultimi due giorni e poi diluita fino ad arrivare a una gradazione alcolica di 20°.
Il risultato in quanto a sapore e effetti è ottimo. Provato la prima volta ad una Festa in Francia settimana scorsa mischiata a Té Nero e una spruzzata di limone partendo con 20 gocce (devo rivedere i ml corretti) e sacrificandomi a non mescolare con altre sostanze a parte alcol e marijuana. Un 15 minuti gia sentivo una sveglia simile al caffe (che non bevo) e una lucidita mentale più ampia. Mi sentivo "centrato". Ho continuato due giorni a shottini. Mangiando nonostante non provassi appettito. Non mi sentivo stanco e gli occhi spalancati. Effetto completamente tónico e enérgico, Ho ballato un giorno intero seguito. Riprovato questo venerdi e stessa cosa. Única cosa credo che all esagerare si possa portare a un livello alto il senso di vigilanza, come le anf in generale, il che per me non è il massimo.
la mia è molto più concentrata, o almeno credo, e ha una gradazione alcolica introno ai 90°. prova a prenderla per via sublinguale: metti le gocce sotto la lingua e lasciale lì per qualche minuto poi butta giù. la biodisponibilità è molto maggiore e senti proprio la sveglia.
Ho a disposizione ancora quantita di Questa pianta e vorrei fare un freebasato. Seguo le tek per estrarre dmt e azzardo o qualcuno ha gia provato e puo darmi una dritta sicura? Grazie
perché la vuoi freebase? comunque la cosa migliore allora è un AB simile alla DMT. fai bollire il materiale vegetale in acqua acidificata con un acido (io ti consiglio il cloridrico), filtra, aggiungi una base (carbonato di sodio è un ottimo compromesso tra potenza e sicurezza), aggiungi un solvente organico, separa gli strati e fai evaporare il solvente. se non sei troppo interessato alla purezza potresti fare un'estrazione in acetone utilizzando una base al posto dell'acido e poi far evaporare il solvente.
facci sapere come va:)
Si vis pacem, para bellum
PGP public key fingerprints: 3F52A3F8C3CDECF7AF5CB0D6FA60568AA311F38B

Avatar utente
fleeboh
Messaggi: 20
Iscritto il: dom giu 28, 2020 1:02 pm

Re: tintura di efedra

Messaggio da fleeboh » dom ago 23, 2020 3:01 pm

Regene ha scritto:
mer feb 26, 2020 5:39 pm
piccolo update e anche una domanda:
ho usato la tintura circa una decina di volte nell'ultimo mese e ne ero abbastanza soddisfatto.
ma oggi ho pensato che se invece di ingerire subito il liquido l'avessi tenuto sotto la lingua per un po' avrei alzato la biodisponibilità quindi ho preso 6 gocce che dovrebbero essere l'equivalente di circa 1,3g e mi ha ustionato quella zona. sono passate diverse ore ed è ancora indolenzita, un male della madonna :evil:
penso che sia per via del fatto che la tintura è alcool al 93% circa che probabilmente tende a disidratare le cellule delle membrane danneggiandole. comunque l'effetto è stato molto più forte e pulito del solito.
da qui la mia domanda, consigli su come evitare di bruciarmi ogni volta?
Uguale. Ho le gengive intorno bruciate. Meglio mettere le gocce in un té o acqua

