Visto l'interesse e il crescere di topic sul riconoscimento e la raccolta funghi spontanei ho creato una sezione per la raccolta dei funghi.

Ayahuasca - Do It Yourself

Discussioni generiche sulle piante
Avatar utente
El Indio
Messaggi: 38
Iscritto il: mar apr 09, 2019 7:58 pm

Re: Ayahuasca - Do It Yourself

Messaggio da El Indio » ven giu 21, 2019 2:27 pm

Benway ha scritto:
ven giu 21, 2019 12:30 pm

Si, lei mostra e fa vedere. Essendo noi umani esseri molto visivi riusciamo da elaborare meglio qualsiasi concetto vedendolo. Il dmt contenuto in una parte delle piante ultili alla ricetta permette proprio questo tipo di visualizzazione. Faccio un esempio stupido: sotto effetto lavoro sulla mia rabbia interiore fino ad arrivare a visualizzarne il meccanismo. Lo vedo, osservo come funziona e attraverso l'abbandono giungo a quella determinata consapevolezza. Tornato dal viaggio ricordo il meccanismo e in stato non alterato posso lavorarci, modificandolo, semplicemente rievocando l'immagine del meccanismo stesso.
Questo se ovviamente si è integrata/assimilata bene l'esperienza avuta.

L'aya è una potente medicina che aiuta l'essere umano sotto molti aspetti, ma se l'umano non aiuta se stesso allora non si va da nessuna parte.
E' quel che pensavo, l'aya è una maestra, ti mostra la "via", poi sei tu che devi recepire il messaggio e darti da fare per percorrere quella "via", impegnarti a risolvere i tuoi problemi. Insomma, non è che bevi la pozione magica e guarisci, il lavoro vero inizia dopo. L'aya ti dà gli strumenti per lavorare su di te, ma se poi tu quegli strumenti li lasci abbandonati in soffitta, resti impantanato nei tuoi problemi.

https://www.avalonmagicplants.com/

Pregiudicato
Messaggi: 225
Iscritto il: lun ago 13, 2018 4:29 pm

Re: Ayahuasca - Do It Yourself

Messaggio da Pregiudicato » ven giu 21, 2019 4:11 pm

Biancaneve ha scritto:
ven giu 21, 2019 1:38 pm
Ciao Benway, grazie per avermi risposto innanzitutto.

No, l'incorporazione è, nel linguaggio spiritista, la possessione del corpo da parte di spiriti/entità.

Ci sono andata molto vicina durante la mia ultima esperienza col Santo Daime ma sono stata disturbata proprio dai fardati, i cosiddetti fiscali che dovrebbero aiutarti.

Devo dire che percepisco i morti (ammazzati) già da anni, alcuni li sogno o percepisco la loro identità e volontà in stato cosciente.
Però col Santo Daime io mi sono sentita proprio catapultata vicino alla morte ed ho visto precisamente queste anime nere, infelici, chiedere apertura e premere il mio chakra del cuore con forza.

Non avendo trovato nessun supporto all'interno del Santo Daime ho deciso di abbandonare questa palese truffa e di arrangiarmi però le mie ricette, per ora, non hanno raggiunto quell'intensità che mi ha portato a perdere anche conoscenza oltre che completamente la memoria, col Daime.

Devo raffinare le mie tecniche di estrazione ma avrei voluto anche capire se c'è qualcuno che sperimenta la trance con l'Aya, qui dentro.
Mado buona fortuna...sono leggermente superstizioso (abito dove si fattura eh :asd:), cioè realmente riesci a sentire i morti? Ne sei proprio sicura? Da una parte penso che tu li veda veramente ma dall'altra penso che ti sei fatta un bel cocktail di funghi e cactus un paio d'ore prima di scrivere! Tra scherzo, sono un po' scettico...ma chi lo sa, neanche la medicina può rispondere a questo!
Sorry per aver disturbato,
Un saluto,
Pregiudicato

Biancaneve

Re: Ayahuasca - Do It Yourself

Messaggio da Biancaneve » ven giu 21, 2019 4:26 pm

Io in vita mia non ho mai fatto uso di niente, nemmeno di erba.
Solo Aya e solo da un paio di anni, occasionalmente e molto criticamente.
Non solo i morti, ho percepito entità e da queste mi fu aperto il terzo occhio una quindicina di anni fa mentre ero perfettamente cosciente, lucida e sobria.
Quindi sì, sono sicura.

