Coltivazione Papaver Somniferum Giganteum

Il meglio delle discussioni di coltivazione
Zio Toxil
Messaggi: 480
Iscritto il: lun nov 09, 2015 8:04 am

Re: Papaveri Giganteum

Messaggio da Zio Toxil » ven apr 29, 2016 6:40 am

Ma quanti cazzi di papaveri ci vogliono per farsi una tisana che funzioni?!?

Su internet leggo da due a cinque (secchi), e certi utenti dicono che le capsule fresche funzionano anche meglio. Ho provato con circa 15 medio-piccoli, e mi ha solo rilassato un po'.

Dopo qualche giorno riprovo con 5 grandi + 2 medio-grandi, e non ha fatto una mazza.

Sempre internet, dice che le piante cominciano a produrre morfa ed altro quando nascono i boccioli, ma forse e' ancora poca e la quantita' aumenta fino a livelli "utilizzabili" solo quando le capsule si avvicinano alla maturazione. Speriamo che il problema sia quello, e non mi abbiano dato semi di Papaver Nonfancazzum.

Le capsule (fresche) che ho usato erano scure, con la patina bianca, cominciavano a indurirsi, e sanguinavano profusamente quando incise, ma i semi erano ancora morbidi e bianchi.

Riprovero' quando i semi diventano neri, e speriamo di non aver fatto tutto il bordello per niente.


Avatar utente
cyanotic
Messaggi: 83
Iscritto il: lun feb 15, 2016 10:41 pm

Re: Papaveri Giganteum

Messaggio da cyanotic » mar mag 03, 2016 1:00 pm

Zio Toxil ha scritto:il terreno tendeva a sgretolarsi durante l'operazione, risultando in una o piu' radici esposte all'aria durante il trapianto, e nel 90% circa dei casi di radici esposte, la pianta cominciava ad afflosciarsi gia' dopo pochi minuti, massimo una mezz'ora.
E' esattamente ciò che mi è successo. Terriccio sgretolato, radici all'aria, affloscio istantaneo, morte :(

Ma le altre sono ancora in perfette condizioni. Mi sa che le lascerò li, anche perché quelle nell'orto crescono molto più lentamente. Sarà che sono un po' meno esposte al sole e, credo, il terreno è più compatto(nonostante l'abbia lavorato parecchio).
Grazie per le informazioni dettagliate
;)

P.S. = Forse può interessarti questo video... E' molto interessante il metodo di estrazione che viene usato. Certo che di materiale ne hanno in abbondanza

Avatar utente
LaFouine
Messaggi: 399
Iscritto il: sab ott 10, 2015 7:12 pm

Re: Papaveri Giganteum

Messaggio da LaFouine » mar mag 24, 2016 5:24 pm

allora io non so che incisione fate, ma io procedo così,appena butta giu i petali prendo la mia lama superaffilata tipo spada di damasco,e incido ma dall'alto verso il basso e dipende da come è alta la capsula, cmq non arrivo mai dalla cima fino al fondo, mi piacerebbe farvi un video,poi la lama deve entrare ma amssimo 3 mm meglio se 2 e li ci vuole la mano ferma, mentre scendi dall'alto verso il basso un po di lattice si accumula sulla lama e... WOW provare per credere, ma ura poco, il resto lo lasciate all'aria che secca e poi lo raccogliete
kaixo :mrgreen:

bertino
Messaggi: 36
Iscritto il: lun giu 12, 2017 2:22 pm

Re: Coltivazione Papaverum Somniferum Giganteum

Messaggio da bertino » lun giu 12, 2017 7:15 pm

Ricapitolando: dalla semina al raccolto quanti giorni sono passati esattamente?
Hai raccolto il liquido grezzo? L'hai provato?
Che effetto fa?