Avatar utente
fleeboh
Messaggi: 20
Iscritto il: dom giu 28, 2020 1:02 pm

Re: tintura di efedra

Messaggio da fleeboh » dom ago 23, 2020 3:17 pm

Regene ha scritto:
dom ago 16, 2020 9:24 pm
Correggo, alcuni termini vengono utilizzati per definire quanto si può esprimere: 'chi utilizza le piante come rimedio terapeutico', al posto di omeopatia. Potevo dire secondo termini erboristici o farmaceutici, va bene o sei allergico anche a questi?
omeopatia, erboristeria e farmacologia sono cose diverse: la prima è una stronzata, la seconda ha alcuni fondamenti di verità e la terza è l'unica scienza (poi qualche cantonata la si prende anche lì ma non c'è paragone).
L'unico decente in alternativa è il dimetilchetone, se lo si trova pulito.
penso che sia più conosciuto come acetone ma ok.
Ho fatto una tintura madre di efedra per la prima volta, lasciata macerare 7 giorni filtrandola due volte negli ultimi due giorni e poi diluita fino ad arrivare a una gradazione alcolica di 20°.
Il risultato in quanto a sapore e effetti è ottimo. Provato la prima volta ad una Festa in Francia settimana scorsa mischiata a Té Nero e una spruzzata di limone partendo con 20 gocce (devo rivedere i ml corretti) e sacrificandomi a non mescolare con altre sostanze a parte alcol e marijuana. Un 15 minuti gia sentivo una sveglia simile al caffe (che non bevo) e una lucidita mentale più ampia. Mi sentivo "centrato". Ho continuato due giorni a shottini. Mangiando nonostante non provassi appettito. Non mi sentivo stanco e gli occhi spalancati. Effetto completamente tónico e enérgico, Ho ballato un giorno intero seguito. Riprovato questo venerdi e stessa cosa. Única cosa credo che all esagerare si possa portare a un livello alto il senso di vigilanza, come le anf in generale, il che per me non è il massimo.
la mia è molto più concentrata, o almeno credo, e ha una gradazione alcolica introno ai 90°. prova a prenderla per via sublinguale: metti le gocce sotto la lingua e lasciale lì per qualche minuto poi butta giù. la biodisponibilità è molto maggiore e senti proprio la sveglia.
Ho a disposizione ancora quantita di Questa pianta e vorrei fare un freebasato. Seguo le tek per estrarre dmt e azzardo o qualcuno ha gia provato e puo darmi una dritta sicura? Grazie
perché la vuoi freebase? comunque la cosa migliore allora è un AB simile alla DMT. fai bollire il materiale vegetale in acqua acidificata con un acido (io ti consiglio il cloridrico), filtra, aggiungi una base (carbonato di sodio è un ottimo compromesso tra potenza e sicurezza), aggiungi un solvente organico, separa gli strati e fai evaporare il solvente. se non sei troppo interessato alla purezza potresti fare un'estrazione in acetone utilizzando una base al posto dell'acido e poi far evaporare il solvente.
facci sapere come va:)
Ho tre litri di tintura madre a 60° che Ho lasciato a evaporare qualche giorno e giusto tre giorni fa prima di andare a lavoro Ho preso una ventina di gocce sublinguali e mi ha bruciato le gengive degli incisivo inferiori e tutt ora sento dolore. Preferisco diluirle in un bicchiere di te freddo o acqua :D
Ieri Ho messo in infusione efedra con un brandy da 37° per provare la differenza tra le tre tinture. Lo faccio per capire se sia più potente un'estrazione di tannini e alcaloidi con efedra o se si percepisca di piu l effetto anfetaminico estraendo solo i tannini, se funzionera con il brandy!

Tu fai rapporto 1:10 con soluzione alcolica a 90° e gli effetti sono blandi o molto percepibili?
Potrei provare anche cosí. Dosi in ml?


Grazie pero la dritta del a/b.
Piu che per la purezza sarebbe per lo scopo. La polvere la vorrei assumere per vía nasale a diré il vero, e penso che sia la unica vía direi, no? :sfatto:
Che quantità mínima di efedra mi consigli per fare un esperimento?

Gracias! :lode:

Regene
Moderatori
Messaggi: 1009
Iscritto il: lun nov 26, 2018 6:20 pm

Re: tintura di efedra

Messaggio da Regene » lun ago 24, 2020 12:04 pm

fleeboh ha scritto:
dom ago 23, 2020 3:17 pm
Ho tre litri di tintura madre a 60° che Ho lasciato a evaporare qualche giorno e giusto tre giorni fa prima di andare a lavoro Ho preso una ventina di gocce sublinguali e mi ha bruciato le gengive degli incisivo inferiori e tutt ora sento dolore. Preferisco diluirle in un bicchiere di te freddo o acqua :D
Ieri Ho messo in infusione efedra con un brandy da 37° per provare la differenza tra le tre tinture. Lo faccio per capire se sia più potente un'estrazione di tannini e alcaloidi con efedra o se si percepisca di piu l effetto anfetaminico estraendo solo i tannini, se funzionera con il brandy!

Tu fai rapporto 1:10 con soluzione alcolica a 90° e gli effetti sono blandi o molto percepibili?
Potrei provare anche cosí. Dosi in ml?


Grazie pero la dritta del a/b.
Piu che per la purezza sarebbe per lo scopo. La polvere la vorrei assumere per vía nasale a diré il vero, e penso che sia la unica vía direi, no? :sfatto:
Che quantità mínima di efedra mi consigli per fare un esperimento?