Di Daime ne assumevo, infatti, una quantità ridicola e mi faceva un effetto stravolgente mentre gli altri si tomavano dei bicchieri pieni restando in piedi.

Credo di essere particolarmente ricettiva.

Avatar utente
Benway
Scriba
Messaggi: 375
Iscritto il: sab gen 02, 2016 4:35 pm

Re: Ayahuasca - Do It Yourself

Messaggio da Benway » ven giu 21, 2019 5:51 pm

Biancaneve ha scritto:
ven giu 21, 2019 1:38 pm
No, l'incorporazione è, nel linguaggio spiritista, la possessione del corpo da parte di spiriti/entità.
Ok, ora capsico.....per me si tratta di possessione. Uso questo termine in riferimento a tutti culti di possessione che praticano questo tipo di apertura/trance ( Vodun / Tron africani e Voodoo haitiano in primis, ma sono solo due esempi in un mare ).
Farsi "cavalcare" da potenti spiriti o Dei oppure farsi possedere dalla memoria di un defunto ( ammazzato o di morte naturale ) ha lo stesso motore e sfrutta gli stessi trick per arrivare all'apertura, all'abbandono e alla fusione ( più o meno dolorosa ) che porta alla manifestazione fisica di un principio o di un'entità attraverso ad un corpo lasciato in prestito o meglio...in affitto.

In termini spiritisti ( mi fermo a Kardec...non sono molto aggiornato ;) ) l'incorporazione è pura medianità e dunque possessione.

Biancaneve ha scritto:
ven giu 21, 2019 1:38 pm
Ci sono andata molto vicina durante la mia ultima esperienza col Santo Daime ma sono stata disturbata proprio dai fardati, i cosiddetti fiscali che dovrebbero aiutarti.
Ah ah ah, ci credo!
L'ambiente non era molto adatto..
Biancaneve ha scritto:
ven giu 21, 2019 1:38 pm
Devo raffinare le mie tecniche di estrazione ma avrei voluto anche capire se c'è qualcuno che sperimenta la trance con l'Aya, qui dentro.
Credo che più o meno tutti sperimentino una sorta di trance durante gli effetti.
Poi se ben ci pensi oltre a tutte le influenze esterne possibili ci sono le influenze interne non scartabili e parlo degli "spiriti" delle piante che hai appena ingerito/fumato.
Anche quella è possessione e parte degli effetti ne sono la dimostrazione.

Biancaneve

Re: Ayahuasca - Do It Yourself

Messaggio da Biancaneve » ven giu 21, 2019 6:10 pm

Sì però l'incorporazione differisce dalla possessione in quanto il medium non viene sopraffatto dall'entità ma dona volontariamente il proprio corpo energetico per uno scopo superiore che ha precedentemente compreso ed accettato.
Questo scopo può essere la guarigione altrui o, come nel mio caso, la rivelazione di verità rimaste occultare troppo a lungo.

La possessione vera e propria invece è una esperienza frutto di inconsapevolezza. Lo spirito non chiede il permesso e porta solo danni e sofferenza a colui che lo incorpora.

EDITO: ciò che ho compreso, che l'Aya mi ha rivelato è che dando verità a morti ammazzati di cui non si conosce l'omicida, porta guarigione non solo al defunto ma soprattutto a chi resta sulla terra e non conosce la verità. Mi è stato spiegato che la guarigione delle genealogie familiari da traumi non risolti porterà, nel lungo periodo, la pace sulla Terra.

Biancaneve

Re: Ayahuasca - Do It Yourself

Messaggio da Biancaneve » sab giu 22, 2019 10:57 am

Benway ha scritto:
lun giu 12, 2017 5:50 pm

2) Perchè l'astinenza sessuale prima della toma in concomitanza con la dieta preparatoria?

2) Non ho mai ottenuto una risposta sensata in merito all'astinenza sessuale...solo frasi altamente dogmatiche. Invece a quanto pare l'attività sessuale produce una sovrabbondanza di ormoni dello stress. L'assunzione di dmt anche...
Probabilmente imponendo il tabù dell'astinenza sessuale si vuole limitare il quantitativo di questi ormoni, che subiranno comunque una sovraproduzione indotta dalla reazione del corpo alla toma.
Per quanto riguarda la luce col Santo Daime si lavora con luce viva, alle volte ce l'hai proprio sparata in faccia, però durante il picco io la trovo fastidiosissima.
Personalmente resto al buio con qualche candela accesa.

