Coltivazione Trichocereus pachanoi (San Pedro)

Il meglio delle discussioni di coltivazione
Avatar utente
El Indio
Messaggi: 189
Iscritto il: mar apr 09, 2019 7:58 pm

Re: Coltivazione Trichocereus pachanoi (San Pedro)

Messaggio da El Indio » gio set 23, 2021 3:03 pm

Ciao a tutti,

avrei bisogno di alcune info per una talea di pachanoi di circa due anni. Devo travasarlo ma non so se posso farlo ora oppure è meglio aspettare inizio primavera. Riguardo il substrato da utilizzare, 50% torba+ 50% perlite può andare? Alternative?

Inoltre, da un paio di giorni ho notato una piccola macchia nera in cima del diametro di 2mm (forse anche meno), ho letto che potrebbe stare iniziando a marcire. Che faccio?


Avatar utente
Time
Messaggi: 385
Iscritto il: mer apr 05, 2017 8:03 am

Re: Coltivazione Trichocereus pachanoi (San Pedro)

Messaggio da Time » ven ott 22, 2021 12:29 pm

@Samuel Beckett ho spostato il tuo messaggio qui. Questa è la discussione sulla coltivazione del san pedro, nella sezione dedicata.
Di solito, nelle pagine delle discussioni, c'è già risposta a ciò che si cerca.
In genere, prima di aprire una nuova discussione, è meglio assicurarsi che non ce ne siano già di esistenti. Per fare ciò è utile la funzione "cerca" presente nel menù a tendina "collegamenti rapidi". Utilizza parole chiave e seleziona il subforum adeguato.
Se ti riferisci alla sezione chiara e stretta (eziolazione), sono così perché sono scresciuti con scarsa illuminazione.
Quando d'inverno le temperature scendono (senza ovviamente ghiacciare) vanno in stati vegetativa, smettendo di crescere in attesa dell'innalzamento delle temperature. Se d'inverno li metti in casa davanti ad una finestra le temperature saranno favorevoli per la crescita, ma non lo sarà l'illuminazione, e cresceranno eziolati.
Se abiti in una zona dove ghiaccia d'inverno, la cosa migliore è metterli dentro una serra fredda esterna durante la brutta stagione. Così eviti che muoiano per il gelo e che crescano eziolati.

Avatar utente
antropologo
Messaggi: 106
Iscritto il: gio dic 03, 2020 5:53 pm

Re: Coltivazione Trichocereus pachanoi (San Pedro)

Messaggio da antropologo » dom ott 31, 2021 1:32 pm

È un cactus, basta del terriccio universale che dreni bene. Quelli apposta per cactacee in genere sono solo una truffa. A me comunque è bastato metterlo dentro la terra per qualche centimetro, parlo ovviamente di una talea piccola, e ha radicato. Quindi non pensarci troppo, mettilo in terra e lui quando sarà pronto radicherà

Avatar utente
asklepios
Messaggi: 2507
Iscritto il: mer gen 01, 2020 7:56 pm

Re: Coltivazione Trichocereus pachanoi (San Pedro)

Messaggio da asklepios » lun nov 01, 2021 12:48 pm

I Pachanoi sono molto versatili da quel che so, crescono un po' su tutto. L'unico svantaggio a parer mio di usare terreni troppo nutrienti (tipo terriccio universale) è che se non stai attento rischi il marciume quando in inverno li metti dentro casa. Scarsa ventilazione, poca luca, tanti nutrienti = muffa. Non devi dargli neanche un goccio d'acqua. Alternativamente puoi aggiungere al terriccio elementi meno nutrienti e che aiutino a drenare, come perlite e sabbia. C'è un canale Youtube dedicato interamente alla coltivazione dei San Pedro:

https://www.youtube.com/channel/UCMSHmxUynfIZdVN2BdI0ymg

Avatar utente
antropologo
Messaggi: 106
Iscritto il: gio dic 03, 2020 5:53 pm

Re: Coltivazione Trichocereus pachanoi (San Pedro)

Messaggio da antropologo » mer nov 03, 2021 9:53 pm

Si hai ragione,: un terreno povero e ben drenante è meglio per una cactactacea. Poi una componente un po' più ricca ci dovrebbe essere, ma in quantità molto piccola. Io una volta ne preparai uno che era fatto fondamentalmente di sassi, sabbia e terra trovata in giro (da me è molto argillosa). Ma comunque tutte le cactacee che ho, compreso il San Pedro, crescono bene nel terriccio universale. Certo è che non ho nulla di troppo particolare ed esigente


Rispondi