Bodywork

Ciò che riguarda la psichedelia ma non trova posto nelle altre sezioni.
Rispondi
Avatar utente
Abeja G.
Messaggi: 2983
Iscritto il: mer ott 14, 2015 2:42 pm

Bodywork

Messaggio da Abeja G. » gio ott 20, 2022 12:43 am

Dal punto n.4 di:
Manuale: come lavorare con esperienze psichedeliche difficili:

"[...]Ci sono molti modi per integrare l'esperienza e continuare a lavorare con l'apertura avvenuta. È importante completare qualsiasi Gestalt incompiuta. Ulteriori letture dovrebbero essere incoraggiate e la persona dovrebbe lavorare con un professionista qualificato per completare l'esperienza. Questo potrebbe essere:

Psicoterapia transpersonale
Respirazione olotropica
Lavoro di integrazione sciamanica
Diverse forme di carrozzeria*
Diverse forme di lavoro di rilascio di energia
Lavora con gli archetipi
Diverse forme d'arte, fare musica, ballare, dipingere, scolpire
Meditazione e altre pratiche spirituali (seguendo le immagini o le intuizioni dell'esperienza)[...]

*Different forms of bodywork
Da Wikipedia: "Nella medicina alternativa, il lavoro sul corpo è qualsiasi tecnica terapeutica o di sviluppo personale che implica il lavoro con il corpo umano in una forma che coinvolge la terapia manipolativa, il lavoro del respiro o la medicina energetica . Le tecniche di bodywork mirano anche a valutare o migliorare la postura, promuovere la consapevolezza della "connessione corpo-mente" che è un approccio che vede il corpo umano e la mente come un'unica unità integrata, o manipolare il campo elettromagnetico che si presume circondi il corpo umano e influisca sulla salute."
https://en.m.wikipedia.org/wiki/Bodywor ... _medicine)

Sul bodywork, qui c'è una ricerca generale da Google: https://www.google.com/search?q=forms+o ... e&ie=UTF-8

Avete esperienze dirette? Conoscete centri dove si praticano queste tecniche?
  • Tai Chi Taoista
https://www.taoisttaichi.org/it/locatio ... na-joanic/
http://saluticonsciencia.com/ (Qui si pratica anche Chi Kung)
  • Reiki
https://reikisolidari.org/


Dal forum:
Respirazione
Massaggi
Reiki
Yoga

Libri non ne conosco, se ne avete, elenchiamoli!!


Avatar utente
Abeja G.
Messaggi: 2983
Iscritto il: mer ott 14, 2015 2:42 pm

Re: Bodywork

Messaggio da Abeja G. » mar nov 15, 2022 12:23 am

  • Sito Facebook di Massaggi e Chi Kung
https://m.facebook.com/100044339923548/photos/

Avatar utente
psycoscaper
Messaggi: 116
Iscritto il: lun set 05, 2022 10:00 pm

Re: Bodywork

Messaggio da psycoscaper » mar nov 15, 2022 10:14 am

Personalmente vado da 6 anni da uno psicoterapeuta che lavora molto attraverso il corpo. Questo vuol dire che ad un lavoro dialogico classico viene fatto seguire un lavoro di tipo corporeo, molto potente sia per rivelare sia per integrare i vari aspetti inconsci che faticano ad emergere.

Durante alcune sedute, e ancor di più durante i ritiri di più giorni, ho avuto esperienze di catarsi simili alle mie (limitate) esperienze psichedeliche, e la figura del terapista è stata fondamentale sia nel guidarmi attraverso l'esperienza sia nella fase di integrazione.

Per esempio: durante un ritiro ho fatto un lavoro sulla rabbia, attraverso una meditazione attiva (quindi attraverso il corpo). Ad un certo punto durante il lavoro, che pareva un semplice esercizio da eseguire, è emersa una rabbia profonda ed incontrollabile, al punto che ho danneggiato una parte della stanza. Da lì sono sfocate potentissime reazioni corporee di pianto e riso, che si sovrapponevano. La cosa interessante in tutto questo è che io non ero arrabbiato per qualcosa di specifico, ma è stato un attingere ad una fonte emotiva primaria. Solo un mese e mezzo dopo, durante un sogno, è emersa la ragione per cui ero così arrabbiato. Ma sono certo che lo sblocco per potervi accedere è avvenuto proprio durante quell'episodio.