Il sesso. Questo è un argomento molto interessante, anche al Daime si parla di astinenza ed io stessa ho ricevuto indicazioni dalla pianta in merito.

Però ciò che ho compreso è più profondo di un semplice divieto ed è questo: la sessualità umana è molto primitiva, molto animale, tesa alla soddisfazione di istinti primari, dei genitali principalmente, perciò brucia completamente l'energia dei chakra infeririori impedendo la risalita di kundalini.

Il sesso non è perciò sconsigliato in quanto tale ma solo perché troppo carnale e poco spirituale.
Madre Ayahuasca vorrebbe portarci verso una sessualità maggiormente bilanciata, in cui i chakra inferiori e quelli superiori si armonizzino con le energie terresti ma anche celesti.
Trattenere l'energia sessuale più terrena, in principio, ha lo scopo di non bruciarla ma di elevarla verso le alte sfere.

Durante le sessioni del Daime ho visto chiaramente gli squilibri energerici della coppia principale, il cosiddetto padrino con la sua madrina. Tali squilibri derivano da mancata comprensione della sessualità, del suo potere quando essa è sana, libera, aperta al cosmo e non frustrata da dogmi, imposizioni, divieti.

Ciò che Madre Aya mi ha insegnato è che, come nella dieta, così nel sesso, tutto avviene in modo naturale. Provi a mangiare della pancetta ma ti fa SCHIFO perché i tuoi occhi sono diversi e COMPRENDI profondamente l'importanza di uno stomaco leggero.
Allo stesso modo comprendi che il sesso meccanico volto alla mera soddisfazione genitale è una storpiatura per l'anima che anela ad un Amore mistico che eleva la Coppia ad uno stato di pura estasi.

Madre Aya vorrebbe guarire anche la nostra sessualità degradata e, per farlo, ci purga, momentaneamente ma, al contempo, ci rivela l'estrema importanza e le magiche meraviglie dell'incontro carnale e spirituale all'interno di Coppie Integrate.

AGGIUNGO: personalmente sono in astinenza da 2 anni, nonostante abbia avuto sempre una vita sessuale molto attiva. Ogni tanto qualche amico di letto si fa sentire e sono stata anche sul punto di cedere ma poi mi viene una sorta di nausea e mi dico: non posso.
IO NON POSSO PIÙ fare sesso senza Amore, senza sentire con me la divinità.


SECONDA AGGIUNTA: domani è la notte di S. Giovanni, io mi sono preparata 3 tome.
Chi altri farà uso di Aya? Mi piacerebbe provare a stabilire una connessione.

Biancaneve

Re: Ayahuasca - Do It Yourself

Messaggio da Biancaneve » sab giu 22, 2019 11:40 am

Sfondarotule ha scritto:
dom ago 27, 2017 2:56 pm
Praticamente questa notte è andata malissimo, ieri tutta la giornata a cucinare con il metodo che ho scritto sopra, praticamente 12 ore di cottura, la beviamo e nulla, niente di niente, nessun effetto, nulla, solo il vomito e la nausea dopo aver preso un secondo bicchierone visto che il primo non ha fatto nulla.. insomma un' esperienza pessima, senza altro da aggiungere, non tanto per i soldi ma per la delusione visto l' impegno che ci abbiamo messo (12 ore e più di cottura, scelta dei brani musicali, montaggio altare e apparecchiature per l' audio, trascrizione e stampa dei libretti dei canti ecc), insomma una giornata da ricordare tragicamente... se qualcuno ha domande approfondisco su come l' abbiamo cucinata e magari mi dite cosa abbiamo sbagliato.

Ora però vorrei chiedervi un grosso favore, a patto che non mi diciate di leggere tutta la conversazione perchè l' ho fatto e non ho trovato risposta, solo frammenti ecc..
Mi fareste felicissimo se mi scriveste per filo e per segno, a prova di imbecille, come cucinare l' aya per un bicchiere da 3-4 ore da 50g di caapi e chacruna, per favore non altre ricette (ci tengo a utilizzare quelle piante) e non ditemi che è una cosa personale (non voglio la ricetta precisa, naturalmente ogniuno ci mette del suo ma almeno una linea guida su quantità di acqua, temperature, quantità di aceto e quantità di aya da ingerire (quindi quanta ne deve venire fuori ciascuno dopo la riduzione).
Preferirei ricette dove si cucinano insieme ma a mali estremi anche separatamente per poi mischiarle o berle divise, siate gentili è una giornataccia, ci tenevo molto e le cose sono andate tutte storte
Eheheheh questo è un Daimista fast drink, ci giurerei!
Paghi ed ottieni.
Ma siamo sicuri che ottieni? A quale profondità?

