La Respirazione Olotropica

Ciò che riguarda la psichedelia ma non trova posto nelle altre sezioni.
Rispondi
Avatar utente
BlindFaith
Messaggi: 1494
Iscritto il: mar set 15, 2015 9:22 pm

La Respirazione Olotropica

Messaggio da BlindFaith » mar gen 23, 2018 11:51 am

https://it.wikipedia.org/wiki/Respirazione_olotropica
Qualcuno ha esperienza con questa disciplina/terapia?? sembra interessante, parliamone :)
"Pronto, Barbarella! Sei una tipica terricola femmina??" (cit. SuBuRbAsS)

"You don't possess me, don't impress me, just upset my mind. Can't instruct me or conduct me, just use up my time."
(King Crimson)


Avatar utente
astraldream
Messaggi: 1387
Iscritto il: gio set 17, 2015 11:16 pm

Re: La Respirazione Olotropica

Messaggio da astraldream » mar gen 23, 2018 1:36 pm

Respirazione olotropica mai....ma ho fatto un po' di sedute di rebirthing (pratica molto simile) e ad oggi sono state tra le esperienze psichedeliche più forti che abbia mao avuto...non a livello visivo sia chiaro (anche se pure quello può essere intenso a occhi chiusi) ma a livello interiore.
Chi ti guida è molto importante...se sà guidarti bene con musiche, tocchi e parole e sopratutto facendoti modulare bene il respiro l'esperienza può essere molto, molto forte...può fare paura, anche fisicamente ma il dopo è bellissimo :lode: <3
L'idea di "sacro" è così limitante...così poco libera da dogmi...da essere poco sacra...la cosa più sacra dovrebbe essere la libertà non i dogmi...

Avatar utente
BlindFaith
Messaggi: 1494
Iscritto il: mar set 15, 2015 9:22 pm

Re: La Respirazione Olotropica

Messaggio da BlindFaith » mar gen 23, 2018 3:19 pm

ciao astral! ti va di spiegare un po' come procedevano le tue sedute di rebirthing?
ero interessato alla r. olotropica perchè mi intrigava provare qualche tecnica in vasca di deprivazione sensoriale(ce n'è una vicino a dove abito).

comunque ancora non ho ben chiaro se ci sia un rilascio di dmt con queste tecniche, però se non ci sono altre spiegazioni scientifiche resta un'ipotesi valida.
se qualcuno ha qualche pdf o conosce qualche libro su questi argomenti è pregato di condividerli :) non trovo molto in giro
"Pronto, Barbarella! Sei una tipica terricola femmina??" (cit. SuBuRbAsS)

"You don't possess me, don't impress me, just upset my mind. Can't instruct me or conduct me, just use up my time."
(King Crimson)

Avatar utente
astraldream
Messaggi: 1387
Iscritto il: gio set 17, 2015 11:16 pm

Re: La Respirazione Olotropica

Messaggio da astraldream » mar gen 23, 2018 5:02 pm

Non mi ha dato l'impressione che sia implicata dmt endogena nel processo, mi è sembrato tutto merito di una maggior ossigenazione ma potrei sbagliarmi...

Ti incollo un articolo dove si spiega la tecnica di respirazione:.

"1 Il respiro è circolare, cioè senza pause tra la fine dell’espirazione e l’inizio dell’inspirazione e tta la fine dell’inspirazione e l’inizio dell’espirazione. Le flsi della respirazione si fondono in un cerchio, unendo l’interno e l’esterno; perciò si parla anche di “respiro connesso” o “circolare”.

2 Il respiro è completo, non solo addominale o toracico, e durante l’inspirazione si cerca di aprire tutto lo spazio interno, non violentemente ma con fermezza.

3 Il respiro è fluido, non è meccanicamente scandito ma segue un ritmo naturale e spontaneo che varia secondo le necessità e l’energia del momento.

4 Anche l’espirazione avviene in modo naturale; l’aria viene lasciata defluire senza spingerla fiori con violenza.

5 La respirazione viene eseguita o solo attraverso il naso o solo attraverso la bocca. Se si inspira dalla bocca si espira dalla bocca, se si inspira dal naso si espira dal naso. Il respiro attraverso il naso è più adatto nei momenti di concentrazione; il respiro attraverso la bocca nei momenti di maggiore intensità emotiva. Si può alternare la respirazione attraverso il naso e quella attraverso la bocca secondo i momenti.

6 Questo tipo di respirazione viene mantenuto molto a lungo, di solito per almeno un’ora, ma in certe occasioni anche fino a due ore e oltre. In genere, è preferibile tenere gli occhi chiusi.

