Coltivazione Salvia Recognita

Avatar utente
Time
Messaggi: 361
Iscritto il: mer apr 05, 2017 8:03 am

Re: Coltivazione Salvia Recognita

Messaggio da Time » mar mar 30, 2021 6:47 pm

Immagine

Primi getti primaverili. Spero che quest'anno fioriscano.
Hanno superato l'inverno senza problemi esposte a freddo e intemperie in pianura veneta, con picchi di -10 °C. Non che ci fosse da aver dubbi, visto l'areale di origine.


Avatar utente
acquaesale
Messaggi: 95
Iscritto il: gio ago 22, 2019 10:01 am

Re: Coltivazione Salvia Recognita

Messaggio da acquaesale » ven apr 02, 2021 10:02 am

Io ho deciso di tenere la mia dentro per il primo inverno, ma non penso sia stata una grande idea. Tutte le foglie che aveva sono annerite e seccate. Un po' è sicuramente fisiologico (anche la officinalis si comporta così d'inverno), un po' temo che l'umidità di un ambiente chiuso e una scarsa luminosità l'abbiano affaticata. Proprio per quest'ultimo motivo si è allungata molto il cerca di luce. Ora sembra stare bene e i nuovi getti di foglie arrivano là dove le vecchie sono cadute. Nel complesso sembra una pianta forte e resistente.

Allego una foto https://ibb.co/PFGjT6M

EDIT: come se non bastasse ha dei piccoli insetti parassiti verde chiaro, per ora sembra sia stato sufficiente toglierli a mano :asd:
Dubitate

Avatar utente
Pregiudicato
Messaggi: 451
Iscritto il: lun ago 13, 2018 4:29 pm

Re: Coltivazione Salvia Recognita

Messaggio da Pregiudicato » sab apr 03, 2021 1:24 pm

Time ha scritto:
mer mag 13, 2020 1:05 pm
Inumidisco del terreno e lo sterilizzo nei vasetti in acqua bollente, come quando fai la conserva.
Poi sterilizzo con alcol un contenitore ermetico (tipo vaschetta di plastica) e ci metto dentro terreno e semi, chiudo e aspetto. A volte anche i semi stessi sono vettori di contaminazioni, spesso gli faccio un veloce bagno in candeggina diluita prima di metterli a germinare.
Tutto questo quando i semi che ho sono in poche unità, costosi, o lunghi o difficili da germinare. È una trafila inutile per semi abbondanti che germinano facilmente.

Quando i cotiledoni sono usciti e si intravedono le prime vere foglie, apro un po' il contenitore per qualche giorno per abituare alla diminuzione di umidità, poi sposto le zollette di terra in vasi.
Quindi non mi curo del fatto che per il periodo di germinazione siano senza simbiosi varie.
Volevi dire: pastorizzo con l’acqua bollente e igenizzo con l’alcool... :paranoid:

Avatar utente
asklepios
Messaggi: 2025
Iscritto il: mer gen 01, 2020 7:56 pm

Re: Coltivazione Salvia Recognita

Messaggio da asklepios » sab apr 03, 2021 2:12 pm

La pastorizzazione avviene intorno ai 70 gradi, non raggiunge mai i 100 gradi. A quelle temperature si parla effettivamente di sterilizzazione (totale o parziale, se il tempo non è abbastanza lungo)

Avatar utente
Time
Messaggi: 361
Iscritto il: mer apr 05, 2017 8:03 am

Re: Coltivazione Salvia Recognita

Messaggio da Time » dom mag 16, 2021 1:07 pm

Immagine
Immagine
I primi fiori.

Avatar utente
FrecciaNelGinocchio
Messaggi: 242
Iscritto il: dom lug 12, 2020 1:27 am

Re: Coltivazione Salvia Recognita

Messaggio da FrecciaNelGinocchio » dom mag 16, 2021 1:53 pm

Grandeee @Time
Io ho appena seminato le mie 110, vediamo come vaaa
“Le tecniche migliori vengono tramandate dai sopravvissuti”

Avatar utente
acquaesale
Messaggi: 95
Iscritto il: gio ago 22, 2019 10:01 am

Re: Coltivazione Salvia Recognita

Messaggio da acquaesale » lun mag 17, 2021 11:43 am

@Time bellissima, complimenti. È possibile che dia semi?
Dubitate

Avatar utente
Time
Messaggi: 361
Iscritto il: mer apr 05, 2017 8:03 am

Re: Coltivazione Salvia Recognita

Messaggio da Time » mar mag 18, 2021 10:21 am

acquaesale ha scritto:
lun mag 17, 2021 11:43 am
@Time bellissima, complimenti. È possibile che dia semi?
Stavo proprio pensando di impollinare manualmente, ma sembra ci stiano già pensando le api.
Immagine

Rispondi