La Madre non si dona completamente a chi non vuole sudare tutto il suo sangue!

Biancaneve

Re: Ayahuasca - Do It Yourself

Messaggio da Biancaneve » dom giu 23, 2019 12:15 pm

Chi mi dà la dritta per una riduzione ottimale a bagnomaria?
Ci ho messo secoli e comunque la psy ha formato dei grumi, probabilmente perché avrei dovuto mescolare di più. È che stare ai fornelli delle giornate è stancante.

Avatar utente
Benway
Scriba
Messaggi: 375
Iscritto il: sab gen 02, 2016 4:35 pm

Re: Ayahuasca - Do It Yourself

Messaggio da Benway » lun giu 24, 2019 12:19 pm

Ritengo inutile inizare un dibattito in merito alla trance/possessione in questo thread.
Primo perchè ci manderebbe off-topic.
Secondo perchè l'argomento è stato ampiamente dibattuto da accademici di mezzo mondo ( per esempio nel primo capitolo di "Musica e Trance" di Roguet viene fatta un'ampia panoramica sull'argomento. Per quanto il testo sia un pò datato rende bene l'idea ).
Biancaneve ha scritto:
ven giu 21, 2019 6:10 pm
La possessione vera e propria invece è una esperienza frutto di inconsapevolezza. Lo spirito non chiede il permesso e porta solo danni e sofferenza a colui che lo incorpora.
Mmmm, non credo. Guarda per esempio i culti africani e non che ho citato prima dove la possessione è voluta, ricercata e coadiuvata da riti, muische e danze. Non si tratta d'inconsapevolezza, ma di canalizzazione. Solo che al posto di esserci un "medium" c'è una folla di possibili "medium/cavalli".
Purtoppo noi occidentali abbiamo una visione molto distorta, cinematografica e cristiana dei culti e religioni che praticano la possessione.
Per chiudere l'argomento i fini di una possessione di questo tipo sono uguali a quelli da te citati:
scrutare eventi futuri, risolvere problemi e malattie, trovare oggetti perduti, etc..
Per esempio ti cito il Tron ( che è una variante abbastanza moderna del Vodun tradizionale ). Si tratta di un culto anti-stegoneria dove le possessioni avvengono proprio per far agire la/le divintà/spiriti contro malefici, malattie, stregoni, spiriti cattivi, etc..
Biancaneve ha scritto:
sab giu 22, 2019 10:57 am
Ciò che Madre Aya mi ha insegnato è che, come nella dieta, così nel sesso, tutto avviene in modo naturale.
Esatto. Questa è la conclusione a cui siamo giunti tutti quando si dicuteva di questi argomenti nelle pagine indietro. Sentire in modo naturale e libero ci porta ad agire di conseguenza e in automatico sappiamo che fare, cosa mangiare, etc.
Biancaneve ha scritto:
dom giu 23, 2019 12:15 pm
Chi mi dà la dritta per una riduzione ottimale a bagnomaria?
Ci ho messo secoli e comunque la psy ha formato dei grumi, probabilmente perché avrei dovuto mescolare di più. È che stare ai fornelli delle giornate è stancante.
Infatti si consiglia sempre di cucinare il giorno prima. Si riduce e si toma il giorno dopo.
Una notte di sonno fra la cucina e la toma è necessaria per affrontare l'esperienza freschi e con buone energie. Cucinare non stanca...ti strema, ma in un modo piacevole ( dopotutto si passano ore a respirare i vapori delle ebollizioni ;) ).

Per ridurre uso un pentolino d'acciaio e una maniacale regolazione della fiamma ( a seconda dei momenti ). Si deve mescolare abbastanza spesso. Bisogna stare molto attenti se no si rischia di rovinare la toma.
A bagnomaria è molto più lento e devi mescolare di più.

La pazienza è la virtù maggiormente richiesta in fase di riduzione.