7 Durante la respirazione il corpo è in stato di quiete, di rilassamento, ma se dovessero insorgere delle tensioni, è meglio abbandonarsi ad esse senza cercare di resistere. Si consiglia di adottare un atteggiamento di disponibilità e apertura, lasciando emergere sia le sensazioni piacevoli sia quelle eventualmente dolorose. Una corretta applicazione rende possibile il respirare coscientemente, in modo libero e aperto, lasciandosi scivolare eventualmente nel riso o nel pianto, e attraversare fluidamente le diverse fasi sino a raggiungere un senso di appagamento e di distensione totali.

tratto da  “Rebirthing”  a cura di  Silvia Canevaro "


Se hai blocchi emotivi fisicamente può essere spaventoso...il corpo si contorce e si irrigidisce e hai allucinazioni fisiche che possono essere anche molto dolorose, i pensieri arrivano come immagini e mi è capitato più volte di esplodere a ridere o a piangere o un entrambe le cose contemporaneamente...le paure, specialmente della morte, possono diventare tangibili e più le affronti più è doloroso...ma appena le accetti e ti ci immergi il corpo si rilassa e tutto volge verso una rinascita <3


Se non hai pratica ti sconsiglio di farlo da solo e ancpra meno in una vasca di deprivazione sensoriale...può essere realmente pericoloso, sopratutto dentro l'acqua..
L'idea di "sacro" è così limitante...così poco libera da dogmi...da essere poco sacra...la cosa più sacra dovrebbe essere la libertà non i dogmi...

Avatar utente
BlindFaith
Messaggi: 1494
Iscritto il: mar set 15, 2015 9:22 pm

Re: La Respirazione Olotropica

Messaggio da BlindFaith » mer gen 24, 2018 10:54 am

grazie dell'approfondimento! terrò a mente anche il consiglio di provare queste pratiche con qualcuno e in luogo sicuro, nel frattempo cercherò qualche libro che ne parli in maniera chiara.
"Pronto, Barbarella! Sei una tipica terricola femmina??" (cit. SuBuRbAsS)

"You don't possess me, don't impress me, just upset my mind. Can't instruct me or conduct me, just use up my time."
(King Crimson)

Avatar utente
M⊙nad
Messaggi: 402
Iscritto il: gio set 17, 2015 3:13 pm

Re: La Respirazione Olotropica

Messaggio da M⊙nad » sab feb 24, 2018 11:46 pm

Tecnica di tutto rispetto che puo' risultare in esperienze molto profonde, spesso anche di guarigione. Il rilascio di tensioni a livello somatico e' uno dei punti cardini di questa "tecnologia" dello spirito. La consiglio vivamente a tutti, sia agli psiconauti navigati che a chi non ha mai assunto nulla ed e' curioso di provare altri stati di coscienza. Rebirthing e Respirazione Olotropica sono in sostanza la stessa cosa.

"The man who dies before he dies, does not die when he dies." A. Sancta Clara

ATTENZIONE! Tutti i miei post sono scritti a puro titolo informativo e non vogliono incitare in alcun modo all'utilizzo di sostanze stupefacenti e/o psicotrope!

Abeja G.
Messaggi: 1396
Iscritto il: mer ott 14, 2015 2:42 pm

Re: La Respirazione Olotropica

Messaggio da Abeja G. » mar dic 29, 2020 3:16 pm

Grazie!
Non ho capito se dobbiamo fare una respirazione circolare o solamente di naso o di bocca

Abeja G.
Messaggi: 1396
Iscritto il: mer ott 14, 2015 2:42 pm

Re: La Respirazione Olotropica

Messaggio da Abeja G. » sab gen 02, 2021 12:40 am

Abeja G. ha scritto:
mar dic 29, 2020 3:16 pm
Grazie!
Non ho capito se dobbiamo fare una respirazione circolare o solamente di naso o di bocca
Ho trovato questo:


Esercizi di Rebirthing:

Si inizia con una inspirazione consapevole, lenta e profonda. Quando i polmoni sono pieni d’aria, si lascia uscire il respiro. La forza dell’inspirazione e il naturale lavoro muscolare daranno luogo all’espirazione. Non c’è bisogno di controllo, il respiro uscirà da solo senza ricorrere a una spinta volontaria. Finita l’espirazione ricomincia subito l’inspirazione, non bisogna lasciare alcuna pausa. E quando l’inspirazione avrà riempito i polmoni, si espira subito, anche in questo caso senza fare pausa. Il respiro avrà allora un andamento circolare, fluido, continuo che metterà in contatto con il profondo del proprio essere.

Fonte: https://www.lifegate.it/come_si_svolge_ ... rthing?amp

Gattamatta
Messaggi: 21
Iscritto il: mar nov 03, 2020 1:19 pm

Re: La Respirazione Olotropica

Messaggio da Gattamatta » mer gen 27, 2021 11:35 pm

Provata una volta, con supervisione.
Fa parte del percorso dei ritiri cerimoniali psichedelici di Synthesis, nei Paesi Bassi.
Nel mio caso la sessione di respirazione olotropica è stata proposta al mattino, tutti assolutamente sobri, un'oretta dopo la colazione leggera, qualche ora prima della cerimonia vera e propria.
Esperienza impressionante. Ero del tutto scettica prima di iniziare. L'istruttore ha guidato il nostro respiro e le posizioni da assumere. Esperienza assolutamente psichedelica: ho trovato, accettato e rilasciato rabbia e paura accumulate nell'infanzia. Ho iniziato ad incontrare, ringraziare e perdonare moltissime persone che ho conosciuto nella vita. O iniziato a percepire il senso della vita umana come piccola parte di una coscienza più grande. Ho iniziato a vedere spirali di vari colori che giravano e si intersecavano: erano vite. A fine sessione ero molto stanca fisicamente, ma decisamente sollevata d'animo. Davvero una bella esperienza.