alchemico 73
Messaggi: 4
Iscritto il: lun ago 14, 2017 2:34 pm

Re: Coltivazione Papaverum Somniferum Giganteum

Messaggio da alchemico 73 » dom set 03, 2017 4:43 pm

ciao a tutti,sono un nuovo acquisto del sito e volevo dare un consiglio a ZIO TOXIL se può interessarlo, alla pagina estrazione laudano.
Sulla argomento papavero giganteum mi chiedevo se per voi era più importante la dimensione della capsula quindi la varietà in questione o la qualità o varietà del seme e quindi la percentuale degli dell'alcaloidi contenuti nella capsula, a titolo informativo come immagino saprete che esistono moltissime varietà di papavero ma quelle di nostro interesse le più importanti o meglio con genetica migliore sono 2 cioè:N°1=ALBUM MILL. e N°2=GLABRUM BOISS, anche se varietà principali sono 4.
la prima è quella che si distingue per i semi bianchi, l'altra è quella a semi neri o grigi,difatti quelli più ricercati come genetica e
percentuale di morfina sono i primi.

bonzo21
Messaggi: 589
Iscritto il: lun set 21, 2015 2:52 pm

Re: Coltivazione Papaverum Somniferum Giganteum

Messaggio da bonzo21 » lun dic 04, 2017 8:40 pm

Leggendo ho trovato informazioni contrastanti, si pianterebbe ora 10 settimane prima del gelo o dopo il gelo?

Ivanspeedy
Messaggi: 158
Iscritto il: mar ott 24, 2017 6:28 pm

Re: Coltivazione Papaverum Somniferum Giganteum

Messaggio da Ivanspeedy » sab dic 01, 2018 9:02 pm

alchemico 73 ha scritto:
dom set 03, 2017 4:43 pm
ciao a tutti,sono un nuovo acquisto del sito e volevo dare un consiglio a ZIO TOXIL se può interessarlo, alla pagina estrazione laudano.
Sulla argomento papavero giganteum mi chiedevo se per voi era più importante la dimensione della capsula quindi la varietà in questione o la qualità o varietà del seme e quindi la percentuale degli dell'alcaloidi contenuti nella capsula, a titolo informativo come immagino saprete che esistono moltissime varietà di papavero ma quelle di nostro interesse le più importanti o meglio con genetica migliore sono 2 cioè:N°1=ALBUM MILL. e N°2=GLABRUM BOISS, anche se varietà principali sono 4.
la prima è quella che si distingue per i semi bianchi, l'altra è quella a semi neri o grigi,difatti quelli più ricercati come genetica e
percentuale di morfina sono i primi.
Bene!!!! Molto bene!! Io sto facendo le prime prove di coltivazione. Ho acquistato i semi ((bianchi)) da un notissimo vendor online che tratta xlopiu srmi di canapa. Ho scelto questo vendor xche immagino sappia benissimo a che scopo coltiviamo!!!
Per adesso posso dire che hanno un altissima germinabilitA... da ogni seme è nata la piantina.
Vo farò sapere se arrivo alla raccolta 😁😁😁

Ivanspeedy
Messaggi: 158
Iscritto il: mar ott 24, 2017 6:28 pm

Re: Coltivazione Papaverum Somniferum Giganteum

Messaggio da Ivanspeedy » lun dic 03, 2018 7:49 am

Raga una domanda semplicissima: da un seme ...da una pianta.. quante capsule escono? Una o di piu???

alchemico 73
Messaggi: 4
Iscritto il: lun ago 14, 2017 2:34 pm

Re: Coltivazione Papaverum Somniferum Giganteum

Messaggio da alchemico 73 » dom set 15, 2019 7:16 pm

Ciao ragazzi per quel che ne so e dalla mia esperienza i poppy di genetica pura fanno solo 1 cap. altre genetiche che presumo siano ibridi da quel che ho provato fin ora anno più capsule.
Ho anche notato che molti dei provati anno un ciclo di vita annuale, altri che mi ha regalato un amico recuperati diversi anni fa in Afghanistan,sono perenni,piantati inizio primavera fatto il loro ciclo vitale fino all'estate poi sono morti,ma con stupore senza aver piantato nulla l'anno dopo in primavere sono spuntati di nuovo,cosa che non mi era mai successa con i vari poppy provati,infatti li ho schedati come perenni.