Biancaneve

Re: Ayahuasca - Do It Yourself

Messaggio da Biancaneve » lun giu 24, 2019 12:23 pm

Dici che non é il luogo per discuterne ma tu lo fai.
Ok, allora dirò solo che non sono d'accordo per ragioni che non starò a discutere.

La notte di sonno c'è stata. Ho cucinato il giorno prima.

Comunque ha funzionato tutto.

Amen

Biancaneve

Re: Ayahuasca - Do It Yourself

Messaggio da Biancaneve » lun giu 24, 2019 9:27 pm

Il metodo di assunzione del Daime, per me, è il migliore.

Ieri ho iniziato alle 5 del pomeriggio e sentivo ancora effetti all'1 di notte, alle 3 ero ancora sveglia.

Quindi prima toma più consistente ed altre 2 o 3 più ristrette così l'esperienza va più a fondo.

La toma unica è blanda ed anche un solo rinforzo.

Provate, poi raccontate.

Thot
Messaggi: 2
Iscritto il: mer set 11, 2019 12:28 pm

Re: Ayahuasca - Do It Yourself

Messaggio da Thot » mer set 11, 2019 1:18 pm

Ciao a tutti, sono nuovo nel forum e mi sono iscritto poichè essendo un tipo di natura curiosa e amante della vita, per la prima volta vorrei partecipare ad un ritiro di Inner Mastry italia a Milano (13 e 14 settembre) per affiancarmi in primissima all'Ayahuasca.
Ho letto tutto in questione sul forum e volevo domandare a chi ha notevolmente più esperienza nel settore, se come prima volta (al dilà del prezzo eccessivo: 350 euro), possa andar bene.
Sono aperto a consigli e suggerimenti. Grazie in anticipo <3

Avatar utente
VisioneCurativa
Sponsor
Messaggi: 92
Iscritto il: mer gen 24, 2018 10:20 am

Re: Ayahuasca - Do It Yourself

Messaggio da VisioneCurativa » ven set 13, 2019 9:22 am

350 euro a persona? Che truffatori...
Spero per te che almeno non ci sia la solita armata brancaleone. A mio avviso meglio da soli che nel casino in mezzo agli speculatori, specie se è la prima volta.

Thot
Messaggi: 2
Iscritto il: mer set 11, 2019 12:28 pm

Re: Ayahuasca - Do It Yourself

Messaggio da Thot » ven set 13, 2019 12:09 pm

Grazie per il consiglio,
a sto punto non mi rimane che cucinarla. Se tu hai una tua preparazione personale ti prego di condividerla, così avrò più strumenti di paragone per iniziare :lode:

Abuelito
Messaggi: 3
Iscritto il: mer set 18, 2019 1:09 am

Re: Ayahuasca - Do It Yourself

Messaggio da Abuelito » mer set 18, 2019 2:24 am

Ciao Thot,
conosco l'Aya da due anni,
ho iniziato con Inner Mastery facendo un ritiro di 3 giorni.
Nel frattempo son stato diversi mesi in Colombia e Ecuador dove ho avuto modo di tomare con 7 curanderi differenti.
Tra un mese tornerò in Colombia per proseguire il percorso intrapreso e mi fermerò circa sei mesi. Nonostante tutto mi reputo ancora all'inizio di un percorso che sarà molto lungo.

A distanza di quasi una sessantina di tome, (solo ultimamente anche in solitario), posso dirti che la prima toma, fatta con I.M. è stata quella emotivamente più dura e a posteriori sono ben contento di averla fatta in un ambiente confortevole.
Pensare di approcciarti alla medicina, senza l'aiuto di qualcuno che abbia una discreta esperienza, lo reputo follia pura, una mancanza di rispetto nei confronti della pianta che rischi di pagare a caro prezzo, sempre che tu riesca a ricavare qualcosa dalla cottura.

La mia esperienza con innery è terminata con il primo ritiro per diversi motivi, alcuni dei quali elencati nella discussione, però il ricordo dell'esperienza è sicuramente positivo.
Se vuoi provare l'Ayahuasca, affidati a persone con esperienza, evita assolutamente di tomare per la prima volta da solo, non puoi sapere che tipo di reazione puoi avere, quando scavi può uscire di tutto. E' come guidare una moto da corsa senza aver mai avuto nemmeno uno scooter, rischi di cadere e farti male e anche se non cadi non puoi goderti l'esperienza perchè sei troppo concentrato per non cadere.