Successivamente, non potendo partecipare ad eventi in presenza, ho provato ad unirmi ad altre sessioni in remoto e non sono riuscita ad entrare nello stesso stato psichedelico. Sicuramente la supervisione di persona da parte dell'istruttore aiuta a controllare bene respiro e posizioni.

In ogni caso la gestione della respirazione svolge un ruolo immenso nel raggiungimento di stati alterati, anche solo meditativi di un certo livello.

Consiglierei di provare, ma con un istruttore, dal vivo.

Abeja G.
Messaggi: 1396
Iscritto il: mer ott 14, 2015 2:42 pm

Re: La Respirazione Olotropica

Messaggio da Abeja G. » mer gen 27, 2021 11:50 pm

Gattamatta ha scritto:
mer gen 27, 2021 11:35 pm
a controllare bene respiro e posizioni.
Quali sono le posizioni?
C'è una respirazione circolare o solo di naso o di bocca?

Grazie!!

Gattamatta
Messaggi: 21
Iscritto il: mar nov 03, 2020 1:19 pm

Re: La Respirazione Olotropica

Messaggio da Gattamatta » gio gen 28, 2021 11:13 am

@Abeja G.
Non ricordo con precisione, ma abbiamo iniziato sdraiati su un tappetino senza cuscino, occhi coperti da una mascherina. Prima avevamo le gambe piegate, con le ginocchia in alzo, poi le abbiamo portate giù ed abbiamo fatto un classico "body scan" come si usa all'inizio di ogni forma di meditazione guidata.

All'inizio della respirazione ci è stato chiesto di tenere una mano sul petto ed una sul ventre per renderci meglio conto delle diverse aree che possiamo attivare nella respirazione (alta - petto, bassa - diaframma). A un certo punto quando eravamo ben avviati con la respirazione ci è stato chiesto di allargare le braccia e portarle fuori dal tappetino con palmo giù. Dopo un po' siamo stati guidati alla nostra infanzia e siamo stai invitati a urlare, piangere e battere mani e piedi in terra, se lo desideravamo. Detto così sembra stranissimo e risponderei con uno sguardo scettico ed un sopracciglio alzato, ma in quel contesto è stato davvero molto liberante, la mente era davvero andata all'infanzia ed alla necessità di piangere e urlare per esprirmermi. Poi credo che non ci siano state altre indicazioni sulla postura. Gli assistenti passavano tra i tappetini e ogni tanto correggevano la respirazione, ad esempio invitando ad utilizzare maggiormente il diaframma.

Abeja G.
Messaggi: 1396
Iscritto il: mer ott 14, 2015 2:42 pm

Re: La Respirazione Olotropica

Messaggio da Abeja G. » ven gen 29, 2021 3:01 am

Gattamatta ha scritto:
gio gen 28, 2021 11:13 am
abbiamo fatto un classico "body scan" come si usa all'inizio di ogni forma di meditazione guidata.
Il "body scan" in che consiste?

Grazie!!

Avatar utente
papo
Scriba
Messaggi: 127
Iscritto il: lun set 14, 2015 10:48 am

Re: La Respirazione Olotropica

Messaggio da papo » lun feb 01, 2021 9:37 pm

consiste nel portare l'attenzione sul proprio corpo (occhi chiusi) partendo, ad esempio, dalla mano per poi "percepire" pian piano il braccio la spalla ecc... ne senti la presenza, il calore l'eventuale formicolio. poi passi al prossimo arto, poi al busto la testa ecc.
questo porta rilassamento e connessione col corpo
si fa spesso anche in training autogeno!! (tecnica che ho sperimentato in un apposito percorso e tuttora utilizzo, a volte, nella vita) consiglio assolutamente!
Gloria eterna all'ipnorospo!
Tutti i miei post sono frutto della mia fervida immaginazione. Niente di ciò che scrivo è riferito a persone o situazioni reali.

andywhitenapoli
Messaggi: 5
Iscritto il: dom nov 08, 2020 9:38 pm

Re: La Respirazione Olotropica

Messaggio da andywhitenapoli » dom mag 09, 2021 8:48 pm

Interessante. Bisognerebbe pero' avere una guida che ti seguisse durante l'esperienza, anche per poter eseguire una respirazione in grado di portarti a quello stato.

Sicuramente qualche centro dove eseguono questo tipo di respirazione esiste.

Rispondi