Un'esperienza del genere a me suona molto simile a quella psichedelica, in cui ad un certo punto ci si abbandona a qualcosa di inconscio lasciandolo emergere, e magari solo successivamente si capisce cosa è successo. Dopo questo momento di picco (tecnicamente di catarsi) è stato necessario un lavoro di integrazione, che è passato attraverso sia il lavoro corporeo sia dei momenti di dialogo col mio terapista.

Racconto tutto questo per sottolineare quella che secondo me è l'importanza di un lavoro profondo e costante di terapia, cognitiva e corporea. Soprattutto facendo uso di psichedelici, a mio parere è fondamentale il supporto di una terapia sia prima sia dopo l'esperienza. Per quanto mi riguarda, non sarei stato in grado di fare alcuni passaggi da solo, o magari ci avrei messo anni, il lavoro con un terapeuta mi ha invece permesso di facilitare il processo. Ovviamente bisogna trovare la propria via, perché mi è capitato di avere a che fare con altri terapisti che non erano minimamente adatti a me, e se mi fossi affidato, avrebbero probabilmente ingarbugliato la mia capacità di integrazione piuttosto che facilitarla.
Cerchiamo continuamente di dare significato a quella cosa lì.

Avatar utente
Abeja G.
Messaggi: 2983
Iscritto il: mer ott 14, 2015 2:42 pm

Re: Bodywork

Messaggio da Abeja G. » mar nov 15, 2022 8:45 pm

Ti posso chiedere @psycoscaper in cosa consiste il lavoro corporeo che pratichi?

Ciao!!

Avatar utente
psycoscaper
Messaggi: 116
Iscritto il: lun set 05, 2022 10:00 pm

Re: Bodywork

Messaggio da psycoscaper » mer nov 16, 2022 10:31 am

@Abeja G. è parte della corrente di bioenergetica di Alexander Lowen, svolto con uno psicoterapeuta.

È un po’ difficile da spiegare perché è un lavoro molto ampio, e il terapista è fondamentale.

La base sta nel fare esperienza attraverso il corpo dell’emozione. È molto potente, soprattutto se ci si affida al lavoro senza fare resistenza con la mente. Su di me ha permesso di risolvere dei nodi molto velocemente.

In linea di massima (ma non sempre) il processo, facilitato dal terapista, è:
Individuo un nodo, attraverso il lavoro corporeo lo incarno nel corpo, vedo che emozione o cosa emerge anche da un punto di vista cognitivo, e infine “sbobino” razionalmente.
Il vantaggio è proprio nel passare attraverso l’esperienza, che è molto più efficace che rimanere nella testa affidandosi solo al raziocinio.

E l’esperienza corporea, quando ci si va veramente dentro, è davvero potente. In 6 anni di terapia qualche volta è stata direi psichedelica, ma non è sempre così.

Ora mi sono iscritto alla loro scuola, in teoria tra 3 anni dovrei essere abilitato, e poi indovina in che campo vorrei lavorare? 😁

Edit: su di me questo tipo di lavoro è davvero molto interconnesso all’uso di sostanze. Sia come integrazione, sia per riconoscere quel processo di trasformazione che entrambe le pratiche fanno.
Cerchiamo continuamente di dare significato a quella cosa lì.

Avatar utente
Abeja G.
Messaggi: 2983
Iscritto il: mer ott 14, 2015 2:42 pm

Re: Bodywork

Messaggio da Abeja G. » mer nov 16, 2022 6:35 pm

Perfetto!!

(Mi confermi cosa dicono i Rosacroce e gli induisti, @psycoscaper:
Parole-emozioni-energia
Ogni parte del corpo ha emozioni sacre spirituali)

Grazie!!