Quindi se non hai altre alternative, metti mano al portafoglio e spera di incontrare delle belle persone. Il primo ciclo di tome spesso è una delle esperienze più incredibili che ti possa capitare, pensa solo a lasciarti andare e accettare quello che arriva.

Avatar utente
VisioneCurativa
Sponsor
Messaggi: 92
Iscritto il: mer gen 24, 2018 10:20 am

Re: Ayahuasca - Do It Yourself

Messaggio da VisioneCurativa » mer set 18, 2019 11:11 pm

Non ho esperienze personali con innermastery ma ho accolto molta gente che era stata ai loro ritiri, spesso travandosi molto male.
Mischiare ritualità importata, pseudopsicologia e una condivisione forzata con commento del regista modalità santona è tutt'altro il modo corretto di somministrare uno psicofarmaco.
Poi potrebbero avermi raccontato stronzate, vedrò di persona se trovo tempo in futuro.
Già però il prezzo e il fatto che importino la bevanda già pronta non è lunsinghiero nei loro confronti.

Gli allucinogeni sono un esperienza personale ed intima che andrebbe approcciata da soli, specie le prime volte. Per avere una percezione chiara ed imparare su se stessi.
Le reazioni violente sono dovute appunto ad elementi ambientali fastidiosi in un momento di sensibilità accentuata, l'ayahuasca ha un notevole effetto ansiolitico di per se.

@Thot Con che piante la vuoi fare? La ricetta varia leggermente in base alla combinazione MAO-I/DMT che vuoi utilizzare

Abuelito
Messaggi: 3
Iscritto il: mer set 18, 2019 1:09 am

Re: Ayahuasca - Do It Yourself

Messaggio da Abuelito » gio set 19, 2019 3:26 am

Non mi sembra di aver tessuto le lodi dell'organizzazione e del loro metodo, anzi, ho proprio scritto che non ci sono più tornato, nonostante non solo continui a tomare ma l'incontro con la medicina mi ha portato a fare dei cambiamenti radicali.
Tuttavia non mi sento di dipingerli come il male in persona, probabilmente per alcune persone il loro metodo è più adatto di altri, non siamo tutti uguali e abbiamo background diversi.

Sicuramente li considero più responsabili di chi consiglia ad un neofita (DI CUI NON SI SA NULLA, NIENTE DI NIENTE), di cucinarla e berla da solo come se fosse la cosa più naturale di questo mondo.

In quanto al trasporto, se conservata bene la sostanza non subisce grosse alterazioni. Non lo so con certezza ma dubito che chi fa un uso collettivo (IM, curanderi in tournée, santo daime ecc ) si occupi anche della cotta. Cicinarla può andar bene giusto per un utilizzo individuale.

@ Thot non sono molto pubblicizzati ma se cerchi bene troverai altri organizzatori che collaborano con veri taita. Il prezzo è più o meno lo stesso degli altri.

Avatar utente
Invernomuto
Messaggi: 569
Iscritto il: lun lug 17, 2017 6:02 pm

Re: Ayahuasca - Do It Yourself

Messaggio da Invernomuto » gio set 19, 2019 1:07 pm

anche io sono dell' idea di @VisioneCurativa, piuttosto che appoggiarsi a chi fondamentalmente vuole solo speculare sulla medicina impariamo da soli, io da solo e grazie a questo forum ho imparato a fare la changa, se una persona ha un approccio "scientifico" e inizia con bassi dosaggi salendo gradualmente può imparare tanto

