Esperienza sul fiume con LSD non troppo chiara

Siate educati e presentatevi o, se venite da psychonaut, ripresentatevi qui
Rispondi
Maviss
Messaggi: 1
Iscritto il: mar set 21, 2021 3:57 pm

Esperienza sul fiume con LSD non troppo chiara

Messaggio da Maviss » mar set 21, 2021 4:29 pm

Ciao a tutti!
Vorrei condividere con voi la mia ultima esperienza "psichedelica" per cercare di comprenderla meglio.
Premetto che non sono nuova alla sostanza, ma il mio ultimo trip (4 anni fa) era stato molto diverso e abbastanza "classico" : allucinazioni visive e uditive, euforia, senso generale di benessere, connessione con i miei compagni di trip, senso di "epifania" come se avessi fatto una grande scoperta etc
Decido di riprovarlo perche presa bene dall'ultima esperienza, ma è stato molto diverso per cui ho deciso di condividerla magari per trarne dei pareri e riflessioni, grazie mille in anticipo

Metà agosto, campeggio sul fiume, musica dub, bella situazione, persone "fidate" e buon setting nella natura. Prendo un terzo di Panoramix alle 7 del mattino. Dopo circa un'ora sento la classica sensazione della "salita" che la prima volta era stata diversa (sentivo un energia uscire dal petto che riuscivo ad incanalare in sensazioni positive di gioia ed empatia) questa volta invece era accompagnata da una buona dose di ansia con sintomi fisici, ad esempio sentivo il bisogno di "smascellare" :paranoid: ho i brividi e non sento le estremità del corpo (mani e piedi) come se mi stessi lentamente "sciogliendo". Man mano che la giornata passa la sensazione di ansia diminuisce ma resta la pochissima connessione con il mio corpo, in realtà riesco benissimo a camminare, parlare, interagire con il prossimo e fare tutte le cose normalmente, come mi hanno raccontato i miei amici, ma la mia percezione era molto diversa. Completamente assenti allucinazioni sensoriali di alcun tipo, la musica mi prendeva molto a bene quasi come un salvagente, ma per il resto è stato molto più "mentale": pensavo velocissimo e riguardo le cose più disparate, alcune belle, altre brutte. La sensazione preponderante è che mi stessi sciogliendo, non sentivo la terra sotto i piedi e la cosa mi faceva imparanoiare abbastanza, ma allo stesso tempo mi rendevo conto di aver dormito, mangiato e bevuto a sufficienza e che quindi non si trattasse di nulla di fisico o grave (tipo uno svenimento, che so) e cercavo solo di vivere la mia giornata normalmente, distraendomi. La sensazione è scomparsa solo alla fine del trip, alle 9 di sera circa. Ad oggi non lo definirei un bad trip quanto un esperienza "strana", da un lato mi è rimasta la voglia di rifarlo dato che quello che mi piace degli psichedelici sono soprattutto le sensazioni visive e uditive, che questa volta non ho avuto, dall'altro ho il dubbio che non si trattasse di LSD. Pareri?


Avatar utente
Tirar Puede Matar
Messaggi: 862
Iscritto il: mer mar 28, 2018 3:22 pm

Re: Esperienza sul fiume con LSD non troppo chiara

Messaggio da Tirar Puede Matar » mer set 22, 2021 2:10 pm

Ciao,
non posso aiutarti ad interpretare il viaggio, perché non ho sufficiente esperienza di psichedelici, ma qui sicuramente troverai chi ce l'ha e ti potrà dire di più.
Posso però dirti che il tuo ultimo dubbio, che non si trattasse di LSD, è un dubbio estremamente fondato.
Purtroppo girano tantissime Rc spacciate per LSD, in quanto hanno effetti simili, ma comunque diversi. La cosa migliore da fare è usare un EZ test per fare un analisi qualitativa e innanzitutto capire se è davvero LSD.
Io personalmente, vista la difficoltà a reperire vero LSD, preferisco usare i funghi, almeno ho la certezza di cosa assumo, e la psilocibina ha effetti paragonabili (seppur meno potenza), all'LSD.
Un saluto
Non amavo quello che mostravi di essere, ma quello che pensavo tu fossi...