Abeja


Avatar utente
Abeja G.
Messaggi: 2983
Iscritto il: mer ott 14, 2015 2:42 pm

Re: Bodywork

Messaggio da Abeja G. » mer gen 18, 2023 7:56 pm

Budspencerx-83 ha scritto:
mar dic 20, 2022 9:20 pm
Subito dopo l'esperienza, fare una seduta d'integrazione dove si parla di tutto quello che si è vissuto, facendo delle autoproiezioni sul futuro di chi si vuole essere e di chi no, in questa struttura la seduta d'integrazione viene registrata per poter farla rivedere più in la e "riaffermare/rimarcare"(non mi viene il termine giusto) il vissuto.
Tenere un diario.
Riascoltare la musica dell'esperienza.
Da: Terapie assistite con psichedelici. Bellinzona

(Mi son permesso di quotarti qui, @Budspencerx-83!!)

Avatar utente
Budspencerx-83
Messaggi: 100
Iscritto il: sab giu 18, 2022 8:33 pm

Re: Bodywork

Messaggio da Budspencerx-83 » mer gen 18, 2023 10:46 pm

Hai fatto bene ;)
Verso l'infinito e oltre

Avatar utente
Abeja G.
Messaggi: 2983
Iscritto il: mer ott 14, 2015 2:42 pm

Re: Bodywork

Messaggio da Abeja G. » ven gen 27, 2023 6:31 pm

psycoscaper ha scritto:
ven gen 27, 2023 2:01 pm
Vi do un aggiornamento riguardo al processo di integrazione: nei giorni scorsi ho incontrato due figure, il mio terapeuta e il mio osteopata, entrambi che mi seguono da anni.


La seduta col terepeuta (psicoterapeuta ad indirizzo corporeo e bioenergetico) è stata stupenda, e mi sento di condividere qui un paio di spunti:

- è emerso come l'esperienza psichedelica/enteogena sia assolutamente speci-specifica, nel senso che è estremamente individuale, e pertanto bisogna cercare di interpretarla e codificarla solo fino ad un certo punto, soprattutto da parte di terzi. L'esperienza è infatti veramente enorme, e coinvolge tantissimi piani (corporeo, emotivo, mentale, spirituale...).
Il rischio è che tornati ad uno stato "ordinario" cerchiamo di dare un significato mentale ad ogni aspetto vissuto, e (cito testualmente) "la nostra testa, per quanto espansa anche da una sostanza, è infinitamente più piccola del tutto che hai sperimentato, quindi non cercare di contenerlo o spiegarlo".


- altra frase che è emersa e mi ha commosso è stata "credi nella tua verità". L'invito che mi è stato fatto è di avere fede in quello che ho vissuto, e di prenderlo come reale. So che a chi ragiona in maniera più razionale questo invito può far storcere il naso, ma appunto è una scelta individuale, che in me ha risuonato veramente potente.

La seduta con l'osteopata (che poi in realtà l'osteopatia è uno dei modi in cui questa persona porta avanti un progetto molto ampio di ricerca in neuroscienze) è stata molto interessante.

- ho ricevuto un sacco di domande su come e se le mie credenze fossero mutate successivamente all'esperienza, e ho parlato di come sento molto più amore, gratitudine e pace attorno a me. Ho anche sottolineato la sensazione che questo tipo di esperienza potrebbe rendere la morte molto più integrata in noi e per questo meno spaventosa, questo in ottica dell'utilizzo dei funghi con per esempio malati terminali, uno dei campi in cui questa persona ricerca.

- a livello corporeo

@psycoscaper, mi permetto di quotare qui!!

Da: Re: 3g Golden Teacher
Ultima modifica di Abeja G. il ven gen 27, 2023 9:31 pm, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
psycoscaper
Messaggi: 116
Iscritto il: lun set 05, 2022 10:00 pm

Re: Bodywork

Messaggio da psycoscaper » ven gen 27, 2023 7:43 pm

@Abeja G. fatto bene ma manca un pezzo :)
Cerchiamo continuamente di dare significato a quella cosa lì.