Abuelito
Messaggi: 3
Iscritto il: mer set 18, 2019 1:09 am

Re: Ayahuasca - Do It Yourself

Messaggio da Abuelito » gio set 19, 2019 6:21 pm

L'aspetto speculativo è veramente fastidioso, ma non sono gli unici. Ci sono taita che vengono in Europa e ci rimangono mesi facendo cerimonie per 30/40 persone a weekend per la modica cifra di 130 euro al giorno e anche quando sono in Colombia si girano solo le città. Immagina che giro di soldi e a quanto mi hanno detto non è niente se è paragonato a quello che succede negli USA.
Ci sono anche taita che nonostante tantissime richieste perché la loro medicina è sopra la media non si spostano dalla selva.
Il lato speculativo esiste, anche l'amico Visione, avendo aperto un commercio ci specula.
Chi non specula sono io che nei miei frequenti e non previsti viaggi mi sono sempre portato in Italia molto più di quello che mi serviva. Potrei tranquillamente venderla ma non lo faccio perché voglio essere sicuro delle buone intenzioni di chi la assumerà.
Incredibilmente, per un paese bigotto come il nostro, si può ancora farne uso senza rischiare il carcere e non è una cosa scontata visto quello che succede dai nostri vicini d'oltralpe. Ho troppo rispetto per la pianta e so i benefici che può portare a molte persone che si trovano avvitati su se stessi per rischiare che qualche ragazzino in cerca di sballo (ci sono passato anche io) o per imprudenza possa mandare tutto a puttane.
La situazione è molto più delicata di quanto in questa discussione si evince.

Comunque l'aspetto speculativo è solo il più evidente dei motivi per cui non ho proseguito con Innery ma non è l'unico e nemmeno il più fastidioso.

Avatar utente
VisioneCurativa
Sponsor
Messaggi: 92
Iscritto il: mer gen 24, 2018 10:20 am

Re: Ayahuasca - Do It Yourself

Messaggio da VisioneCurativa » gio set 19, 2019 8:48 pm

La bevanda pronta in teoria è già illegale essendo un estratto al DMT, molecola tabellata. L'uso religioso in seno al Santo Daime viene tollerato.

Il consumo dell'ayahuasca è un fatto naturale come il consumo di tutti gli allucinogeni, abbiamo tutti un certo legame innato con quel mondo. I primi a scoprire la combinazione hanno consumato casualmente le due piante...
Io non lo consiglio o non ne pubblicizzo il consumo, ma se mi si chiede meglio da soli o con un gruppo organizzato non ho nessun dubbio. Al massimo si può coinvolgere un amico o pochi intimi, come dicevo la baraonda è lo stimolo ideale per un bad trip.
Anche venire incastrati in un "metodo" non proprio.
E' arbitrario relegarla all'uso rituale o prettamente medico in psichiatria, anche un individuo sano può trarne i benefici. Io ho iniziato per pura curiosità e non sono mai rimasto scottato neanche da giovane, perchè da autodidatta mi documentavo bene sulla teoria reale con libri di neuroscienze e farmacologia senza bisogno di scimmiottare gli sciamani sudamericani.

Trasportare qualsiasi estratto acquoso privo di conservanti è da folli, spero almeno la essicchino e ricreino il decotto al momento dell'uso. In ogni caso perde tantissimo sia se viene lasciata liquida e fermenta sia se viene essiccata, il DMT è abbastanza stabile ma parte viene degradato in ossido di DMT... un composto più nauseante e meno psichedelico.
Poi i composti aromatici e altre molecole delicate si perdono, anche se non partecipano nell'effetto allucinogeno sono parte integrante dei benefici che può offrire la pianta. Prova ad analizzare la bevanda appena fatta e dopo 3 giorni in frigo, si notano già le differenze nel profilo chimico.

Grazie anche ai numerosi clienti rubati ai più cari smartshop (e anche ad innermastery spero) stiamo collaborando attivamente con compagnia che sta aiutando a preservare le comunità tradizionali peruviane. Cosa che ayahuasca italia non fa.
Il counter sul loro sito sta a 200 comunità supportate, 16 ettare dedicati alla coltivazione delle piante officinali e 4 ettari di foresta amazzonica salvaguardata. Parte di questi traguardi è anche merito dei nostri clienti. http://www.pebani.com.pe/pebani/
Cosa fa invece innermastery? Si fa strapagare un servizio di massa e non è nemmeno in grado di fornire una bevanda fresca. Solo tanta aria fritta...

@Thot Adesso sono impegnato con alcuni progetti (anche il sito è in pausa) ma ti posso offrire preparazione (la facciamo insieme così poi non hai bisogno di me) e sessione individuale per metà di quel prezzo.
Io non mi intendo di rituali, ma conosco bene la farmacologia della combinazione ayahuasca e ho introdotto più persone senza mai riscontrare eventi negativi. Nella maggior parte dei casi solo ansia e paura. Con l'infuso fresco ben filtrato (colore rosso, non marronazza come quella sciamanica) alle volte non c'è neanche nessuna nausea.

C'è chi è morto di botulino, attenti alle brode importate e conservate...

Rispondi