Avatar utente
Xochipilli
Messaggi: 24
Iscritto il: dom apr 11, 2021 2:53 am

Re: Coltivazione Papaver Somniferum Giganteum

Messaggio da Xochipilli » mar apr 27, 2021 1:47 am

salve a tutti, ho piantato dei semi di papavero in vaso lo scorso anno e già lo scorso anno non hanno superato i pochi cm prima di appassire non raggiungendo mai una fase adulta. quest'anno altri semi della stessa semina (più altri aggiunti durante lo scorso autunno) sono germinati e non vorrei ripetere il fallimento dello scorso anno.
i semi li ho rubati all'orto botanico :asd:

hanno iniziato a germogliare verso i primi di marzo ma ora li continuo a vedere la loro crescita ferma, saranno lunghi 3-4 cm da un mese. cosa non va? forse poche ore di luce diretta sul balcone?
ho trovato info discordanti sul fatto che la pianta abbia bisogno o meno di tanta luce, di suolo calcareo o meno e di poche o tante irrigazioni...
"Trying to define yourself is like trying to bite your own teeth"

Avatar utente
Sonoio
Messaggi: 1347
Iscritto il: gio lug 27, 2017 1:35 pm

Re: Coltivazione Papaver Somniferum Giganteum

Messaggio da Sonoio » mar apr 27, 2021 12:17 pm

Xochipilli ha scritto:
mar apr 27, 2021 1:47 am
hanno iniziato a germogliare verso i primi di marzo ma ora li continuo a vedere la loro crescita ferma, saranno lunghi 3-4 cm da un mese. cosa non va? forse poche ore di luce diretta sul balcone?
ho trovato info discordanti sul fatto che la pianta abbia bisogno o meno di tanta luce, di suolo calcareo o meno e di poche o tante irrigazioni...
Coltivi le piante in vasi. Quanti in un vaso di che dimensione ?
Potrebbe essere che non sono abbastanza distante l' una dall' altra. Di solito si comportano come descrivi tu, se non hanno abbastanza spazio, se sono troppo vicini. Poca aqua e stai attento che non ci sia ristagno in fondo !
Più luce meglio è. Ma crescono anche nell' ombra, anche se non tanto bene :asd:
Magari aiuterebbe una foto.
Saluti
Sheriff John Brown always hated me; for what I don't know; anytime I plant a seed, he said kill it before it grows; I shot the sherriff ... - Bob Marley
Tutto quello che vi racconto è già passato da almeno dieci anni.

Avatar utente
Xochipilli
Messaggi: 24
Iscritto il: dom apr 11, 2021 2:53 am

Re: Coltivazione Papaver Somniferum Giganteum

Messaggio da Xochipilli » mar apr 27, 2021 10:10 pm

grazie per la risposta.

vaso di 30 di diametro x 25 cm di altezza. non enorme ne convengo.

le piantine sono queste. magari non sono state diradate come indicavi tu nella tua risposta. in questa fase dovrei immagino per diradarle semplicemente sacrificarne alcune (le più piccole suppongo).

https://ibb.co/KzXpMvS

ho un altro vaso in cui ho messo dei narcisi pensando che non sarebbe uscito nulla quest'anno in cui sono nate altre piantine di papaver, sono più diradate mi sembra; questo vaso è 40 cm di diametro x 30 cm di altezza.

https://ibb.co/5YkQLFt

qui le piantine sembrano decisamente più sane. a questo punto aspetto i narcisi sfioriscano così avranno anche più luce. cosa ne pensi?