Gracias! :lode:
quello che brucia è l'alcool, purtroppo non c'è molto da poter fare se non usare un altro solvente o metterle in una bevanda.
non capisco cosa intendi con rapporto 1:10 con la soluzione alcolica a 90°
per via nasale secondo me ti apri le narici, poi dovresti purificare molto di più, soprattutto dovresti rimuovere i tannini. puoi farlo aggiungendo piccole quantità di cloruro ferrico: fa precipitare i tannini come precipitato verde che poi puoi rimuovere filtrando.
Si vis pacem, para bellum
PGP public key fingerprints: 3F52A3F8C3CDECF7AF5CB0D6FA60568AA311F38B

Avatar utente
fleeboh
Messaggi: 20
Iscritto il: dom giu 28, 2020 1:02 pm

Re: tintura di efedra

Messaggio da fleeboh » mar ago 25, 2020 11:20 am

Regene ha scritto:
lun ago 24, 2020 12:04 pm
fleeboh ha scritto:
dom ago 23, 2020 3:17 pm
Ho tre litri di tintura madre a 60° che Ho lasciato a evaporare qualche giorno e giusto tre giorni fa prima di andare a lavoro Ho preso una ventina di gocce sublinguali e mi ha bruciato le gengive degli incisivo inferiori e tutt ora sento dolore. Preferisco diluirle in un bicchiere di te freddo o acqua :D
Ieri Ho messo in infusione efedra con un brandy da 37° per provare la differenza tra le tre tinture. Lo faccio per capire se sia più potente un'estrazione di tannini e alcaloidi con efedra o se si percepisca di piu l effetto anfetaminico estraendo solo i tannini, se funzionera con il brandy!

Tu fai rapporto 1:10 con soluzione alcolica a 90° e gli effetti sono blandi o molto percepibili?
Potrei provare anche cosí. Dosi in ml?


Grazie pero la dritta del a/b.
Piu che per la purezza sarebbe per lo scopo. La polvere la vorrei assumere per vía nasale a diré il vero, e penso che sia la unica vía direi, no? :sfatto:
Che quantità mínima di efedra mi consigli per fare un esperimento?

Gracias! :lode:
quello che brucia è l'alcool, purtroppo non c'è molto da poter fare se non usare un altro solvente o metterle in una bevanda.
non capisco cosa intendi con rapporto 1:10 con la soluzione alcolica a 90°
per via nasale secondo me ti apri le narici, poi dovresti purificare molto di più, soprattutto dovresti rimuovere i tannini. puoi farlo aggiungendo piccole quantità di cloruro ferrico: fa precipitare i tannini come precipitato verde che poi puoi rimuovere filtrando.
Giá, è l alcol che brucia!
Rapporto 1:10 polvere solvente a 90°, non hai fatto Così la tua tintura?
Dovrei rimuoverli perché? Scusa l ignoranza

Regene
Moderatori
Messaggi: 1009
Iscritto il: lun nov 26, 2018 6:20 pm

Re: tintura di efedra

Messaggio da Regene » mar ago 25, 2020 12:26 pm

fleeboh ha scritto:
mar ago 25, 2020 11:20 am
Giá, è l alcol che brucia!
Rapporto 1:10 polvere solvente a 90°, non hai fatto Così la tua tintura?
Dovrei rimuoverli perché? Scusa l ignoranza
no, non ho usato un rapporto 1:10 più un 1:2. con un rapporto così alto come il tuo servirebbero litri di alcool. meglio fare estrazioni con meno solvente ma ripetute IMHO
non è che devi, normalmente li lascerei ma se vuoi una polvere da tirare i tannini possono essere davvero spiacevoli.
Si vis pacem, para bellum
PGP public key fingerprints: 3F52A3F8C3CDECF7AF5CB0D6FA60568AA311F38B

Avatar utente
asklepios
Messaggi: 1127
Iscritto il: mer gen 01, 2020 7:56 pm

Re: tintura di efedra

Messaggio da asklepios » mar ago 25, 2020 12:45 pm

L'effetto stimolante lo fanno l'efedrina e la pseudoefedrina, i tannini sono un prodotto indesiderato. Sono quelli che danno al tè nero il suo sapore astringente ad esempio, quando si dice che "allinea". Quando lasci il tè in infusione troppo a lungo vengono estratti anche buona parte dei tannini, che si legano alle proteine della saliva facendole precipitare e aggregare. Lo stesso succede nella frutta acerba