Avatar utente
Abeja G.
Messaggi: 2983
Iscritto il: mer ott 14, 2015 2:42 pm

Re: Bodywork

Messaggio da Abeja G. » ven gen 27, 2023 8:18 pm

psycoscaper ha scritto:
ven gen 27, 2023 7:43 pm
@Abeja G. fatto bene ma manca un pezzo :)
Quale?

Edit: ho editato e messo la fonte.

enrico79
Messaggi: 132
Iscritto il: mar nov 22, 2022 7:10 pm

Re: Bodywork

Messaggio da enrico79 » dom apr 02, 2023 10:59 pm

psycoscaper ha scritto:
mer nov 16, 2022 10:31 am
@Abeja G. è parte della corrente di bioenergetica di Alexander Lowen, svolto con uno psicoterapeuta.

È un po’ difficile da spiegare perché è un lavoro molto ampio, e il terapista è fondamentale.

La base sta nel fare esperienza attraverso il corpo dell’emozione. È molto potente, soprattutto se ci si affida al lavoro senza fare resistenza con la mente. Su di me ha permesso di risolvere dei nodi molto velocemente.

In linea di massima (ma non sempre) il processo, facilitato dal terapista, è:
Individuo un nodo, attraverso il lavoro corporeo lo incarno nel corpo, vedo che emozione o cosa emerge anche da un punto di vista cognitivo, e infine “sbobino” razionalmente.
Il vantaggio è proprio nel passare attraverso l’esperienza, che è molto più efficace che rimanere nella testa affidandosi solo al raziocinio.

E l’esperienza corporea, quando ci si va veramente dentro, è davvero potente. In 6 anni di terapia qualche volta è stata direi psichedelica, ma non è sempre così.

Ora mi sono iscritto alla loro scuola, in teoria tra 3 anni dovrei essere abilitato, e poi indovina in che campo vorrei lavorare? 😁

Edit: su di me questo tipo di lavoro è davvero molto interconnesso all’uso di sostanze. Sia come integrazione, sia per riconoscere quel processo di trasformazione che entrambe le pratiche fanno.
ciao @psycoscaper per trovare un psicoterapeuta del tipo che frequenti tu,devo cercare psicoterapeuta di bioenergetica?
in questo periodo avrei bisogno di lavorare un po' sulle emozioni e quindi sul corpo... grazie

Avatar utente
psycoscaper
Messaggi: 116
Iscritto il: lun set 05, 2022 10:00 pm

Re: Bodywork

Messaggio da psycoscaper » mer apr 05, 2023 1:27 pm

@enrico79 eh trovare lo psicoterapeuta giusto non è sempre facile, io ho avuto esperienze con 3 terapisti e c’è veramente un abisso quando trovi il “tuo”.

Comunque sì, ti direi prova a cercare psicoterapeuti bioenergetici oppure somatorelazionali, e datti almeno 4 sedute prima di decidere se hai trovato quello/a giusto/a 😀
Cerchiamo continuamente di dare significato a quella cosa lì.

Avatar utente
Abeja G.
Messaggi: 2983
Iscritto il: mer ott 14, 2015 2:42 pm

Re: Bodywork

Messaggio da Abeja G. » ven apr 14, 2023 8:49 pm


Avatar utente
Abeja G.
Messaggi: 2983
Iscritto il: mer ott 14, 2015 2:42 pm

Re: Bodywork

Messaggio da Abeja G. » dom apr 16, 2023 6:39 pm

Un articolo su Alexander Lowen, il padre della terapia bioenergetica: https://www.cure-naturali.it/encicloped ... lowen.html

Avatar utente
Abeja G.
Messaggi: 2983
Iscritto il: mer ott 14, 2015 2:42 pm

Re: Bodywork

Messaggio da Abeja G. » dom giu 30, 2024 5:47 pm

Questo testo è estratto dal libro "Gli Esercizi di Ricarica di Paramhansa Yogananda":

https://www.ilgiardinodeilibri.it/speci ... ananda.php


P.S.: li sto seguendo, mi stanno ringiovanendo!!

Rispondi