Ok sospendo le irrigazioni allora, al momento stavo innaffiando il vaso quando il sottovaso e l'aspetto della terra erano asciutti.
"Trying to define yourself is like trying to bite your own teeth"

Avatar utente
Sonoio
Messaggi: 1347
Iscritto il: gio lug 27, 2017 1:35 pm

Re: Coltivazione Papaver Somniferum Giganteum

Messaggio da Sonoio » mer apr 28, 2021 8:50 am

@Xochipilli - mi dispiace ma queste piante non cresceranno più e non avrai nessuna resa.
La tua piantagione è un perfetto esempio per come NON si fa ...
In un vaso del genere (senza altre piante) dovresti mettere uno o magari due semi. Quando le piante del papavero sono troppo vicine non crescono. Non c'è niente da fare. Almeno che sappia e coltivo papavero da decenni.
Mi dispiace molto, ma non c'è niente da fare. Neanche togliere tutte piante meno una o due ti aiuterà. Troppo tardi ...
La prossima volta ... :asd:
Saluti
Sheriff John Brown always hated me; for what I don't know; anytime I plant a seed, he said kill it before it grows; I shot the sherriff ... - Bob Marley
Tutto quello che vi racconto è già passato da almeno dieci anni.

Avatar utente
Xochipilli
Messaggi: 24
Iscritto il: dom apr 11, 2021 2:53 am

Re: Coltivazione Papaver Somniferum Giganteum

Messaggio da Xochipilli » mer apr 28, 2021 5:33 pm

suppongo nessuno nasca "imparato" altrimenti non saremmo qui :)

la mia "piantagione" è un vaso in balcone sono le prime volte che sperimento con i papaver e ho supposto fosse sufficiente mettere i semi a terra (considerando quanti semi sono contenuti in una capsula supponevo che il tasso di germinabilità fosse estremamente basso e ne ho messi tanti).
per quanto riguarda la seconda foto poi come ti dicevo sono nati per caso dato che ce li avevo messi lo scorso anno e non pensavo sarebbero riusciti fuori quest'anno e cosìc i ho messo altre piante.

dammi invece un'indicazione su un'alternativa. sarebbe possibile ingannare i semi che ho mettendoli in frigo qualche settimana e poi mettendone pochi in un vaso?
Ultima modifica di Xochipilli il gio apr 29, 2021 2:35 am, modificato 1 volta in totale.
"Trying to define yourself is like trying to bite your own teeth"

Avatar utente
Sonoio
Messaggi: 1347
Iscritto il: gio lug 27, 2017 1:35 pm

Re: Coltivazione Papaver Somniferum Giganteum

Messaggio da Sonoio » mer apr 28, 2021 6:18 pm

Xochipilli ha scritto:
mer apr 28, 2021 5:33 pm
dammi invece un indicazione su un'alternativa. sarebbe possibile ingannare i semi che ho mettendoli in frigo qualche settimana e poi mettendone pochi in un vaso?
Frigo non è necessario. Se sei veloce, potresti seminare ancora fuori per esempio in un campo da maggese che si trova quasi ovunque.
In un vaso metterei solo un seme, magari due, non di più. Se hai solo due piantine troppo vicine, avrai lo stesso risultato come adesso ... Mettere i semi sulla terra, non coprire, perchè hanno bisogno di luce per germogliare.
Buona fortuna !
Saluti
Sheriff John Brown always hated me; for what I don't know; anytime I plant a seed, he said kill it before it grows; I shot the sherriff ... - Bob Marley
Tutto quello che vi racconto è già passato da almeno dieci anni.

Avatar utente
Xochipilli
Messaggi: 24
Iscritto il: dom apr 11, 2021 2:53 am

Re: Coltivazione Papaver Somniferum Giganteum

Messaggio da Xochipilli » gio apr 29, 2021 2:35 am

grazie per le info, provo così come mi hai suggerito
"Trying to define yourself is like trying to bite your own teeth"

Rispondi