Avatar utente
BlackHole_WhiteHole
Messaggi: 99
Iscritto il: mer mar 24, 2021 7:05 pm

Re: Esperienza sul fiume con LSD non troppo chiara

Messaggio da BlackHole_WhiteHole » mer set 22, 2021 9:02 pm

Maviss ha scritto:
mar set 21, 2021 4:29 pm
Ciao a tutti!
Vorrei condividere con voi la mia ultima esperienza "psichedelica" per cercare di comprenderla meglio.
Premetto che non sono nuova alla sostanza, ma il mio ultimo trip (4 anni fa) era stato molto diverso e abbastanza "classico" : allucinazioni visive e uditive, euforia, senso generale di benessere, connessione con i miei compagni di trip, senso di "epifania" come se avessi fatto una grande scoperta etc
Decido di riprovarlo perche presa bene dall'ultima esperienza, ma è stato molto diverso per cui ho deciso di condividerla magari per trarne dei pareri e riflessioni, grazie mille in anticipo

Metà agosto, campeggio sul fiume, musica dub, bella situazione, persone "fidate" e buon setting nella natura. Prendo un terzo di Panoramix alle 7 del mattino. Dopo circa un'ora sento la classica sensazione della "salita" che la prima volta era stata diversa (sentivo un energia uscire dal petto che riuscivo ad incanalare in sensazioni positive di gioia ed empatia) questa volta invece era accompagnata da una buona dose di ansia con sintomi fisici, ad esempio sentivo il bisogno di "smascellare" :paranoid: ho i brividi e non sento le estremità del corpo (mani e piedi) come se mi stessi lentamente "sciogliendo". Man mano che la giornata passa la sensazione di ansia diminuisce ma resta la pochissima connessione con il mio corpo, in realtà riesco benissimo a camminare, parlare, interagire con il prossimo e fare tutte le cose normalmente, come mi hanno raccontato i miei amici, ma la mia percezione era molto diversa. Completamente assenti allucinazioni sensoriali di alcun tipo, la musica mi prendeva molto a bene quasi come un salvagente, ma per il resto è stato molto più "mentale": pensavo velocissimo e riguardo le cose più disparate, alcune belle, altre brutte. La sensazione preponderante è che mi stessi sciogliendo, non sentivo la terra sotto i piedi e la cosa mi faceva imparanoiare abbastanza, ma allo stesso tempo mi rendevo conto di aver dormito, mangiato e bevuto a sufficienza e che quindi non si trattasse di nulla di fisico o grave (tipo uno svenimento, che so) e cercavo solo di vivere la mia giornata normalmente, distraendomi. La sensazione è scomparsa solo alla fine del trip, alle 9 di sera circa. Ad oggi non lo definirei un bad trip quanto un esperienza "strana", da un lato mi è rimasta la voglia di rifarlo dato che quello che mi piace degli psichedelici sono soprattutto le sensazioni visive e uditive, che questa volta non ho avuto, dall'altro ho il dubbio che non si trattasse di LSD. Pareri?
Come ti hanno già detto, è possibile non fosse LSD. Il dubbio che mi viene è sulla durata (14 ore).
Detto ciò, gli effetti che hai avuto sono associabili a un trip con LSD, solo a sensazioni diverse da quelle che conoscevi. Per quanto si possano curare il setting ed essere sicuri della sostanza, il set non è gestibile. Nel senso, puoi fare una valutazione al meglio delle tue possibilità, ma il trip può rivelare uno stato d'animo "nascosto".
Supponendo che fosse LSD, fossi in te cercherei di capire come mai hai avuto quel forte senso d'ansia. Cosa è cambiato nella tua vita? Davvero le persone erano fidate? Ecc.
Quello che sembra è che tu abbia avuto un piccolo attacco d'ansia che ha condizionato il trip (le sensazioni alle estremità è associabile ad attacco d'ansia, il che può aumentare l'ansia perché si pensa sia dovuto ad altro)

Rispondi