Avatar utente
fleeboh
Messaggi: 20
Iscritto il: dom giu 28, 2020 1:02 pm

Re: tintura di efedra

Messaggio da fleeboh » gio ago 27, 2020 8:57 pm

Regene ha scritto:
mar ago 25, 2020 12:26 pm
fleeboh ha scritto:
mar ago 25, 2020 11:20 am
Giá, è l alcol che brucia!
Rapporto 1:10 polvere solvente a 90°, non hai fatto Così la tua tintura?
Dovrei rimuoverli perché? Scusa l ignoranza
no, non ho usato un rapporto 1:10 più un 1:2. con un rapporto così alto come il tuo servirebbero litri di alcool. meglio fare estrazioni con meno solvente ma ripetute IMHO
non è che devi, normalmente li lascerei ma se vuoi una polvere da tirare i tannini possono essere davvero spiacevoli.
Ok, Ho messo in tintura con brandy a 37° con efedra ma credo quindi non uscira molto di útile..

Fugo
Messaggi: 60
Iscritto il: mar feb 19, 2019 6:56 pm

Re: tintura di efedra

Messaggio da Fugo » mer set 23, 2020 7:12 pm

Ciao a tutti! Ho circa 7 gr di efedra del quale vorrei fare una tintura ma sono decisamente un novizio! Vorrei chiedervi una mano. Ho intenzione di:

1 Lasciare a riposare l'efedra in un barattolo con alcol a 96% e acqua. Doso tutto ad occhio, magari l'acqua la doso in modo che sia meno dell'alcol, magari la metà dell'alcol..può andare?

2 Passata una settimana scolo tutto quanto in un barattolino filtrando con un tovagliolo di stoffa.

3 Dato che mi sarà rimasto il materiale erboso sul fondo del barattolone, ci verso dell'altro alcol per estrarre ulteriore roba...passata una settimana filtro tutto quanto nuovamente. E questa seconda estrazione dovrebbe essere molto meno potente della prima, è corretto?

4 Potrei rifare ancora una terza estrazione se ho abbastanza alcol.

4 Finalmente la utilizzo, bevendola da un cucchiaino da caffè, perchè non ho il contagocce.


Posso procedere oppure c'è qualcosa che non non mi è chiaro? Non vorrei far assurdità. Grazie a tutti!

Regene
Moderatori
Messaggi: 1009
Iscritto il: lun nov 26, 2018 6:20 pm

Re: tintura di efedra

Messaggio da Regene » gio set 24, 2020 9:19 pm

Fugo ha scritto:
mer set 23, 2020 7:12 pm
Ciao a tutti! Ho circa 7 gr di efedra del quale vorrei fare una tintura ma sono decisamente un novizio! Vorrei chiedervi una mano. Ho intenzione di:

1 Lasciare a riposare l'efedra in un barattolo con alcol a 96% e acqua. Doso tutto ad occhio, magari l'acqua la doso in modo che sia meno dell'alcol, magari la metà dell'alcol..può andare?

2 Passata una settimana scolo tutto quanto in un barattolino filtrando con un tovagliolo di stoffa.

3 Dato che mi sarà rimasto il materiale erboso sul fondo del barattolone, ci verso dell'altro alcol per estrarre ulteriore roba...passata una settimana filtro tutto quanto nuovamente. E questa seconda estrazione dovrebbe essere molto meno potente della prima, è corretto?

4 Potrei rifare ancora una terza estrazione se ho abbastanza alcol.

4 Finalmente la utilizzo, bevendola da un cucchiaino da caffè, perchè non ho il contagocce.


Posso procedere oppure c'è qualcosa che non non mi è chiaro? Non vorrei far assurdità. Grazie a tutti!
mi sembra tutto a posto, l'unica cosa è che parti da poco materiale quindi non so quanto te ne esce
Si vis pacem, para bellum
PGP public key fingerprints: 3F52A3F8C3CDECF7AF5CB0D6FA60568AA311F38B

Fugo
Messaggi: 60
Iscritto il: mar feb 19, 2019 6:56 pm

Re: tintura di efedra

Messaggio da Fugo » sab set 26, 2020 11:17 am

Guarda, in realtà ho messo dentro anche Adrenaline rush, che è un estratto a base di efedra che ho comperato dal nostro sposor, e qundi sono arrivato ad una ventina di grammi! Ottimo sono contento che abbia afferrato bene i passaggi essenziali, per fortuna, ho gia iniziato e non vedo l'ora di scoprire se questo liquido avrà effetto!
Regene volevo chiederti però, se volessi fare una tintura di Yohimbe invece, l'alcol lo diluisco con acqua oppure lo uso a 96%?
Grazie per gli aiuti!

Rispondi